Come Chiedere All'Inps L'Indennizzo Per Cessazione Attività Commerciale

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questa guida vi spiegherò come chiedere all'Inps l'Indennizzo per la cessazione dell'attività Commerciale. Le operazioni da effettuare sono piuttosto semplici, tuttavia bisogna stare bene attenti sui vari passaggi. Per eventuali chiarimenti cercate sul sito ufficiale dell'INPS. Comunque tranquilli! Niente di impossibile per fortuna.

26

Occorrente

  • requisiti specifici
36

L'art. 19 ter, comma 1, della Legge 28 gennaio 2009, n. 2 ha stabilito che l'indennizzo per la cessazione definitiva dell'attività commerciale può essere concesso per il periodo dal 1.1.2009 al 31.12.2011 a coloro che sono in possesso dei requisiti previsti dal Decreto Legislativo 28 marzo 1996, n. 207 (Circ. 50 del 3 aprile 2009). L'indennizzo è incompatibile con qualsiasi attività di lavoro sia dipendente sia autonoma; compatibile con altri trattamenti pensionistici di cui il richiedete è titolare, sia diretti sia indiretti (Circ. 20 del 21 gennaio 2002).

46

DESTINATARI
Possono chiedere l'indennizzo: i titolari o coadiutori di attività commerciale al minuto in sede fissa, anche abbinata ad attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande; i titolari o coadiutori di attività commerciale su aree pubbliche; gli esercenti attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande; gli agenti e rappresentanti di commercio (Circ. 39 del 18 febbraio 1998). N. B.: I soggetti destinari della normativa sono individuati dall'art. 1 del Decreto Legislativo 28 marzo 1996, n. 207 e, succevamente, dall'art. 59, comma 58, della Legge 27 dicembre 1997, n. 449 (Circ. 35 del 24 febbraio 2005).

Continua la lettura
56

DOMANDA
Deve essere presentata, entro il 31.1.2012, presso la sede Inps territorialmente competente per residenza, utilizzando il modulo appositamente predisposto (Mod. IND COM/207-448). La domanda può essere presentata direttamente ovvero inviata per posta, possibilmente a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento. Il richiedente può, inoltre, rivolgersi ad un qualsiasi Ente di Patronato che lo assisterà gratuitamente per la compilazione e la presentazione della domanda. Devono essere ritenute valide, comunque, anche le domande che non sono state presentate con il modulo predisposto. Alla domanda devono essere allegati: la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà; autocertificazione rilasciata ai sensi del DPR n. 445/2000, sostitutiva dello stato di famiglia; il modello di richiesta di pagamento della pensione tramite Istituto di credito ovvero Poste Italiane; il modello concernente il diritto alle detrazioni d'imposta. Deve essere inoltre allegata la documentazione comprovante: la cessazione definitiva dell'attività commerciale; l'avvenuta riconsegna dell'autorizzazione per l'esercizio dell'attività commerciale al minuto ovvero dell'autorizzazione per l'attività di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande ovvero di entrambe in caso di attività abbinata; la cancellazione del titolare dell'attività dal registro degli esercenti attività di commercio (REC) se l'attività si riferiva alla somministrazione al pubblico di alimenti e bevande; la cancellazione del titolare dell'attività dal ruolo degli agenti e rappresentanti di commerico. N. B.: I lavoratori che hanno avviato l'attività commerciale dopo la legge di riforma (D. Lgvo 114/1998) devono presentare la dichiarazione rilasciata dal Comune dalla quale si può rilevare la data di avvenuta cessazione dell'attività.
ADEMPIMENTI DELLE SEDI
Le sedi Inps, competenti per residenza, devono effettuare gli adempimenti di istruttoria e definizione della domanda. In caso di accoglimento procedono alla liquidazione dell'indennizzo e lo mettono in pagamento con le modalità richieste dall'assicurato. In caso di reiezione della domanda, e solo in questo caso, sono tenute a trasmettere al Comitato amministratore dei contributi e delle prestazioni previdenziali degli esercenti attività commerciale una apposita scheda istruttoria (circ. 159 del 16 dicembre 2004).
DECORRENZA
Spetta: dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda, se risultano perfezionati tutti i requisiti richiesti (compresa la cancellazione definitiva dell'attività commerciale); fino alla decorrenza (cosiddetta finestra) della pensione di vecchiaia (circ. N. 50 del 3 aprile 2009). N. B.: L'indennizzo concesso in applicazione della previgente normativa è riconosciuto: fino al mese di compimento dei 65 anni di età, per gli uomini, e di 60 anni di età, per le donne, se già scaduto alla data del 29 gennaio 2009 (data di entrata in vigore del Decreto Legge 29 novembre 2008, n. 185); fino alla decorrenza della pensione di vecchiaia se ancora in essere alla data del 31 gennaio 2009 (circ. N. 50 del 3 aprile 2009). Cessa dal primo giorno del mese successivo alla ripresa dell'attività lavorativa, subordinata o autonoma.
N. B.: Il titolare di indennizzo è tenuto a comunicare entro 30 giorni la ripresa dell'attività lavorativa.
IMPORTO
È pari al trattamento minimo di pensione previsto per gli iscritti alla gestione commercianti.
Con le stessa modalità previste per la generalità dei trattamenti pensionistici, l'indennizzo è: assoggettato a tassazione (Circ. 8 del 14. Gennaio 1999); pagato all'avente diritto. PARTICOLARITÀ
Sulla liquidazione dell'indennizzo non è prevista: la concessione di interessi legale nè rivalutazione monetaria; l'applicazione di trattenute sindacali; l'erogazione di trattamenti di famiglia.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come ottenere un indennizzo di disoccupazione

Sempre più italiani perdono il posto di lavoro perché l'azienda chiude o dimezza il personale, specie in questo periodo che non lascia vie d'uscita. Comunque non bisogna disperare perché in questi casi si ha la possibilità di avere un sostegno al...
Previdenza e Pensioni

Come ottenere l'incentivo INPS per chiusura attività

Come ben saprete, le leggi, cambiano con una rapidità ormai impressionante. Se il non informarsi potrà significare imbattersi in multe o sanzioni, nella maggior parte dei casi, anche abbastanza pesanti, il fatto di essere disinformati, potrà a volte,...
Previdenza e Pensioni

Come chiedere l'indennità di invalidità per i dipendenti pubblici

Se siamo dipendenti pubblici e abbiamo subito un infortunio che non ci permette di svolgere la nostra attività, dobbiamo sapere che esiste una procedura che ci consente di ottenere l'invalidità permanente, ovviamente sempre nel caso in cui ci siano...
Previdenza e Pensioni

Come richiedere la disoccupazione agricola

La disoccupazione agricola è un'indennità, riconosciuta dall'Inps, che spetta ai lavoratori agricoli a tempo determinato regolarmente iscritti negli elenchi nominativi degli operai agricoli che, per un motivo specifico, perdono il lavoro. Dopo la recente...
Lavoro e Carriera

Come esercitare il diritto di precedenza nelle assunzioni

Con l'approvazione della legge di conversione n. 78/2014 del decreto legislativo n. 34/2014, il diritto di precedenza nelle assunzioni ha subìto delle sostanziali modifiche. Qui di seguito vedremo nel dettaglio come esercitare questo beneficio per non...
Richieste e Moduli

Come richiedere il rimborso dei buoni lavoro inutilizzati

Il D. L. 92/2012 ha sancito la riforma del mercato del lavoro disciplinando le prestazioni lavorative di tipo accessorio ed istituendo come mezzo di pagamento di alcune funzioni i cosiddetti buoni lavoro. Con questa riforma viene conferito all'INPS la...
Previdenza e Pensioni

Indennità di accompagnamento: i criteri secondo INPS

Cos'è l’indennità di accompagnamento? Chi ha titolo per farne richiesta e quali criteri vengono adottati dall'INPS per vagliare le domande e garantire il sussidio agli aventi diritto? Proprio a queste domande troverete risposta nella guida a seguire....
Richieste e Moduli

Come richiedere un risarcimento all'Inail

La guida illustra le procedure di accesso alle prestazioni assicurative. Ci sono sezioni specifiche che mostrano i diversi tipi di prestazioni, economica eassistenza sanitaria. Altre informazioni di carattere generale sono disponibili sul sito www. Inail....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.