Come capire le esigenze dei propri clienti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Un vero uomo d'affari riesce sempre a far conciliare rendimento economico e lato umano. Infatti un business man è in grado di tenere sotto controllo la prospettiva economica e contemporaneamente trattare con i propri clienti. Suscitare simpatia e affidabilità allo stesso tempo è molto importante se si vuole avere successo. Perciò non basta saper vendere. Bisogna infatti anche imparare a capire chi abbiamo davanti già dal primo sguardo. In questo modo riusciremo a creare un rapporto di fiducia reciproca fin da subito. Per un cliente, fidarsi di noi può essere fondamentale.  

26

Occorrente

  • Volontà di ascolto
  • Pazienza e attitudine a risolvere problemi
36

Che si stia parlando di un uomo d'affari di alto livello, o che si parli di un modesto negoziante locale, la sostanza non cambia. Per avere successo nel proprio lavoro, dobbiamo imparare a conoscere e capire le esigenze dei nostri clienti. E a volte è necessario anche prevenire ciò che loro penseranno di lì a poco. Mostriamoci interessati già dal primo incontro con i nostri clienti. Chi ci sta contattando ha veramente bisogno di noi. Perciò dobbiamo sempre tenere a mente che dobbiamo comportarci in modo gentile.

46

Il sorriso è d'obbligo, ma senza esagerare. Troppo affetto può sembrare falso e stucchevole. Se saremo giusti, i clienti si apriranno con noi. Ci riveleranno i propri bisogni e necessità, o comunque ci indirizzerà verso la strada giusta per aiutarli. Cerchiamo di rivolgere loro domande mirate che ci facciano capire la questione. In questa fase preliminare di trattative, dovremo inoltre osservare molto attentamente la mimica facciale e la maniera in cui i clienti si muovono e gesticolano.

Continua la lettura
56

Più i clienti si sentiranno a loro agio, più il rapporto sarà semplice da condurre. Potremo proporre noi stessi delle soluzioni alle loro richieste. Se invece saranno nervosi e mal disposti, dovremo essere molto cauti. Facciamoli sentire sicuri e protetti, cercando di coccolarli più che possiamo. Non dimentichiamo una regola fondamentale! Veder soddisfare le proprie esigenze significa pagare più volentieri il conto. Quando avranno esaurito le richieste, sarà il nostro momento. Dovremo esporre ai nostri clienti come pensiamo di risolvere i loro problemi. In questa fase di trattativa ha particolare importanza l'arte del compromesso. Per capire le esigenze di chi abbiamo davanti infatti, dobbiamo sempre avanzare ipotesi e non imporci con eccessiva prepotenza. Dovranno essere loro a scegliere precisamente ciò che vogliono. O almeno dovranno credere che sia così.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ascoltiamo prima di parlare. In questo modo saremo ben preparati su cosa proporre ai clienti per risolvere le loro aspettative.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come sviluppare il portafoglio clienti di un’agenzia immobiliare

Vi siete mai chiesti quale sia uno degli elementi essenziali, per far si che un'agenzia immobiliare sia davvero quella giusta e di successo? Ce ne sono davvero tanti, ma sicuramente quello che la rende appetibile sul mercato è il possesso di un portafoglio...
Lavoro e Carriera

Come gestire bene un portafoglio clienti

In un mercato economico bisogna prestare attenzione a diversi fattori i quali consentono di sviluppare al meglio le proprie risorse. Chi fa economia aziendale sa che vi sono degli aspetti che è fondamentale curare e sopratutto non sottovalutare se si...
Lavoro e Carriera

10 modi per trovare nuovi clienti

Oggigiorno la società è in evidente stato di connessione e condivisione di informazioni. In questo contesto risulta profondamente modificato il classico rapporto tra imprenditore e utente/cliente, e gli scambi di informazione vengono sempre più veicolati...
Lavoro e Carriera

10 modi per trovare nuovi potenziali clienti

Hai appena intrapreso un lavoro in proprio e hai bisogno di aiuto per capire come muoverti e svolgerlo al meglio? In particolare, ti piacerebbe sapere come iniziare ad attirare i primi clienti?Questo è l'articolo che fa per te. Che tu voglia vendere...
Lavoro e Carriera

Come creare una rete di clienti

Il cliente è forse la più importante tra le risorse di una azienda. Creare una buona rete di clienti è uno dei principali fattori di successo e richiede un impegno serio e costante al fine di raggiungere non solo nuovi utenti, ma anche di fidelizzarli...
Lavoro e Carriera

Come ampliare il portafoglio clienti

Il portafoglio cliente rappresenta una risorsa, per qualsiasi tipi di impresa, in termini economici e, anche per quanto riguarda le relazioni sociali. Per sfruttare al meglio questo patrimonio, è fondamentale che all'interno dell'azienda i dipendenti...
Lavoro e Carriera

5 ragioni per cui è importante avere clienti soddisfatti

Parliamo di clienti, linfa di totale importanza per poter fare andare avanti un commercio, un'azienda, attività differenti una con l'altra, investire in comportamenti accoglienti è di totale importanza per tenersi caro nel tempo l'acquisito acquirente....
Lavoro e Carriera

Tecniche per gestire le obiezioni dei clienti

Dopo tanta fatica profusa nel contattare intere liste di potenziali clienti, finalmente abbiamo ottenuto il nostro appuntamento. Ci siamo seduti, abbiamo mostrato al nostro potenziale cliente ogni singolo prodotto nelle sue più minuziose varianti, abbiamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.