Come chiedere l'aspettativa per raggiungere il coniuge all'estero

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Al giorno d'oggi, in qualsiasi contratto di lavoro, è prevista l'aspettativa per necessità familiari o personali; essa, però, non prevede la retribuzione, ed il periodo può essere più o meno lungo, a seconda, comunque, di quanto tempo necessiti il dipendente. Hanno diritto all'aspettativa i dipendenti pubblici e privati che hanno un contratto a tempo indeterminato; questo periodo, però non è valido per il calcolo dell'anzianità di servizio. Proprio per tale ragione, nella presente guida, vi fornirò tutte le informazioni necessarie su come chiedere l'aspettativa per raggiungere il coniuge all'estero. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Stato di famiglia
  • Certificazione o autocertificazione
  • Documentazione e pratiche al riguardo
36

Innanzitutto, la prima indicazione da conoscere è quella che, adesso, si può chiedere l'aspettativa per il ricongiungimento con il coniuge all'estero, anche se uno di essi non è dipendente statale. Questa prerogativa è valida se il datore di lavoro non riesce a collocarlo nella stessa località dove si trova il coniuge, o qualora, non sussistano i presupposti per un trasferimento all'estero. Questo tipo di aspettativa, spetta di diritto e può durare tutto il periodo di servizio all'estero dell'altro coniuge e può essere revocato in qualsiasi momento per ragioni di servizio, previo avviso di almeno 15 giorni.

46

Se l'aspettativa si protrae per più di un anno, il datore di lavoro può utilizzare il posto ai fini dell'assunzione; in tal caso il dipendente occupa un posto in soprannumero. Per ciò che concerne la documentazione, bisogna tener presente se il coniuge che lavora all'estero è un dipendente pubblico o se il suo datore di lavoro è un privato. Generalmente se il coniuge è un dipendente pubblico può bastare una semplice autocertificazione. Se, invece, il coniuge è alle dipendenze di un soggetto privato c'è bisogno di produrre una documentazione che attesti l'attività che si svolge.

Continua la lettura
56

Successivamente, nella richiesta che si fa devono essere specificati: nome, cognome, indirizzo, tipo di lavoro che si svolge, il periodo di permanenza all'estero, il proprio numero di telefono. Si deve specificare la legge che prevede la collocazione in aspettativa; se entrambi i coniugi sono dipendenti statali lo prevede la legge del 11/2/1980. Alla domanda devono essere allegati i seguenti documenti: uno stato di famiglia, una certificazione o una autocertificazione attestante che il coniuge presta servizio all'estero, un'autocertificazione che attesta l'effettiva permanenza dell'altro coniuge all'estero.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Come esportare prodotti italiani all'estero

Molti prodotti italiani, date le loro caratteristiche e le elevate qualità di alcuni, sono molto ricercati all'estero. Se decidiamo di esportare dei prodotti, dal nostro paese ad altri, dovremmo, per prima cosa, condurre un'accurata indagine di mercato...
Richieste e Moduli

Come esportare prodotti alimentari all'estero

Negli ultimi anni, la tendenza ad esportare prodotti di ogni genere in tutto il mondo è generalmente aumentata. In parte, vista la crisi economica che attanaglia molti Paesi tra cui l'Italia, si cercano nuove fonti di guadagno all'estero, e d'altro canto...
Richieste e Moduli

Come Spedire un pacco all'estero

Se si hanno parenti all'estero, o amici, o semplicemente si è venduto qualcosa tramite uno dei tanti siti di compravendita on line, può sorgere l'esigenza di dover spedire un pacchetto. Sono molte le variabili da considerare nella scelta da compiere...
Richieste e Moduli

Come chiedere il duplicato del passaporto

Moltissime persone adorano viaggiare, alcune per piacere, altre per lavoro. Ma ovunque ci si rechie, scoprire nuovi posti è sempre un piacere. Ma il più delle volte per potersi spostare in un altro paese è necessario munirsi di passaporto, un documento...
Richieste e Moduli

Come spedire una raccomandata all'estero

Desiderate sapere come si deve spedire correttamente una determinata raccomandata all'estero? Sentitevi abbastanza fortunati, in quanto siete arrivati nella pagina web esatta. La raccomandata è una lettera che qualcuno (detto mittente) spedisce ad uno...
Richieste e Moduli

Come chiedere l'intitolazione di una strada

Secondo la legge italiana gli enti, le associazioni ed i cittadini possono proporre all'amministrazione comunale l'intitolazione di una nuova piazza, parco o strada. Possono richiedere, inoltre, l'iscrizione di una lapide commemorativa e/o la realizzazione...
Richieste e Moduli

Come chiedere l'iscrizione al 5 per mille

Il 5 per mille è la quota di Irpef che i contribuenti versano quando si fa la dichiarazione dei redditi; essa può essere assegnata agli enti di volontariato che ne fanno richiesta. Ogni contribuente decide a favore di quale associazione vuole devolvere...
Richieste e Moduli

5 motivi per chiedere il rimborso del ticket sanitario

Il sistema sanitario nazionale, abbreviato anche con l'acronimo SSN, prevede il rimborso del ticket per alcune specifiche ragioni, tutte esasustivamente spiegate sul sito del Ministero della Salute, ma anche sulle pagine dedicate dei siti internet delle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.