Come chiedere la modifica delle condizioni di separazione e divorzio

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La separazione sancisce, attraverso un atto legale, la fine di un’unione coniugale. Questa fase, protratta per almeno tre anni, precede il divorzio e fino a quel momento la coppia manterrà la possibilità di riappacificarsi e riunirsi nuovamente. Queste condizioni verranno mantenute “rebus sic stantibus” che tradotto significa “così come stanno le cose”. In pratica se dovessero subentrare variazioni tali da richiedere una modifica di queste condizioni, una parte potrà chiederne la revisione. Vediamo come.

25

Fase di separazione

Dopo il divorzio, invece, cesserà ogni rapporto legale esistente tra i due coniugi. In fase di separazione vengono sempre fissate delle precise condizioni, inerenti agli obblighi dei coniugi. Questi vincoli sono indispensabili per dettare i comportamenti e i doveri del coniuge definito “forte” nei confronti del “debole”, o dei genitori nei confronti dei figli.

35

Rispetto e senso di civiltà.

Anche i provvedimenti inerenti alla prole possono essere in seguito rivisti. In questo caso il Giudice valuterà, ovviamente, quale sia il maggior interesse della prole. Ricordiamo, a questo proposito, che sarebbe meglio che i genitori mettessero da parte ogni rancore, senza cercare di utilizzare i figli come mezzo di rivalsa nei confronti dell’altro coniuge. La separazione ed il successivo divorzio sono situazioni molto complesse e delicate, che potrebbero rivelarsi dolorose, soprattutto per i figli. Attenzione quindi e massimo rispetto e senso di civiltà.

Continua la lettura
45

Le modifiche

La modifica delle condizioni può essere richiesta sia in caso di separazione giudiziale che consensuale. Il ricorso più comune è quello motivato da un cambiamento delle condizioni economiche e mira sempre alla modifica dell’assegno di mantenimento nei confronti del coniuge debole e della prole. La modifica delle condizioni di separazione può anche avvenire in accordo tra i coniugi stessi, con un semplice atto extragiudiziale o con un ricorso congiunto. In ogni caso la richiesta di revisione necessita obbligatoriamente dell’assistenza di un avvocato.

55

La modifica dei provvedimenti

La modifica dei provvedimenti adottati in sede di separazione verrà richiesta da una delle parti, tramite un ricorso ai sensi dell’art. 710 del Codice di Procedura Civile. Durante la fase istruttoria il Giudice valuterà le nuove condizioni che potrebbero giustificare il cambiamento e deciderà nel modo che riterrà più opportuno. Il provvedimento avrà natura di sentenza e potrà anche essere impugnato dalle parti, se non pienamente d’accordo con le decisioni prese.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come richiedere la separazione dei beni

Come vedremo successivamente, nonostante il regime patrimoniale naturale dei coniugi sia la comunione dei beni (sulla base della quale i due coniugi con il matrimonio uniscono i propri patrimoni, dando luogo ad un patrimonio comune), entrambi hanno comunque...
Richieste e Moduli

Separazione consensuale: ecco come richiederla

Il matrimonio fra due individui adulti consenzienti comporta seri impegni coniugali. Si tratta di una promessa reciproca, il cui scopo è quello di impegnarsi a rispettare i doveri di coppia. È ancora più importante nel caso in cui arrivino dei figli....
Richieste e Moduli

Come vendere il proprio oro alle condizioni migliori

Vendere l'oro che si possiede, e che magari è in forma di gioielli che non ci piacciono più o che sono stati ereditati da un lontano parente, è un'attività che ha preso parecchio piede negli ultimi anni, complici la crisi e la conseguente difficoltà...
Richieste e Moduli

Riscatto laurea: condizioni e costi

Conseguire la laurea è al giorno d'oggi sicuramente molto faticoso e dispendioso, sia in termini di studio che di spese economiche. Queste ultime però possono essere in qualche modo rimborsate effettuando il cosiddetto riscatto di laurea. Si tratta...
Richieste e Moduli

Come chiedere la maternità anticipata

Per le mamme lavoratrici, in alcuni specifici casi stabiliti dalla legge, è possibile chiedere l'astensione dal lavoro prima del congedo obbligatorio di maternità. La maternità anticipata è stata disciplinata per tutelare la salute della mamma e del...
Richieste e Moduli

Come chiedere il rimborso delle tasse universitarie

Frequentare l'università, privata o pubblica che sia, richiede costanza e impegno per riuscire ad affrontare nel modo migliore i numerosi esami che separano dal traguardo della laurea. Anche gli aspetti burocratici, come il pagamento delle tasse, possono...
Richieste e Moduli

Come chiedere l'intitolazione di una strada

Secondo la legge italiana gli enti, le associazioni ed i cittadini possono proporre all'amministrazione comunale l'intitolazione di una nuova piazza, parco o strada. Possono richiedere, inoltre, l'iscrizione di una lapide commemorativa e/o la realizzazione...
Richieste e Moduli

Come chiedere l'iscrizione al 5 per mille

Il 5 per mille è la quota di Irpef che i contribuenti versano quando si fa la dichiarazione dei redditi; essa può essere assegnata agli enti di volontariato che ne fanno richiesta. Ogni contribuente decide a favore di quale associazione vuole devolvere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.