Come cambiare il tasso del tuo mutuo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Può succedere che molte volte il tasso del mutuo sia troppo oneroso per chi lo sta pagando e ci sia necessità di cambiarlo, specie in periodi come questo caratterizzati da crisi economica che ha colpito in particolare le famiglie. Proprio queste ultime a volte sono alle prese con dei mutui con dei tassi che sono troppo alti. In questa guida, passo dopo passo, darò tutte le indicazioni utili su come cambiare il tasso del mutuo.

24

Individuazione del debito residuo inerente al mutuo

Se si sta pagando mutuo e se ne vuole modificare il tasso, sarà necessario prima di tutto individuare l'importo del debito residuo che resta da pagare. Calcolare quest'ultimo è veramente molto semplice, visto e considerato che sarà sufficiente ricavare la differenza fra l'importo chiesto in prestito alla banca e quello che è stato già restituito. Tenere quindi in considerazione l'importo dell'ultima rata del mutuo versata e poi il Tasso annuo effettivo globale, meglio noto come Taeg. Infine, verificare quanti anni mancano ancora all'estinzione del mutuo in questione.

34

Effettuazione di simulazioni di offerte di mutui di surroga

A questo punto, non si dovrà fare altro che effettuare alcune simulazioni di offerte di mutui di surroga, che solitamente sono proposti da altre banche. Quando si parla di surroga, è il caso in cui il debitore può trasferire senza nessun tipo di onere l'ipoteca iscritta a garanzia di un mutuo precedente in nuovo contratto di mutuo concesso da una banca diversa. Per avere le idee più chiare, è consigliabile tenere in considerazione tutti quei tipo di mutuo che prevedano il tasso fisso, oppure il tasso variabile e variabile pagando una rata uguale tutti i mesi. Così facendo, si noterà sin da subito che a prescindere dall'opzione scelta, le nuove offerte saranno molto più convenienti rispetto alle rate del mutuo che si stanno pagando al momento.

Continua la lettura
44

Rinegoziazione del mutuo presso la propria banca

Una volta individuato l'importo inerente alla rata più vantaggiosa, ci si dovrà recare presso la propria banca per effettuare un tentativo di rinegoziazione, tenendo presente il fatto che sarà possibile modificare sia il tasso che la durata del mutuo, dovendo però mantenere l'importo invariato. All'addetto allo sportello della banca si dovrà dunque formalizzare le richiesta della rinegoziazione del tasso del mutuo che si sta pagando al momento. La banca avrà semplicemente la facoltà di accettare questa richiesta, che però id fatto non costituisce un obbligo. Nella maggior parte dei casi comunque, le banche, pur di mantenere i propri clienti, accettano di abbassare i tassi dei mutui.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come calcolare il tasso d'interesse di un mutuo

Uno dei fattori principali da considerare prima di chiedere l'erogazione di un mutuo è il tasso d'interesse: esso rappresenta l'importo aggiuntivo che il cliente deve versare alla banca. Il calcolo del tasso di interesse è influenzato molto dalle dimensioni...
Case e Mutui

Come calcolare la rata del mutuo a tasso fisso

Al giorno d'oggi è molto difficile ottenere un mutuo da una banca, soprattutto per i giovani. Questi, data la crisi che riguarda il mondo del lavoro, non sempre possiedono i requisiti richiesti. Una banca, infatti, concede il mutuo esclusivamente a chi...
Case e Mutui

Mutuo: pro e contro del tasso variabile

Quando ci troviamo a comprare casa, molte volte siamo costretti a ricorrere ad un prestito fornito in genere da una banca che prende il nome di mutuo. Il tasso che normalmente viene applicato ad un mutuo rappresenta un elemento molto importante da tenere...
Case e Mutui

5 motivi per preferire un mutuo a tasso fisso

All'interno della presente guida andremo a parlare di mutui. Lo faremo, nello specifico, per comprendere quali siano i 5 motivi principali che potrebbero farci preferire un mutuo a tasso fisso.Struttureremo questa guida in 6 passi differenti, compreso...
Case e Mutui

5 cose da sapere sul mutuo a tasso con CAP

Quando parliamo di mutui, la cosa migliore è sempre valutare le proposte che ci offre il mercato in modo da trovare il finanziamento migliore. In questa guida vi spiego nei dettagli 5 cose da sapere sul mutuo a tasso con Cap, cioè quello apposito che...
Case e Mutui

Mutuo a tasso fisso: come sottoscriverlo

L’acquisto di una casa spinge molte persone a rivolgersi a banche e società finanziarie per ottenere un mutuo utile ad affrontare l’ingente esigenza di risorse monetarie. Il mutuo è una forma di finanziamento, il cui rimborso avviene tramite rate...
Case e Mutui

Come calcolare la rata del mutuo a tasso variabile

Voglia di comprare casa? Se il tuo sogno è proprio questo, ecco una guida che fa per te. Leggendola scoprirai come calcolare la rata del mutuo a tasso variabile. Chi vuole acquistare un immobile, infatti, ha sempre un quesito da risolvere. È meglio...
Case e Mutui

Come richiedere l'adeguamento del tasso di interesse di un mutuo

Tutti coloro che hanno acceso un mutuo sicuramente ne sono a conoscenza: ogni tre mesi il Ministero del Tesoro indica quali sono i valori dei tassi di interesse oltre i quali, per legge, non si deve assolutamente andare. È bene, quindi, tenere bene sotto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.