Come cedere il diritto di abitazione

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Come stabilito dall'Articolo 1022 del Codice Civile, l'abitazione è il diritto reale di godere di un immobile altrui che concede al titolare la possibilità di vivere nella casa in quesione coerentemente con i bisogni propri e della propria famiglia. La medesima legge sottolinea che il diritto di abitare direttamente la casa o l'appartamento in questione, deve essere riconosciuto soltanto al titolare ed ai membri della sua famiglia e che il titolare sia considerato dalla legge come una persona fisica. Dunque tale diritto non puó essere ceduto ad associazioni ed altre persone giuridiche. Il diritto di abitazione, inoltre, può essere ceduto solo in relazione ad una casa idonea a fornire un alloggio e puó estendendersi, ai relativi accessori ed eventuali pertinenze. Il processo per cedere il diritto è lungo e difficoltoso, ma non vi scoraggiate con questa guida capirete sicuramente come fare.

25

La prima cosa da sapere è che il diritto di abitazione viene reso possibile attraverso testamento, contratto o usucapione. Il primo equivale al lascito del diritto da parte di un defunto. Il secondo equivale ad un accordo legale fra le parti. Il terzo, invece, è basato sul possesso della casa per un periodo di tempo stabilito per legge. È per questo che è necessario che vi rivolgiate ad un notaio che possa dare vita ad un atto pubblico o ad una scrittura privata adatta alla situazione. Sappiate che il diritto di uso o di abitazione non si può cedere ad altri ma, non essendo di ordine pubblico, l’incedibilità del diritto di abitazione può essere oggetto di deroga, in parole semplici, puó essere sogetto all'annullamento.

35

Sarà compito del notaio stabilire, in base al caso in esame, la clausola di cedibilità del diritto di abitazione che dovrà accertare che le persone coinvolte abbiano voluto costituire il diritto di usufrutto o locazione. Infatti per il Codice Civile, le disposizioni relative all’usufrutto sono valide sia in relazione all’uso che in relazione all’abitazione.

Continua la lettura
45

Considerando l’obbligatorietà del pagamento dell’IMU, potete ricorrere ad un notaio anche per costituire un diritto di abitazione a favore del figlio o di un diverso componente della vostra famiglia che fino ad ora ha abitato all'interno dell'immobile a titolo di comodato. In questo modo, il pagamento dell’imposta, invece che essere a carico del proprietario come solitamente accade nel caso specifico, sarà a carico del titolare del diritto di abitazione.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' bene spiegare con calma al notaio tutte le specifiche del proprio caso per poter capire insieme le possibili deroghe al diritto di abitazione

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come richiedere la certificazione energetica della propria abitazione

La certificazione energetica rappresenta, secondo l'attuale normativa italiana, un elemento necessario per la compravendita delle abitazioni. Dal 2012 anche negli annunci immobiliari devono essere indicati gli indici di prestazione energetica delle abitazioni....
Case e Mutui

Requisiti per abbassare la rendita catastale di un'abitazione

Chi ha una casa di proprietà, ha certamente dovuto fare i conti con la tanto temuta tassa dell'IMU. Molte persone, dopo aver calcolato l'imponibile dovuto per la tassazione attraverso gli strumenti delle nuove procedure moltiplicative, hanno potuto osservare...
Case e Mutui

Come registrare al catasto le modifiche strutturali dell'abitazione

Orientarsi nel complicato mondo degli adempimenti catastali può sembrare impossibile, ma si rivela indispensabile quando abbiamo bisogno di registrare modifiche strutturali di un'abitazione. Come farlo? È obbligatorio? Da un lato, in caso di omessa...
Case e Mutui

Requisiti necessari per aver diritto a una casa popolare

La casa popolare è un'abitazione di proprietà statale, la quale viene data in concessione a tutti coloro che vivono in una situazione di disagio economico. Oggigiorno, data la crisi economica che investe la nostra società, sono numerosi coloro che...
Case e Mutui

Come riscattare l'immobile con diritto di superficie

Investire in un immobile è sempre la soluzione migliore per poter spendere i propri soldi, ma non sempre però è così, per colpa della crisi. Fra le problematiche nate, quella dell'immobile con diritto di riscatto è una questione davvero di importanza...
Case e Mutui

Come affittare una casa con diritto di riscatto

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire come poter affittare una casa, però con il diritto di riscatto. Specie in questo periodo di forte crisi economica, si sente la necessità di poter effettuare dei passi sicuri, in modo da non mettersi in debiti...
Case e Mutui

Come Gestire Un Usufrutto

L'usufrutto è un diritto reale che viene disciplinato dal Codice Civile, agli articoli 978 e seguenti. Può essere regolato dalla legge, da accordi tra le due parti oppure per usucapione. L'usufrutto è temporaneo o meno, a discrezione del proprietario...
Case e Mutui

Come e quando calcolare l'imposta di successione agevolata prima casa

Siete i diretti beneficiari di un immobile? Un vostro caro si è spento lasciandovi in eredità un bene? Allora sappiate che la denuncia di successione va fatta entro un anno dalla data di apertura della successione, presso l'Ufficio del Registro del...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.