Come Calcolare L'Irap: Regole Generali

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

L'Imposta Regionale sulle Attività Produttive (IRAP) venne introdotta nel 1998 ed ha sostituito un insieme di altre imposte. Nella seguente semplice e rapida guida che enuncerò nei passaggi successivi, vi spiegherò molto brevemente quali sono i soggetti passivi (ovvero quelli che sono obbligati a pagarla), le regole generali e come bisogna calcolare l'IRAP, per addivenire alla base imponibile e all'imposta di competenza.

28

Con riferimento alla determinazione della base imponibile al lordo delle deduzioni, bisogna prendere come riferimento il "Valore della Produzione Netta", che nel Conto Economico corrisponde alla differenza tra la somma di tutte le voci classificabili nel "Valore della produzione (A) e la somma delle voci che, ai sensi del codice civile, sono registrabili nei "Costi della produzione" (B).

38

Le voci di costo escluse sono le seguenti: le spese per il personale dipendente (B9), come gli oneri sociali, il Trattamento di Fine Rapporto (TFR), i compensi agli amministratori oppure ai sindaci e ai revisori non ragionieri o commercialisti e gli esborsi per le prestazioni delle collaborazioni coordinate e continuative; le perdite sui crediti compresi nell'attivo circolante e delle disponibilità liquide (B10 - d); gli accantonamenti per rischi (B12); gli altri accantonamenti (B13); le spese per i beni in leasing (B8).

Continua la lettura
48

Dal "Valore della Produzione" determinato precedentemente, bisogna dedurre alcune spese per il lavoro dipendente (ossia i contributi previdenziali ed assistenziali, quelli per le assicurazioni obbligatorie contro gli infortuni sul lavoro, le spese per gli apprendisti ed i disabili impiegati nel periodo d'imposta, i costi per il personale impiegato con un contratto di formazione o d'inserimento e per gli addetti alla ricerca e sviluppo) e quelle forfettarie (come previsto dalla Legge n°214/2011 e dalla Legge di Stabilità n°228/2012).

58

Se il "Valore della Produzione" non supera i 400.000€, spetta una detrazione di 1.850€ per ciascun lavoratore dipendente, fino ad un massimo di cinque (non si tiene, però, conto degli apprendisti, dei disabili, del personale assunto con contratti di formazione lavoro o d'inserimento e degli addetti alla ricerca e sviluppo).

68

L'importo delle deduzioni per riduzione "Cuneo Fiscale" è 4.600€ su base annua per ciascun lavoratore impiegato a tempo indeterminato, innalzata a 9.200€ per gli addetti assunti in determinate Regioni (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia).

78

Per addivenire finalmente all'imposta di propria competenza, si dovrà moltiplicare l'aliquota IRAP (quella ordinaria è del 3,90%, ma ogni Regione può determinarla autonomamente) per la differenza tra il "Valore della Produzione Netta" e le varie deduzioni. Il valore cosi ottenuto andrà inserito nella voce "Imposte di competenza dell'esercizio" del Conto Economico (E22) e dovrà essere pagato in due diverse soluzioni, ossia l'acconto ed il saldo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come calcolare l'Ires

Quando si parla di tasse, non è mai facile tenere il passo con le continue modifiche che spesso vengono apportate da parte dei legislatori alle norme che regolano il fisco. A questo proposito, nella seguente guida, attraverso una serie di utili e semplici...
Aziende e Imprese

Come calcolare la parcella del commercialista nelle società di persone

I commercialisti svolgono un lavoro piuttosto duro ed importante per chiunque di noi. Grazie a loro possiamo calcolare quante tasse dobbiamo pagare ed evitare così fastidiose multe. Per questo quando si apre una società è bene assumere anche un commercialista...
Aziende e Imprese

10 regole per avere un buon clima in ufficio

All'interno di questa guida vorrei darvi 10 regole fondamentali per avere un buon clima in ufficio. Per cui è fondamentale seguire che queste regole molto importanti per ottenere il massimo dal proprio lavoro. Poi è anche vero che un clima fatto di...
Aziende e Imprese

Come calcolare la percentuale del tasso di crescita annuo

La percentuale del tasso di crescita annuo viene calcolata utilizzando un valore iniziale e un valore finale per un determinato periodo di tempo, tenendo conto degli effetti dell'interesse composto. Ad esempio, se si desidera far crescere i ricavi aziendali...
Aziende e Imprese

Come Calcolare Il Roi Return On Investment

ROI è l'acronimo di "Return on Investment" che tradotto dall'inglese significa "Ritorno sull'investimento". Viene utilizzato per indicare l'indice che identifica la redditività del capitale investito. Praticamente serve per capire quanto il capitale...
Aziende e Imprese

Come calcolare i costi di produzione

Calcolare i costi di produzione di un'attività è uno dei passaggi indispensabili per la corretta gestione dei propri affari. Posto che tra gli elementi del calcolo vi possano essere una serie di varianti da prendere in considerazione in funzione del...
Aziende e Imprese

Come calcolare e contabilizzare l'accantonamento Tfr

Il "Trattamento di Fine Rapporto", anche detto "TFR", liquidazione o buonuscita, è un indennizzo o risparmio forzoso a corresponsione differita. Il compenso viene pagato a fine collaborazione dal datore di lavoro, con una quota che viene versata mensilmente...
Aziende e Imprese

Come calcolare il fondo di ammortamento

L'ammortamento fa parte dei costi contabili che consentono alle varie aziende di distribuire il costo del valore di un bene, durante l'intera vita utile del bene stesso. In poche parole, l'ammortamento consente alle aziende di calcolare il costo di un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.