Come certificare un'azienda biologica

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
17

Introduzione

Se avete pensato e deciso di mettere in attivazione un allevamento oppure un'azienda, o se siete titolare già di una di esse, potrete pensare di ottenere la certificazione "BIO". Essa vi potrà permettere di essere maggiormente apprezzato sul mercato ed anche competitivo, oltre che naturalmente rispettare l'ambiente al massimo. In questo tutorial vi spiegheremo come certificare un'azienda biologica. Buona lettura!

27

Occorrente

  • certificazione della regione o dell'ente accreditato
  • mappe catastali, fotocopie documenti e dei registri aziendali
  • certificazione sanitaria dell'ASL
37

La normativa, sia Eurpea, che quella Italiana, regolamenta gli adempimenti, in modo da poter entrare facendo parte del circuito biologico. Occorrerà avere tutti quanti i documenti in regola, in modo da poter avvalersi di tale certificazione oggi tanto ambita, in quanto è veramente il titolo di merito. In base se la vostra attività sarà di allevamento, commercializzazione di prodotti finiti, oppure agricola, occorrerà che richiedete i certificati relativi, indirizzandone la domanda all'ente che sarà maggiormente appropriato, ed osservandone di conseguenza, specifiche e determinate regole.

47

La certificazione suddetta verrà rilasciata dal Ministero delle politiche agricole e forestali, dove dovrete poi consegnare tutta la documentazione preventiva. Il tutto consiste in: planimetria catastale della vostra azienda, planimetria delle strutture e dei locali annessi quali, per esempio: bar, sala degustazione di prodotti tipici e simili, la casa del custode. Dovrete inoltre fornire copia dei titoli che avete oppure della disponibilità di fabbricati oppure terreni che voi gestite essendo il gestore oppure il proprietario, occorrerà anche una copia delle autorizzazioni sanitarie, che dovrete mandare assieme ad una copia del certificato di attribuzione del numero di partita IVA.
Se non siete muniti di tali documenti appena citati, non potrete ottenere niente, anzi perderete solo del tempo speciale, in quanto la procudera si dovrà bloccare aspettando che voi elaborate tutti i documenti.

Continua la lettura
57

Per quanto riguarda le visure catastali e le mappe, vi dovrete rivolgere al catasto della vostra provincia, invece per le autorizzazioni sanitari dovrete andare all'Ausl competente concordando un controllo relativa degli addetti all'Ufficio Igiene e profilassi. Se avete per caso un allevamento di animali, dovrà essere effettuato anche un controllo dell'ufficio veterinario.

67

La domanda che invierete sarà valutata dal comitato una volta che sono stati fatti i controlli ed il prelievo di campioni di terreno, mangimi, acqua e prodotti che userete. Se l'esito sarà positivo, insieme alle copie precedenti, e ad una copia in marca da bollo dal taglio di € 14,62, dovrete aggiungere anche una fotocopia della carta di identità del titolare, oppure del legale rappresentante, poi dovrete spedire, tramite raccomandata A/R, tutto quanto all'Ufficio Regionale apposito.

77

Potrete anche pensare di aderire ad enti privati come ICEA, oppure Solobio e simili. Essi vi potranno fornire la documentazione che vi occorre ed a quali piani dovrete sottostare. Dovrete tenere ben presente che, al fine di, essere certificata, servirà anche un periodo di tempo non minore ad un anno, come tempistica. Una volta trascorso questo periodo, vi verrà assegnata l'etichetta ed il codice che potrete aggiungere sopra tutti i vostri prodotti. Tali procedure purtroppo sono lente e perciò dovrete attendere una determinato lasso di tempo, purtroppo.
I controlli che vi verranno fatti saranno periodici, e sono assolutamente indispensabili in modo da mantenere il marchio, che per la prima volta avrà validità di 18 mesi. Tali controlli riguarderanno, oltre che per la regolamentazione in materia, anche i prodotti, le colture, i registri della certificazione e le metodologie, che vi verranno consegnate all'atto della stessa. Per il rinnovo, non occorrerà attendere troppo tempo, durando molto più tempo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Il trasferimento dell’azienda e del ramo d’azienda: la normativa

Per azienda si intende il complesso dei beni organizzati da un imprenditore per l'esercizio dell'attività di impresa. In determinati casi può accadere che l'azienda, o una parte di essa, venga ceduta ad altro imprenditore per la continuazione dell'esercizio...
Aziende e Imprese

Come aprire una pizzeria biologica

Con questa crisi, pur di lavorare, si è anche capaci di inventarsi tante cose che possono sembrare particolari. Chi ha un piccolo orto, ultimamente pensa di coltivare da soli prodotti che poi mangerà e/o potrà anche regalerà a parenti oppure amici,...
Aziende e Imprese

Come vendere una piccola azienda

A volte può succedere di dover vendere una piccola azienda; questa operazione può rivelarsi più semplice di quello che si crede. Infatti, basta adottare la massima accortezza nelle varie fasi di vendita per ottenere un ottimo risultato sia per chi...
Aziende e Imprese

Come migliorare l'organizzazione in azienda

L'efficienza e la produttività di un'azienda sono fattori sempre migliorabili. Non importa se alla tue spalle ci sia una storia di successo o se la tua impresa è appena all'inizio. Se sei il proprietario di un' azienda e vuoi migliorarne l'assetto,...
Aziende e Imprese

Come salvare un'azienda sull'orlo del fallimento

Gli imprenditori compiono degli enormi sforzi per le aziende che formano, sia personali che finanziari. Ecco che è per questo motivo che può essere particolarmente preoccupante quando un'azienda deve presentare istanza di fallimento per cancellare i...
Aziende e Imprese

Come gestire un trasferimento d'azienda

Il trasferimento d’azienda si attua quando viene sostituito il titolare della stessa. Il procedimento prevede diverse operazioni quali cessione, donazione, conferimento, affitto, usufrutto, ed infine fusione e scissione. Ogni operazione citata prevede...
Aziende e Imprese

Come creare liquidità in azienda

Ogni azienda ha la necessità di conservare una determinata quantità di denaro in contanti. Questo avviene in funzione del fatto che essa deve poter finanziare le operazioni in corso e pagare tutte le obbligazioni imminenti in un breve arco di tempo....
Aziende e Imprese

Come Gestire la vendita di merci in un'azienda

Alcune imprese svolgono come attività principale quella legata alla vendita di merci, che possono essere o acquistate da altre ditte per poi essere rivendute, o possono anche essere prodotte direttamente dall'azienda, nel caso in cui si tratti anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.