Come cambiare amministratore di condominio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

L'amministratore gestisce le criticità di un condominio. Risolve i problemi ed i disguidi per i beni comuni. Mitiga eventuali incomprensioni tra i condomini, trovando un accordo tra le parti. Non sempre però questa figura professionale svolge adeguatamente il suo ruolo. Pertanto, bisogna necessariamente, se non obbligatoriamente, cambiare l'amministratore di condominio. Nel rispetto delle leggi vigenti, ecco come procedere.

28

Occorrente

  • Due condomini che costituiscono un sesto dell'edificio, per convocare l'assemblea
  • Avviso di assemblea con tutti i dati necessari
38

L'informazione

Cambiare l'amministratore richiede la maggioranza dei condomini. Pertanto, verifica le varie opinioni. Valuta possibili proposte e candidature. Sottoponi all'attenzione di tutti i vari preventivi. Incontra poi gli amministratori in lista e raccogli le impressioni. In questo modo, otterrai maggiori informazioni sull'esperienza nel settore di ciascun professionista. Per maggiore sicurezza, chiedi delucidazioni ad alcuni condomini dove svolgono regolari mansioni.

48

La comunicazione

Successivamente, autoconvoca un'assemblea straordinaria. Per legge possono richiederla almeno due abitanti del condominio. Devono costituire un sesto dei millesimi dell'edificio. Pertanto, posiziona la comunicazione in bacheca o in un altro luogo leggibile a tutti i condomini. Inserisci la data di prima e seconda convocazione. Inoltre, riporta il luogo dove si terrà e l'ordine del giorno. In quest'ultima sezione, specifica la revoca del vecchio amministratore di condominio e la nomina del nuovo. Il documento va poi sottoscritto da almeno due abitanti della struttura. La convocazione va poi inviata all'amministratore ed a tutti i condomini.

Continua la lettura
58

L'assemblea

In genere, la riunione si tiene in seconda convocazione. Discuti insieme agli altri condomini la revoca e la nomina del nuovo amministratore. Al termine, l'assemblea dovrà informare tutti i condomini proprietari. La comunicazione andrà indistintamente ai presenti ed agli assenti alla convocazione. Verrà distribuita una copia del verbale per conoscenza. In tal senso tutti accetteranno la decisione in sede di maggioranza. Aggiungi al documento le generalità e l'indirizzo del nuovo amministratore di condominio.

68

Il passaggio

Una copia dello stesso verbale va notificata anche al nuovo amministratore. Nel più breve tempo possibile, quest'ultimo contatterà l'amministratore uscente. Avverrà così il passaggio di consegne. In ultimo, un'eventuale assemblea autoconvocata in assenza di amministratore è legalmente ammissibile. Anche le decisioni, prese nel medesimo contesto, saranno valide. Devono comunque rispettare la forma ed i tempi.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per essere valida. una convocazione, deve essere indetta da almeno due condomini costituenti un sesto del condominio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come Revocare Un Amministratore Di Condominio

L'amministratore di condominio è la persona che ha il potere esecutivo all'interno di un condominio. L'amministratore non instaura nessun rapporto con il condominio in quanto persona non giuridica, ma con i singoli condomini, che invece sono personalità...
Case e Mutui

Amministratore di condominio: come sceglierlo

Quando la propria abitazione si trova all'interno di una palazzina, è necessario avere un buon amministratore di condominio. In questo modo si cerca di gestire al meglio la convivenza civile tra i condòmini. Le decisioni riguardanti gli aspetti comuni...
Case e Mutui

Come tutelarsi se un amministratore di condominio ha lasciato dei pagamenti insoluti

Non è raro scoprire che un amministratore di condominio abbia tralasciato il pagamento di alcune bollette condominiali come le bollette dell'acquedotto o altri pagamenti da sostenere per conto dei condomini. Con l'arrivo di un nuovo amministratore, vengono...
Case e Mutui

Come scegliere un bravo amministratore condominiale

L'amministratore di condominio è senza ombra di dubbio una figura abbastanza importante per cui bisogna sceglierlo con molta cautela. I compiti ed i doveri principali sono: attuare le disposizioni dell'assemblea dei condomini, far rispettare il regolamento,...
Case e Mutui

Cosa chiedere all'amministratore prima di acquistare una casa

Quando si acquista una casa soprattutto se è la prima volta, è fondamentale cercare di evitare errori banali di cui potremmo pentirci per molto tempo. Anche se sembra ovvio dover verificarne l'abitabilità, le condizioni ipotecarie e catastali, prima...
Case e Mutui

Come risolvere i problemi in un condominio autogestito

Necessiterebbero di un’amministrazione limitata soltanto a poche settimane all'anno, come ad esempio le palazzine per le vacanze estive. Effettivamente, quando si tratta di pochi appartamenti, è consentito fare a meno della figura di un amministratore...
Case e Mutui

Come valutare il preventivo di un amministratore

Nella guida seguente, scopriremo come valutare il preventivo di un amministratore di condominio. Ai giorni nostri, richiedere tale misura non costa nulla. Tuttavia, bisogna analizzare questo preventivo in maniera approfondita e scrupolosa, al fine di...
Case e Mutui

Come richiedere un'assemblea straordinaria di condominio

Un'assemblea di condominio è un evento che si svolge regolarmente. Ha di solito cadenza mensile, sebbene le sue tempistiche siano a discrezione del condominio. Al suo interno si discute di pagamenti, ordine, regole e tutti gli altri temi di interesse...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.