Come chiedere il rimborso delle quote di assistenza contrattuale

Tramite: O2O 06/05/2016
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le quote di assistenza contrattuale sono delle cifre perlopiù straordinarie che i datori di lavoro ed i sindacati estrapolano dalle buste paghe di tutti i lavoratori quando i contratti di lavoro si concludono. Questa quota molto spesso viene addizionata a quella degli Enti bilaterali. Secondo la legge anche i lavoratori che non risultano iscritti a nessun sindacato devono versare questa quota. Ultimamente ci sono state alcune contestazioni da parte di lavoratori che hanno ritenuto di non dover contribuire in nessun modo al versamento della quota poiché la scelta della rappresentanza del sindacato non è permessa. Proprio per chiarire tutti i dubbi su questa materia vi invito a leggere questa guida dove spiego come chiedere il rimborso delle quote di assistenza contrattuale già versate. Sicuramente queste informazioni saranno molto utili a chi non conosce bene la normativa.

25

Tanti lavoratori si chiedono spesso come funzioni il rimborso delle quote di assistenza contrattuale e come ottenerlo. Nella maggior parte dei casi i lavoratori sono contrari al fatto di non avere libertà di scelta per quanto riguarda l'affiliazione ad una sigla sindacale. Attualmente infatti non è permesso al lavoratore scegliere il sindacato che giudicano maggiormente attinente le loro idee riguardo il lavoro svolto.

35

Anche se in alcune categorie di lavoro esiste una rappresentanza universale che racchiude tutte le tipologie di lavoratori, il Segretario Territoriale ha comunque sempre l'ultima parola per quanto riguarda la scelta del sindacato. Questo ha portato un numero superiore di lavoratori ad argomentare la questione richiedendo la restituzione delle cifre versate. Per richiedere il rimborso delle quote di assistenza contrattuale in maniera efficace è necessario prima di tutto presentare una nota spese molto dettagliata. I lavoratori inoltre hanno il diritto di mettere per iscritto il loro rifiuto a pagare la quota, ed anche in questo caso hanno diritto al rimborso.

Continua la lettura
45

In mancanza di una nota spese è possibile presentare in alternativa una previsione di spese che si avvicini il più possibile alla cifra reale versata al sindacato. Resta sempre il fatto che piuttosto di arrivare al punto di dover chiedere il rimborso bisognerebbe evitare il prelievo in quanto non giustificato. Per ottenere il rimborso delle cifre versate è anche possibile rivolgersi ai comitati di quartiere spiegando la situazione, dopo avere mostrato la nota spese. Ricordatevi sempre che le quote versate come assistenza contrattuale non devono essere considerate delle vere e proprie tasse ed in quanto tali non dovrebbero essere versate.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • i comitati di quartiere possono aiutare ad avviare le pratiche per il rimborso
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come chiedere una lettera di raccomandazione

Quando si è alla ricerca di un'occupazione è sempre meglio presentare al proprio possibile datore di lavoro una lettera di raccomandazione in modo da fare una buona impressione. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi,...
Lavoro e Carriera

Come chiedere una referenza al nostro ex datore di lavoro

La lettera di referenze è un documento molto importante, ma viene spesso sottovalutato. Questo strumento, viene poco utilizzato in Italia, ma ha un ruolo fondamentale nel processo che porta all'assunzione di un lavoratore. Quando si è alla ricerca di...
Lavoro e Carriera

Come chiedere la cassa integrazione

La Cassa Integrazione Guadagni (CIG) è un ammortizzatore sociale. Consiste in un intervento economico a sostegno delle aziende in difficoltà. L’INPS eroga la cassa integrazione ordinaria. Il Ministero del Welfare attinge alle proprie risorse per la...
Lavoro e Carriera

Come chiedere la disoccupazione all'Inps

La disoccupazione si sta diffondendo tra tutte le fasce di età: dai più giovani (che cercano disperatamente ed inutilmente un qualunque tipo di lavoro) ai più anziani (che lavoravano da una vita e che adesso sono in situazioni abbastanza critiche...
Lavoro e Carriera

Come chiedere e usufruire del congedo matrimoniale

Il matrimonio è il coronamento del sogno di ogni coppia di innamorati, grazie al quale due persone possono unirsi in un vincolo che li legherà per il resto della loro vita, e con il quale potranno dare vita ad una vera famiglia ed usufruire di alcuni...
Lavoro e Carriera

5 motivi per chiedere il part time

Agli occhi dei più, lavorare part-time (dalle quattro alle sei ore giornaliere) è una formula impiegatizia non conveniente. Il motivo principale, come sarà facile intuire, è di natura economica: meno lavori, meno guadagni. Tuttavia, esistono almeno...
Lavoro e Carriera

Come chiedere le ferie

Che siate dipendenti statali o privati, in qualità di lavoratori, avete diritto a delle ferie. Le ferie sono dei giorni in cui potete assentarvi da lavoro e queste maturano nel corso dell'anno. A seconda del tipo di lavoro che svolgete potete avere uno...
Lavoro e Carriera

Come chiedere un'aspettativa dal lavoro

Con il termine aspettativa, in pratica ci si riferisce all'abbandono dell'attività lavorativa per un determinato periodo di tempo senza per questo perdere il posto. Le motivazioni possono essere di differente tipo e il tempo della 'pausa' può essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.