Come chiedere il prolungamento durata di un mutuo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In questo particolare periodo di difficoltà economica che ha attanagliato il nostro paese ma non soltanto, a causa di una crisi probabilmente senza precedenti, molti sono costretti a farei conti con un mutuo aperto alcuni anni prima. In queste condizioni, tuttavia, non è affatto semplice pensare al sostentamento della famiglia e, contemporaneamente, provvedere anche al saldo del mutuo. Trovandosi, pertanto, in una situazione di estrema difficoltà per svariati motivi, alcuni hanno la necessità di dover modificare le condizioni contrattuali relative al momento dell'accensione del mutuo. Per fare questo è necessario rimodulare le varie stime, concordando le nuove con l'Istituto di Credito in questione. Nei passi successivi di questa semplice ed esauriente guida sono riportate le informazioni necessarie per sapere come chiedere il prolungamento della durata di un mutuo.

24

Aumentare la durata di un mutuo può rappresentare la conseguenza di due differenti generi di richiesta. In particolare, in una, si ha l'esigenza di poter non pagare la rata mensile, e si parla di sospensione. Invece, nell'altro caso si ha l'intenzione di abbassare l'importo della rata e si parla di rinegoziazione. In entrambi i casi si procederà con il presentare gli appositi moduli al proprio Istituto di Credito, che, presa in consegna la richiesta in questione, può accettarlo oppure no. Non sono previste delle commissioni o delle spese d'istruttoria, dal momento che non sono necessari degli atti notarili. Vediamo, ora, nei successivi passi come occorre procedere.

34

La sospensione, la cui durata non può essere inferiore a 12 mesi, si richiede sui mutui inferiori a 150000 € per acquisto, accesi per la costruzione oppure per la ristrutturazione della prima abitazione. È riservata ai mutuatari che si trovano ad affrontare delle particolari situazioni di difficoltà come la perdita di lavoro oppure la cassa integrazione. La durata del mutuo sarà prolungata, rispetto a quella originaria, del medesimo periodo di durata della sospensione. È possibile sospendere soltanto la quota capitale della rata, oppure la quota d'interesse e quella capitale. In entrambi i casi, comunque, gli interessi continueranno a maturare anche nel periodo sospeso e saranno saldati successivamente.

Continua la lettura
44

Nel caso in cui viene sospesa esclusivamente la quota capitale, gli interessi saranno saldati quando riparte l'ammortamento. Al contrario, se viene sospesa anche la quota d'interesse, questa verrà ricalcolata a seconda dei tassi vigenti, ma comunque non potrà mai superare la quota contrattuale. In allegato all'apposito modulo, si presenta tutta quanta la documentazione necessaria ad attestare le condizioni che hanno portato alla richiesta stessa. Una volta che viene approvata la richiesta, la banca procederà al blocco delle rate entro 45 giorni lavorativi. In caso di diniego, l'istituto bancario dovrà dare una comunicazione entro 15 giorni lavorativi. Sperando di esser stati sufficientemente chiari su uno dei problemi che coinvolge molti italiani al giorno d'oggi, in quanto affronta uno dei temi molto delicati, vi invitiamo a farvi consigliare da un esperto in materia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come chiedere la sospensione delle rate del mutuo prima casa

Durante la durata del mutuo può succedere che sia necessario, per diverse motivazioni, richiedere la sospensione delle rate del mutuo. La sua sospensione può avvenire solo seguendo una determinata procedura da presentare alla banca emittente del prestito....
Case e Mutui

10 buoni motivi per non chiedere un mutuo

Ormai si sa, la crisi incombe e sempre più italiani ormai sono letteralmente al verde e non arrivano a fine mese. Tuttavia sempre più spesso persone che non un hanno grande sostentamento economico chiedono lo stesso dei mutui alle banche, senza poi...
Case e Mutui

Come chiedere un mutuo in valuta estera

Oggi purtroppo con la crisi che c'è, è raro che le persone si facciano un mutuo, poiché le rate sono molto elevate; i mutui in genere, variano in base alla grandezza della casa o dell'ufficio che si vuole acquistare oppure del terreno. È possibile...
Case e Mutui

Ristrutturazione casa: cosa sapere per chiedere il mutuo

Se la nostra casa necessita di una ristrutturazione totale o parziale, è importante sapere che la liquidità per far fronte alle spese, si può ottenere chiedendo un mutuo presso una banca. Si tratta di un'operazione molto simile a qualsiasi altra...
Case e Mutui

5 cose da sapere prima di chiedere la sospensione del mutuo

Non sono poche le famiglie residenti in Italia che, dopo aver acceso un mutuo per un periodo di 20 o 30 anni, a causa della crisi si trovano in grande difficoltà nel far fronte alle rate. La perdita di lavoro, soprattutto quando è un solo membro della...
Case e Mutui

Mutuo: come chiedere l'estinzione anticipata

Chiedere l'estinzione anticipata parziale o totale del proprio mutuo è possibile, ricorrendo a quanto indicato nel Testo Unico Bancario. Quest'ultimo è una sorta di legislazione bancaria, che regolarizza le attività delle banche. Precisamente, all'interno...
Case e Mutui

Differenze tra mutuo con ammortamento alla francese e mutuo con ammortamento all'italiana

Acquistare una casa al giorno d'oggi non è molto facile, anche se risulta essere un investimento tanto utile quanto consigliato. Ad occuparsi di quest'ultimo ci sono le banche ed ognuna di essere ha diversi piani di ammortamento, che possono essere alla...
Case e Mutui

Come calcolare il tasso d'interesse di un mutuo

Uno dei fattori principali da considerare prima di chiedere l'erogazione di un mutuo è il tasso d'interesse: esso rappresenta l'importo aggiuntivo che il cliente deve versare alla banca. Il calcolo del tasso di interesse è influenzato molto dalle dimensioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.