Come chiedere le ferie

Tramite: O2O 14/04/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

Che siate dipendenti statali o privati, in qualità di lavoratori, avete diritto a delle ferie. Le ferie sono dei giorni in cui potete assentarvi da lavoro e queste maturano nel corso dell'anno. A seconda del tipo di lavoro che svolgete potete avere uno o più giorni di ferie al mese. Accumulate vi permettono quindi di prendervi una bella pausa dal tanto stressante lavoro. C'è anche da dire che le ferie sono retribuite, ovvero vi conteranno come giorni lavorativi. Se avete bisogno di staccare un po' la spina in questa guida vi mostreremo come chiedere le ferie. Anche se nella maggior parte dei casi è un'operazione semplice (basta compilare un modulo cartaceo), in alcuni lavori può rivelarsi una vera impresa. Alcuni datori di lavoro si servono infatti di sofisticati software per la gestione dei propri impiegati e bisogna far richiesta telematica per potersi assentare da lavoro. In questa guida tratteremo entrambi i casi, cercando di chiarirci come chiedere le ferie.

27

Occorrente

  • Modulo di richiesta di ferie
37

Accordarsi col datore

Nel momento in cui iniziano tali giorni, il periodo di servizio da considerare è quello che generalmente decorre dal primo gennaio al trentuno dicembre. Come viene stabilito nel codice civile, la maggior parte delle volte è il proprio datore lavorativo a scegliere le giornate feriali, nel rispetto delle esigenze aziendali e a quelle del lavoratore. La suddetta disposizione viene stabilita tramite un accordo tra le due parti.

47

Contrattate con le rappresentanze sindacali

All'interno di ditte con rappresentanze sindacali aziendali, i periodi feriali vengono fissati direttamente dalla direzione in seguito ad un esame in cui si discute sia delle esigenze dei dipendenti, sia di quelle dei datori. Quando queste rappresentanze mancano, resta ovviamente valido il potere del principale che è tenuto certamente a considerare le necessità del personale.

Continua la lettura
57

Inviare una domanda di ferie

La domanda di ferie deve essere pervenuta al proprio datore di lavoro tramite modulo di richiesta. In questo deve esserci scritto le vostre credenziali, il periodo di ferie che volete richiedere e infine la vostra firma. Ogni giornata feriale non sfruttata, non può assolutamente essere monetizzata. Se intendiamo riferirci al periodo di vacanza dovuto al lavoratore, quest'ultimo non può quindi pretenderne o accettarne in cambio un indennizzo; va però precisato che se nel momento in cui l'attività lavorativa venga cessata, il dipendente ha per legge pieno diritto a percepire una somma di denaro relativa alle giornate di ferie non sfruttate.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come si calcola il valore economico netto di un giorno di ferie

Ogni anno tutti i lavoratori dipendenti hanno diritto alle ferie, che variano in base al contratto nazionale di lavoro, ma anche al tipo di attività che si svolge (impiegato, operaio, dirigente). Inoltre vi è la possibilità per la fine dell'anno di...
Lavoro e Carriera

Come calcolare contributi, tredicesima e ferie

Un lavoratore dipendente che ha una regolare retribuzione si può calcolare, in modo autonomo, le proprie ferie, i propri contributi e la tredicesima. Questa è un'operazione che può essere eseguita indipendentemente dal calcolo che viene effettuato...
Lavoro e Carriera

Come chiedere e usufruire del congedo matrimoniale

Il matrimonio è il coronamento del sogno di ogni coppia di innamorati, grazie al quale due persone possono unirsi in un vincolo che li legherà per il resto della loro vita, e con il quale potranno dare vita ad una vera famiglia ed usufruire di alcuni...
Lavoro e Carriera

Come scrivere una lettera per chiedere l'aumento

In epoche come queste, considerando anche l'alta disoccupazione, si fa sempre più ricorso a contratti di lavoro a dir poco precari un po' in tutti i settori. Ci sarebbe da pensare un po' a tutto, fuorché a chiedere un aumento al proprio datore di lavoro....
Lavoro e Carriera

Come chiedere una lettera di raccomandazione

Quando si è alla ricerca di un'occupazione è sempre meglio presentare al proprio possibile datore di lavoro una lettera di raccomandazione in modo da fare una buona impressione. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi,...
Lavoro e Carriera

Come chiedere una referenza al nostro ex datore di lavoro

La lettera di referenze è un documento molto importante, ma viene spesso sottovalutato. Questo strumento, viene poco utilizzato in Italia, ma ha un ruolo fondamentale nel processo che porta all'assunzione di un lavoratore. Quando si è alla ricerca di...
Lavoro e Carriera

Come chiedere la cassa integrazione

La Cassa Integrazione Guadagni (CIG) è un ammortizzatore sociale. Consiste in un intervento economico a sostegno delle aziende in difficoltà. L’INPS eroga la cassa integrazione ordinaria. Il Ministero del Welfare attinge alle proprie risorse per la...
Lavoro e Carriera

Come chiedere il rimborso delle quote di assistenza contrattuale

Le quote di assistenza contrattuale sono delle cifre perlopiù straordinarie che i datori di lavoro ed i sindacati estrapolano dalle buste paghe di tutti i lavoratori quando i contratti di lavoro si concludono. Questa quota molto spesso viene addizionata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.