Come chiedere il congedo matrimoniale

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Nel mondo del lavoro e nello specifico per i lavoratori dipendenti, si possono ottenere alcune agevolazioni come ad esempio il congedo matrimoniale, ovvero un permesso speciale che può essere concesso ad un impiegato oppure un operaio, che gli consente di assentarsi dal luogo dove svolge l’attività lavorativa per un determinato periodo di tempo, ed in base a delle leggi ben precise. Grazie a questo regolamento ormai in vigore da quasi ottant'anni, ci si può sposare e vedersi retribuito lo stipendio. A tale proposito ecco una guida, in cui spieghiamo come si può chiedere il congedo matrimoniale.

24

Questa normativa nel mondo del lavoro è stata introdotta in Italia nel lontano 1937, ma per gli impiegati statali quattro anni dopo e precisamente nel 1941, e poi è stato esteso anche a favore degli operai dipendenti. Ancora oggi quindi una persona con un regolare contratto di lavoro può ottenere il congedo in occasione del proprio matrimonio, che tra l’altro prevede che lo stipendio deve essere retribuito regolarmente e per intero.

34

Per quanto riguarda la durata, si tratta di un tempo massimo di 15 giorni compresi i week end ed i giorni festivi, che devono essere utilizzati per il congedo tutti insieme, senza poterli dunque frazionare nel tempo. Per richiedere il congedo matrimoniale, è necessario comunicare la data del matrimonio indicando nel contempo il numero di giorni, previo però la presentazione al ritorno sul luogo di lavoro, del certificato di matrimonio da presentare entro 60 giorni. Ai fini economici il periodo di assenza per aver usufruito del congedo matrimoniale viene regolarmente retribuito, e senza alcuna trattenuta da parte del datore di lavoro, mentre per gli operai al servizio di aziende che operano nel settore industriale, artigianale oppure in cooperative, il congedo viene invece retribuito con un assegno da parte dell’INPS, con un importo equivalente a 7 giorni di lavoro.

Continua la lettura
44

Tuttavia, il datore di lavoro per completare il ciclo dei 15 giorni spettanti per il congedo matrimoniale, deve provvedere all’esborso dei restanti 8 giorni. Infine per segnalare le categorie che possono usufruire del congedo matrimoniale citiamo anche gli apprendisti che hanno effettuato almeno un anno di lavoro, coloro che svolgono lavori a domicilio ed i marittimi. Questi ultimi possono infatti ottenerlo, purché siano in grado di dimostrare di non aver svolto alcun lavoro nel periodo in cui ne hanno usufruito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Guida al congedo di paternità

Quando si parla di accudire i figli e di astensione dal lavoro ci si riferisce quasi sempre alla figura materna. La madre è ritenuta per ovvie ragioni, anche quelle culturali, la persona che si dedica di più ai bisogni del bambino. La legge attuale...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere un congedo per malattia

Nessuno può sfuggire ad un seppur lieve malanno durante l'anno e persino il lavoratore più zelante e stakanovista, si ritrova a dover chiedere almeno una volta in 365 giorni qualche giorno per malattia. Quando si tratta di qualcosa di più serio o di...
Lavoro e Carriera

Come calcolare la retribuzione in maternità

Il congedo per maternità è un periodo di assenza obbligatoria della lavoratrice dal lavoro retribuito, durante il quale la donna riceve una retribuzione economica da parte dell'INPS, in sostituzione di quella abituale. Normalmente l'assenza obbligata...
Richieste e Moduli

Come richiedere il congedo parentale facoltativo

Per i genitori che lavorano affrontare l'arrivo di un figlio non è semplice, ma per fortuna esistono leggi che agevolano le famiglie in questo delicato frangente della vita. Una donna che scopre di essere incinta ha diritto alla cosiddetta "maternità...
Lavoro e Carriera

Come fare domanda di congedo parentale all'Inps

Quando si parla di congedo parentale si intende un periodo di pausa dal lavoro da parte di un genitore. Generalmente esso viene dato per garantire al papà o alla mamma la possibilità di stare accanto al proprio figlio per assicurare che tutti i suoi...
Lavoro e Carriera

Come chiedere il congedo parentale

Quando lavoriamo ed abbiamo un fidanzato od un marito, ad un certo punto potrebbe arrivare un pargolo in famiglia. Come ci comporteremo al lavoro? In questa guida spiegheremo come chiedere il congedo parentale. Spieghiamo di cosa si tratta: il congedo...
Lavoro e Carriera

I principali diritti del lavoratore subordinato

La legislazione prevede la tutela dei lavoratori dipendenti per garantire loro un corretto rapporto con il datore di lavoro. Il lavoratore ha una posizione di inferiorità rispetto a lui ed è fondamentale quindi che le leggi regolamentano il rapporto...
Previdenza e Pensioni

Le principali caratteristiche del congedo parentale

Nel diritto del lavoro italiano, il congedo parentale o astensione facoltativa, è una forma di previdenza facoltativa che prevede un periodo di astensione dall'attività lavorativa per consentire al lavoratore di adempiere appieno alla sua funzione familiare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.