Come chiedere l'iscrizione al 5 per mille

Tramite: O2O 17/04/2020
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il 5 per mille è la quota di Irpef che i contribuenti versano quando si fa la dichiarazione dei redditi. Questa può essere assegnata agli enti di volontariato che ne fanno richiesta. Ogni contribuente decide a favore di quale associazione vuole devolvere il 5 per mille. Per ottenere il 5 per mille, le associazioni devono chiedere l'iscrizione. Ogni anno l'Agenzia delle Entrate regolamenta la prassi da seguire. In questa guida vi illustreremo dunque come chiedere l'iscrizione al 5 per mille. Vediamo come occorre procedere.

27

Occorrente

  • Modulo pdf di domanda
  • Connessione internet attiva
  • Certificato attestante l'assenza di Scopo di Lucro
37

Verificare l'esistenza dei requisiti necessari all'iscrizione

Le categorie che possono richiedere l'assegnazione del 5 per mille e che, dunque, possono inoltrare le domande, sono: gli Enti di volontariato, gli Enti di ricerca scientifica e le Università, gli Enti della Ricerca sanitaria, le Associazione sportive e quelle per la tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici. Naturalmente, al momento dell'iscrizione, queste devono avere tutti i requisiti e le caratteristiche richieste dall'Agenzia delle Entrate. Possono fare domanda soltanto gli enti di diritto privato che operano senza scopo di lucro. Inoltre, l'attività dell'associazione non deve essere occasionale e deve perseguire in tutto e per tutto gli obiettivi che sono presenti nell'atto costitutivo.

47

Presentare la domanda per via telematica

Vediamo ora, più nel dettaglio, come occorre procedere. Gli enti enti devono presentare la domanda d'iscrizione all'Agenzia delle Entrate esclusivamente per via telematica. Essi devono utilizzare soltanto i modelli che sono scaricabili online in formato pdf. Il mancato utilizzo del metodo telematico comporta l'esclusione dell'ente all'iscrizione. Un altro elemento da rispettare è il termine entro il quale presentare la domanda di iscrizione. Solitamente, ogni anno, le domande degli Enti di volontariato e delle Associazioni sportive vanno inoltrate via internet entro il 7 Maggio. Per gli enti di ricerca scientifica e sanitaria il termine (di solito) è il 30 Aprile, mentre per il finanziamento dei beni culturali e paesaggistici la scadenza tradizionale (ma che ogni anno va verificata) è quella del 31 Maggio.

Continua la lettura
57

Conoscere le altre scadenze per l'inoltro

Il 30 Giugno, convenzionalmente, è la scadenza per l'invio della "Dichiarazione Sostitutiva di Atto di Notorietà" che va inviata alla Direzione Regionale dell' Agenzia delle Entrate. La dichiarazione attesta che l'ente ha i requisiti necessari per accedere all'iscrizione. Le Associazione con i requisiti hanno la possibilità di rientrare negli elenchi fino al 30 settembre, pagando una sanzione di 258 euro. Gli elenchi provvisori degli enti di volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche sono resi noti dall'Agenzia delle Entrate entro il 14 Maggio. In questa stessa data il Miur e il Ministero della Salute inviano gli elenchi per gli enti di Ricerca scientifica e sanitaria. Si possono chiedere correzioni entro il 20 Maggio. In questo caso, il 26, vengono ripubblicati gli elenchi aggiornati.

67

Consultare gli elenchi dei beneficiari

Come in parte accennato, un momento fondamentale è rappresentato dalla pubblicazione degli aventi diritto ad usufruire del 5 per mille. A tal proposito, occorre precisare che le fasi della procedura per la predisposizione degli elenchi dei beneficiari, la formulazione della scelta e la relativa assegnazione delle somme, sono definite da uno specifico decreto governativo che stabilisce, in particolare, la redazione di specifici elenchi, riguardanti ciascuna delle tipologie di soggetti che hanno ottenuto il diritto all'iscrizione. È la stessa Agenzia delle Entrate che prepara l?elenco degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche. Tale preparazione si basa sulle iscrizioni ricevute per via telematica. Invece è il Ministero dell?Istruzione dell?Università e della Ricerca che redige l?elenco degli enti della ricerca scientifica e dell?università beneficiari e lo fa sulla scorta delle domande ricevute. Poi trasmette tutti gli atti all?Agenzia delle entrate. Il Ministero della Salute, dal canto suo, predispone l'elenco degli enti della ricerca sanitaria e lo invia all?Agenzia delle entrate. Va infine ricordato che non è prevista la predisposizione di alcun elenco ai fini della partecipazione al beneficio presso i Comuni. È ovvio che i contribuenti che desiderino sostenere i Comuni per le attività sociali svolte, abbiano però l'obbligo di apporre la propria scelta solamente per il Comune nel quale risiedono.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ponete attenzione alle scadenze relative alla presentazione della domanda: possono variare di anno in anno
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come compilare la nota di iscrizione a ruolo

La nota di iscrizione a ruolo è un documento provvisto di codice a barre che elenca e sintetizza tutti i dati necessari per poter avviare un processo civile. L'importanza della nota di iscrizione a ruolo è rappresentata dal fatto che, compilandola completamente...
Richieste e Moduli

I vantaggi dell'iscrizione all'Aire

Al giorno d'oggi sono tanti gli italiani che decidono di cambiare vita e di trasferirsi all'estero, spesso per motivi di lavoro o semplicemente per il desiderio di cambiare città, per amore o per altre questioni personali. Tuttavia, tutti coloro che...
Richieste e Moduli

Come compilare una nota di iscrizione ipotecaria

L'ipoteca è il diritto reale sui beni del debitore o di un terzo, che il creditore può acquisire a garanzia del suo credito. Si possono ipotecare ad esempio i beni immobili, l'usufrutto degli stessi, il diritto di superficie, i beni mobili registrati...
Richieste e Moduli

Come chiedere l'intitolazione di una strada

Secondo la legge italiana gli enti, le associazioni ed i cittadini possono proporre all'amministrazione comunale l'intitolazione di una nuova piazza, parco o strada. Possono richiedere, inoltre, l'iscrizione di una lapide commemorativa e/o la realizzazione...
Richieste e Moduli

Come chiedere l'autorizzazione per organizzare una manifestazione

Chi possiede un'associazione di qualsiasi genere, saprà certamente che a volte, per far sentire la propria voce e far valere i propri diritti, è necessario organizzare una manifestazione consona ai propri ideali, ma farlo non è assolutamente semplice...
Richieste e Moduli

Come chiedere il domicilio fiscale

Sempre più spesso si è portati a confondere la residenza con il domicilio fiscale, per cui vale la pena chiarire subito il concetto dicendo che la residenza è il luogo dove ogni persona ha la sua dimora, mentre il domicilio è il luogo in cui un soggetto...
Richieste e Moduli

Come chiedere un rimborso ad Amazon

Da alcuni decenni sempre più persone acquistano online. I negozi virtuali offrono, infatti, una vasta gamma di prodotti a prezzi molto competitivi. Oltre ad ottimi affari, si usufruisce della comoda consegna a casa, in breve tempo. Amazon è senza dubbio...
Richieste e Moduli

Come chiedere il rimborso del ticket sanitario

Il cittadino italiano deve pagare un ticket per ogni tipo di prestazione specialistica ambulatoriale assicurata dal Servizio Sanitario Nazionale. Il costo dipende dalla regione italiana in cui ci si trova e dal tipo di prestazione richiesta dal cittadino....