Come cambiare un assegno bancario allo sportello

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come cambiare un assegno bancario allo sportello

L'assegno bancario è un metodo di pagamento molto diffuso la cui somma può essere riscossa tramite versamento sul proprio conto corrente, in questo caso bisognerà attendere dai 3 ai 14 giorni per l'avvenuta operazione che vi permetterà di avere la vostra cifra concretamente disponibile, oppure cambiandolo direttamente allo sportello con l'equivalente in denaro contante immediatamente ritirabile.
Se per la prima modalità sarà sufficiente presentarsi presso la propria banca con l'assegno e chiedere all'impiegato effettuare il versamento sul conto di vostra proprietà, la seconda opzione richiede maggiori accortezze, vediamo allora con precisione come cambiare un assegno bancario allo sportello.

26

Occorrente

  • Documento di riconoscimento
  • Codice fiscale
  • Assegno correttamente compilato
36

Riscossione immediata per piccoli importi

Qualora si tratti di un normale assegno pagabile a vista al portatore, il beneficiario dovrà presentarsi alla banca da cui è stato emesso il libretto dal quale l'assegno bancario è stato staccato munito del proprio documento d'identità valido e del suo codice fiscale.
Il cassiere dovrà verificare la veridicità delle generalità dell'intestatario e la validità della firma riportata sull'assegno.

46

Prenotazione o raccomandata per importi elevati

Nel caso si tratti di importi pari e superiori ad euro 1000,00, per evitare contrattempi dovuti alla mancanza di liquidi e contestazioni spesso ingiustificate, è consigliabile prenotare anticipatamente la riscossione accordandosi con la banca telefonicamente o personalmente. In caso di importi pari e superiori ad euro 5000,00 oltre ad effettuare una prenotazione come sopra è stato indicato, se necessario, potete inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno al rappresentante legale della banca in oggetto e contemporaneamente alla stazione dei carabinieri, annettendo eventuali fatture o il motivo del rilascio dell'assegno, informando della data e dell'orario in cui intendete procedere alla riscossione, annoverando il nome della filiale, fotocopia fronte e retro dell'assegno, del vostro codice fiscale e del vostro documento d'identità (nel caso si tratti di una società sarà necessaria anche la fotocopia della visura camerale) Operando in questo modo sarete tutelati in caso di rifiuto potrete contattare un ufficiale di polizia giudiziaria o un notaio dell'UNEP (questo a pagamento) in modo da far valere i vostri diritti.

Continua la lettura
56

Versamento sul conto corrente

Il più delle volte la riscossione avviene senza problemi di sorta, ma in caso ve ne fossero e preferite evitare trafile burocratiche e diverbi potrete in qualunque momento versare l'assegno sul vostro conto corrente e avere i vostri soldi nei tempi già esplicitati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Tutto sull'assegno circolare e bancario

Nel caso in cui vi siano da affrontare delle spese di grosse quantità economiche il metodo più sicuro è sicuramente l'assegno. Questo è un documento fornito dalla banca in cui si è aperto il conto che consente di pagare grosse somme di denaro: così...
Banche e Conti Correnti

Come spedire un assegno bancario

Oggi spostarsi con particolari somme di denaro in tasca, diventa davvero rischioso e problematico. È' per questo motivo che molti preferiscono sfruttare gli assegni per i propri pagamenti. Prima di emettere un assegno però, bisogna anche essere consapevoli...
Banche e Conti Correnti

Come cambiare un assegno non trasferibile

In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili su come cambiare un assegno non trasferibile. Innanzitutto va detto che un assegno non trasferibile non è altro che un mezzo di pagamento che può essere utilizzato in sostituzione del...
Banche e Conti Correnti

Come versare un assegno non trasferibile

L'assegno bancario è un particolarissimo metodo di pagamento attraverso il quale chi deve effettuare il pagamento ordina alla propria banca di versare la somma prevista su tale titolo di credito. Esistono diverse tipologie di assegni ed in base a questi...
Banche e Conti Correnti

Come bloccare un assegno

L'assegno rappresenta uno dei titoli di credito più diffusi e funge essenzialmente da mezzo di pagamento. Il pagamento effettuato tramite questo titolo, è un’operazione piuttosto diffusa ed assolutamente comune, non soltanto per acquistare beni il...
Banche e Conti Correnti

Come verificare se un assegno è coperto

L' assegno è uno strumento di pagamento utilizzato con molta frequenza, al giorno d'oggi altri canali, come il bonifico online, oppure le carte prepagate, sembrano aver preso il sopravvento. Ad ogni modo, diverse persone continuano ad utilizzare gli...
Banche e Conti Correnti

Come versare un assegno al bancomat

La guida che andremo a sviluppare all'interno di questi quattro passi, andrà a concentrarsi su delle procedure bancomat. Per essere più precisi, come avrete già avuto occasione di comprendere tramite la lettura del titolo che abbiamo posto nella guida,...
Banche e Conti Correnti

Come riscuotere un assegno circolare

L’assegno circolare consiste in un titolo di credito emesso e firmato da una banca, per una somma denaro già a disposizione della propria cassa al momento del pagamento, infatti lo rilascia soltanto a coloro che lo richiedono dietro il versamento...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.