Come calcolare le tabelle millesimali

Tramite: O2O 07/03/2016
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Il calcolo delle tabelle millesimali è una procedura utilizzata di solito in un condominio, essendo fondamentale per la ripartizione delle spese. Infatti, il concetto che sta alla base della questione è il seguente: alle spese comuni, ciascun condomino parteciperà in funzione dell?area della sua proprietà confrontata con la superficie totale delle proprietà. Facendo un caso semplice, se un condominio con 10 appartamenti ha una superficie totale, data dalla somma delle superfici degli appartamenti, pari a 1.000 mq, e ciascun appartamento ha una superficie di 100 mq, la parte millesimale di ciascun appartamento sarà di 100 millesimi. Fatta questa breve premessa, vediamo più nel dettaglio come calcolare le tabelle millesimali.

26

Una materia complessa

La materia, in realtà, è assai più complessa, soprattutto perché non è detto che un metro quadrato valga, dal punto di vista del calcolo dei millesimi, effettivamente tale. Ad esempio, 1 mq di una cantina non vale 1 ma 0.45. I coefficienti per i quali si deve moltiplicare ciascun metro quadrato di una stanza non sono fissi, bensì dipendono da altri fattori. Sempre a titolo di esempio, per un soggiorno di 24 mq, ciascun metro quadrato potrà valere 1.1, mentre se il soggiorno è di soli 13 mq, il coefficiente moltiplicativo sarà inferiore a 1, tipicamente 0.9.

36

I coefficienti moltiplicativi

I coefficienti moltiplicativi che vanno considerati per la ripartizione millesimale sono tipicamente i seguenti: il coefficiente di destinazione, che definisce la funzione dell'ambiente (bagno, balcone, cucina ecc.); il coefficiente di piano, che potrà variare a seconda del piano (i piani inferiori hanno coefficienti più bassi); coefficiente di orientamento (una stanza orientata a nord avrà un coefficiente inferiore di quella orientata a est); coefficiente di luminosità (un ambiente poco illuminato dalle finestre avrà coefficienti bassi); coefficiente di prospetto, che prende in considerazione la veduta della stanza. Ad esempio, una stanza con "vista mare" sarà valutata certamente di più di una che si affaccia su un altro condominio.

Continua la lettura
46

le tabelle millesimali

Come avete avuto modo di constatare, il calcolo dei millesimi di proprietà di un appartamento tiene conto di numerosi fattori, e spesso il giudizio di ciascun fattore può essere almeno in parte soggettivo, per cui soggetto a critiche.
Le tabelle millesimali possono essere comunque modificate in qualsiasi momento attraverso un'assemblea condominiale, nella quale siano cioè rappresentati più della metà dei millesimi.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come ripartire le spese condominiali in base ai millesimi

In questo tutorial vedremo come ripartire le spese condominiali in base ai millesimi. Il fatto di abitare in condominio, permette il pagamento delle spese condominiali sia da parte di chi è in affitto, sia da parte di dei proprietari delle abitazioni....
Case e Mutui

Come Calcolare La Superficie Utile Di Un Appartamento

Le azioni che vengono eseguite durante la progettazione di un'abitazione sono numerose, ed una di queste riguarda il calcolo della superficie utile ossia quanto risulta grande l'appartamento e la rilevazione dello spazio disponibile. In alcune situazioni,...
Case e Mutui

Come verificare la divisione delle spese condominiali

In base alle normative vigenti tutte le abitazioni che contano più di quattro unità immobiliari devono nominare un amministratore di condominio.Una volta presa la carica, l'amministratore dovrà occuparsi non solo della gestione contabile dello stesso,...
Case e Mutui

Come calcolare il valore catastale di un immobile

Il valore catastale (o meglio base imponibile) è una cifra ottenuta moltiplicando la rendita catastale dell'immobile, quale risulta da una normale visura catastale, per un coefficiente, determinato per legge e differente per ogni categoria catastale...
Case e Mutui

Come calcolare la rata del mutuo in base allo stipendio

Hai deciso di acquistare casa ma ti spaventa l'idea di un mutuo troppo elevato? Hai alcuni dubbi sui parametri utilizzati dalle banche per calcolare tale rata, in base al tuo stipendio? In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie, non...
Case e Mutui

Come calcolare l'interesse semplice della cauzione locativa

Al giorno d'oggi, la maggior parte dei depositi cauzionali si caratterizza per un tasso di interesse maturato minimo. Di solito, questo fattore cambia di anno in anno. La legge statale provvede a fissarlo con precisione. Se si fornisce un deposito di...
Case e Mutui

Come calcolare la quota capitale di un mutuo a tasso variabile

Quando si deve accedere ad un mutuo è importante prima conoscere l'ammontare della quota capitale, in modo da sapere quali sono gli importi da pagare in base al piano di ammortamento concordato con la banca erogatrice. Per ogni singola rata che si paga,...
Case e Mutui

Come calcolare il TAEG

Il TAEG o più precisamente il Tasso Annuale Effettivo Globale rappresenta il costo esatto di un finanziamento, che può essere quello di un fido, di un prestito o di un mutuo. L'importanza del TAEG risiede nella possibilità di poter scegliere un prestito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.