Come chiedere riabilitazione e cancellazione dei protesti

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Purtroppo può capitare che per un qualsiasi motivo non si riesca ad ottemperare al pagamento di una cambiale o di un assegno emesso e andato in pagamento e che si subiscano dei protesti. Se non si riesce a bloccare il pagamento prima che vada in scadenza, può capitare che il creditore richieda un protesto, in maniera tale che possa rientrare in possesso della somma che gli è dovuta. Nei passaggi successivi di questa guida ci occuperemo di illustrarvi quello che è il procedimento che bisogna seguire e, in particolare, vedremo come chiedere la riabilitazione e la cancellazione degli assegni o delle cambiali protestate, in modo da poter ripulire la posizione.

27

Occorrente

  • Liberatoria autenticata (al Comune o dal Notaio)
  • Estratto di repertorio
  • Titolo in originale o fotocopia
  • Documento di riconoscimento del creditore e del debitore
  • Denuncia di smarrimento dei titoli mancanti
37

La persona che ha subito il protesto, ovvero colui che è il debitore del titolo, ovviamente, come prima cosa dovrà effettuare il pagamento di tale debito al creditore, così che si possa regolarizzare la situazione: si tratta di una condizione assolutamente necessari, a a meno che il creditore non decida diversamente. Successivamente il debitore, quindi colui che ha subito il protesto, dopo aver pagato l'intera somma del debito al creditore, dovrà richiedere a quest'ultimo il titolo in questione, solamente in originale. Il debitore, in seguito, dovrà procedere a richiedere l'estratto di repertorio al notaio che ha elevato il protesto, sia per quanto riguarda l'assegno protestato sia, in alternativa, per quanto concerne la cambiale protestata.

47

Una volta ottenuti che sono stati i documenti, il debitore e il creditore dovranno necessariamente recarsi presso il Comune più vicino alla loro residenza, oppure presso un qualsiasi notaio e dovranno procedere col richiedere un'autenticazione di una liberatoria di pagamento. Nel caso in cui il titolo si stato perduto, occorre, prima di tutto, sarà necessario andare a effettuare una denuncia di smarrimento presso i carabinieri o la questura del proprio paese di residenza.

Continua la lettura
57

Se ci si trovasse nella situazione di aver perso il titolo, nel caso in cui si trattasse dell'assegno, lo si può richiede in fotocopia alla banca che ha provveduto all'incasso dello stesso, oppure si può provare a richiedere una copia alla prefettura che ha emesso la sanzione amministrativa. Nel caso in cui, invece, mancasse la cambiale si può provare a richiedere una fotocopia al notaio che ha elevato il protesto oppure alla Cassa Cambiale. Una volta ottenuti tutti quelli che sono i necessari documenti, il debitore potrà finalmente rivolgersi a un avvocato, oppure ad una associazione, che potranno avviare l'adeguato iter di cancellazione presso il Tribunale competente e presso la C. C. I. A. A. (Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura) che è competente per il territorio di residenza del protestato.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'intera procedura può essere effettuata in meno di 20 giorni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come cancellare un protesto di un assegno postale o bancario

Nel momento in cui si va ad emettere un assegno di pagamento, sia bancario e sia postale, c'è la necessità di assicurarsi che la somma che dovrà essere prelevata sia subito a disposizione all'interno del proprio conto corrente personale. Nella guida...
Finanza Personale

Cambiale protestata: quando succede e come risolvere

Se siete titolari di una cambiale, è fondamentale sapere come l'ottenimento del credito che spetta non rientri sempre in un meccanismo automatico, seppur l'esistenza del credito vantato rimanga del tutto fuori discussione. In caso di inadempienza, anche...
Banche e Conti Correnti

Le differenze tra assegno bancario e circolare

L'assegno è uno strumento finanziario di pagamento. Spesso si sente parlare di assegni bancari e circolari, ma probabilmente molti non ne conoscono la differenza: tecnicamente si tratta di due modi di pagamento differenti.In questa guida tenteremo di...
Case e Mutui

Come ottenere la cancellazione di un'ipoteca

Parlare di 'cancellazione di un'ipoteca' e di come poterla ottenere, prevede anzitutto che si conosca il significato del termine.L'ipoteca è una forma di garanzia che fornisce al creditore la possibilità di tutelare il fondo prestato in caso di mancato...
Finanza Personale

Come ottenere un prestito cambializzato

Il prestito cambializzato è un finanziamento personale a tasso fisso a rata costante. Viene concesso dalle banche sia ai privati che alle aziende di piccola e media grandezza, dietro sottoscrizione di cambiali, che rappresentano la garanzia del rimborso...
Finanza Personale

Come comportarsi davanti a una cambiale insoluta

In questa guida, affronteremo, attraverso pochi e semplici passaggi, la problematica della cambiale insoluta che potrebbe verificarsi alcune volte, specialmente in tale periodo di crisi economica, dove esiste una bassa capacità di spesa da parte delle...
Richieste e Moduli

5 cose da sapere se ricevi un decreto ingiuntivo

È meglio che nessuno nella vita riceva un decreto ingiuntivo. Per chi non lo sapesse infatti è un ordine dato da un giudice su base di un creditore. Questo consiste nell'obbligare il debitore ad adempiere all'obbligazione assunta entro 40 giorni solitamente....
Case e Mutui

Come estinguere un'ipoteca giudiziale

Iniziamo subito questo articolo con il dire che un'ipoteca giudiziale è un provvedimento avviato dal Tribunale, in seguito ad una richiesta comprovata da parte di un creditore insoddisfatto, che cerca di difendere in tutti i modi possibili il suo credito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.