Come chiedere la cancellazione dell'usufrutto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'usufrutto o chiamato conosciuto anche come il diritto di godere un bene altrui, qualsiasi tipo di bene che vai dai mobili ad immobili o qualsiasi altra cosa ovviamente sempre rispettando le regole della legge italiana, in questo caso. In poche parole intorno al termine usufrutto possiamo farci un bel gioco di parole perché l'usufrutto costituisce l'usufruttuario che costituisce l'uso di qualche bene come ad esempio un appartamento per fruttare i cosiddetti beni. Vediamo di seguito l'usufrutto nel dettaglio e come chiedere la cancellazione.

25

La durata

La durata dell'usufrutto può variare in base a tante cose soprattutto in base alla legge italiana. Per prima cosa la durata dell'usufrutto può essere stabilita per volontà ovvero con la firma da tutte e due le parti cioè da parte dell'usufruttuario e da parte del nudo proprietario con un contratto. L'usufrutto ha anche un limite che è la morte del titolare se così viene chiamato. Ha anche una durata di venti anni, ovvero ogni volta che questi venti anni vengono raggiunti, l'usufrutto scade e bisogna di conseguenza rinnovarlo ovviamente se si vuole, non si è costretti. A volte a causa di persone giuridiche l'usufrutto non può durare più dei trent'anni.

35

L'abuso di diritto

L'abuso di diritto da parte dell'usufruttuario tende a non eliminare o a non estinguere completamente l'usufrutto. Infatti, per estinguere l'usufrutto non bisogna fare un abuso di potere o chiamato anche abuso di diritto da parte del titolare e non e restare sempre all'interno dei limiti che questi ultimi sono stabiliti anche dalla legge italiana. Ovviamente nei casi meno gravi anche quando si va all'interno di un tribunale e davanti ad una persona giuridica, quest'ultimo tende sempre ad sanzionare o a prendere provvedimenti anche se di lieve entità molte volte contro l'usufruttuario, impedendo molte volte anche di versare un budget di denaro o una piccola cauzione.

Continua la lettura
45

La cancellazione dell'usufrutto

Ora passiamo alla cancellazione dell'usufrutto dopo che abbiamo precisato alcune cose sull'usufrutto. Allora la cancellazione dell'usufrutto è possibile se all'interno del contratto come abbiamo detto prima non viene specificata una durata con obbligo oppure un limite o addirittura se non ci è stato un accordo tra le due parti. La richiesta di cancellazione deve essere fatta entro 60 giorni dopo la firma del contratto dell'usufrutto. Se ciò che abbiamo appena detto non avverrà, la richiesta della cancellazione del contratto o meglio dell'usufrutto.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come Accertarsi Della Cancellazione Dell'Ipoteca Su Una Casa

Acquistare una casa oggi, con i tempi che corrono, non è semplice. La banca richiede infinite garanzie prima di concedere un mutuo, oltre a cospicuo anticipo. Fra le varie garanzie richieste, una fra le più pericolose a dire il vero, è l'ipoteca sull'abitazione....
Case e Mutui

Cosa chiedere all'amministratore prima di acquistare una casa

Quando si acquista una casa soprattutto se è la prima volta, è fondamentale cercare di evitare errori banali di cui potremmo pentirci per molto tempo. Anche se sembra ovvio dover verificarne l'abitabilità, le condizioni ipotecarie e catastali, prima...
Case e Mutui

Come chiedere lo sfratto per morosità

Lo sfratto per morosità, anche se molti probabilmente non lo hanno mai sentito nominare, è un normalissimo procedimento legale che permette al locatore di ottenere un immobile prima che scada effettivamente il contratto. Ma cos'è la morosità? Essa...
Case e Mutui

Come chiedere il rimborso dell'IMU pagato in eccesso

L’IMU, Imposta Municipale Unica, è il tributo applicato ai beni immobili patrimoniali. Nata come sostituzione della precedente ICI, si immette nel sistema tributario italiano nel 2013, sotto il Governo Monti. Prevede l’immissione dell’imposta sulla...
Case e Mutui

Mutuo: come chiedere l'estinzione anticipata

Chiedere l'estinzione anticipata parziale o totale del proprio mutuo è possibile, ricorrendo a quanto indicato nel Testo Unico Bancario. Quest'ultimo è una sorta di legislazione bancaria, che regolarizza le attività delle banche. Precisamente, all'interno...
Case e Mutui

Come chiedere il prolungamento durata di un mutuo

Quando si affronta un corso riguardante il diritto privato, l'argomento più ampio si riferisce ai negozi giuridici ed ai contratti. Il negozio giuridico è la manifestazione di volontà di un soggetto giuridico finalizzata ad ottenere un determinato...
Case e Mutui

Come chiedere la sospensione delle rate del mutuo prima casa

Durante la durata del mutuo può succedere che sia necessario, per diverse motivazioni, richiedere la sospensione delle rate del mutuo. La sua sospensione può avvenire solo seguendo una determinata procedura da presentare alla banca emittente del prestito....
Case e Mutui

Come Chiedere I Danni Al Notaio

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che hanno qualche problema, a capire come poter chiedere i danni al notaio.Iniziamo subito con il dire che il notaio è un professionista a cui ci dovremo di certo affidare, anche nei momenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.