Come chiedere il rimborso a PostePay

Tramite: O2O 11/05/2016
Difficoltà: media
15

Introduzione

Chi possiede una carta Postepay può subire degli scherzetti poco gradevoli. Ad esempio può succedere che con la propria carta, vengono eseguiti acquisti dei quali non si ha la benché minima conoscenza. Possiamo, dunque, essere vittime di un imbroglio con conseguente furto di denaro dalla nostra carta Postepay. Per cui è bene conoscere le operazioni e le metodiche da attuare per contrastare tempestivamente questo raggiro.  

25

Uno dei primo consigli da seguire, quando ci si accorge di movimenti strani della nostra carta Postepay, è proprio stampare la lista completa dei movimenti della stessa. Questa è la prima cosa da effettuare, ancor prima di bloccare completamente la nostra carta. Poiché, qualora bloccassimo la carta, non potremmo stampare le operazioni eseguite dalla stessa. Una volta eseguita la stampa, è consigliabile compiere diverse copie della stessa. Più sono, meglio sarà per noi.

35

A questo punto possiamo fare la denuncia alle autorità competenti. Solitamente queste problematiche sono di competenza della polizia postale. Dalla lista stampata evidenziamo tutte quelle operazioni non eseguite da noi. Dobbiamo essere molto precisi e sicuri, poiché l'operazione è piuttosto delicata. Possiamo contestualmente bloccare la nostra carta. Possiamo bloccarla, recandoci ad un semplice sportello Bancoposta, presentando, quindi, denuncia. Oppure possiamo agire anche telefonicamente, contattando i numeri messi a disposizione dalle poste italiane. Al termine di questa operazione, ci verrà consegnato un codice di blocco. Otterremo anche una carta sostitutiva, qualora ne avessimo particolarmente bisogno. Anche in questa fase è bene consegnare allo sportello Bancoposta, la lista dei movimenti, evidenziando le operazioni disconosciute.

Continua la lettura
45

In ultimo possiamo preparare i documenti da spedire per chiedere eventuale rimborso. Ancora una volta prepariamo una lista, evidenziando i movimenti disconosciuti. Possiamo inserire anche una copia del documento di blocco della Postepay con relativo codice di blocco. Alleghiamo anche una copia della denuncia fatta alle autorità competenti e infine una lettera in fronte di richiesta di rimborso. Spieghiamo la situazione in maniera dettagliata e precisa, elencando anche tutti i documenti che abbiamo allegato. Inviamo, quindi, il tutto all'ufficio di competenza delle poste italiane. Non ci rimane altro che attendere pazientemente un riscontro alla nostra richiesta da parte delle poste italiane.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cercate di essere molto precisi nell'evidinziarei movimenti sospetti eseguti con la vostra carta Postepay
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come richiedere la PostePay

Spesso vi sarà capitato, navigando in rete, di imbattervi in offerte davvero imperdibili: un paio di scarpe a prezzo stracciato, quel raro pezzo che manca alla vostra collezione oppure un semplice film da guardare in Pay-per-view. Pratica e facilissima...
Finanza Personale

Come richiedere la carta Postepay

Al giorno d'oggi l'utilizzo della carta di credito è cosa piuttosto comune e diffusa in tutto il mondo. Tutti siamo soliti utilizzare la carta di credito per fare acquisti, viaggiare, pagare bollette e moltissimo altro ancora, ed ogni istituto di credito...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso dell´IVA a credito

Dal 2015 sono cambiati alcuni dettagli legati ai limiti, alle condizioni e ai requisiti per richiedere il rimborso del'IVA a credito. Le novità introdotte sono state moltissime, soprattutto dal punto di vista della procedura per ottenerne il rimborso....
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso per un pacco arrivato in ritardo

Se spedite dei pacchi alle poste, dovrete sapere che a seconda del servizio che scegliete, esistono delle garanzie sugli stessi servizi. Un servizio tra questi è quello che chiede il rimborso relativo ad un pacco che è giunto a destinazione con ritardo,...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso per ritardo attivazione linea telefonica

In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili su come chiedere il rimborso per ritardo attivazione linea telefonica. Questo tipo di ritardo può accadere nel caso in cui si debba ad esempio richiedere il trasloco della propria linea...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso in caso di furto online su carta prepagata

Può succedere quando richiediamo l'estratto conto della nostra carta prepagata di scoprire un'operazione irregolare e di accorgersi di essere stati vittima di un furto via web operato da ignoti ricorrendo ad artifizi informatici. Se si subiamo un furto...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso a Groupon

Groupon risulta essere un portale Internet di grande successo che è in grado di proporre giornalmente sconti sia su prodotti che su servizi; le maggiori occasioni riguardano i centri benessere, i ristoranti e i pacchetti vacanze. Essendo molto vantaggiose,...
Finanza Personale

Come ricaricare la Postepay tramite il Bancopostaclick

La posta consente di aprire dei conti correnti a costi praticamente irrisori, come il bancoposta click. Si tratta di un conto corrente che ha un costo di 12 euro annuali e che consente di controllare i propri movimenti, sia in entrata che in uscita, ovunque...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.