Come calcolare le imposte sull'acquisto della casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando decidiamo di acquistare una nuova abitazione, dobbiamo prendere in considerazione una serie di spese oltre al costo dell'immobile, relative a varie imposte e alle procedure necessarie per eseguire il passaggio della proprietà da un soggetto ad un altro. Se non abbiamo mai acquistato una casa, prima di effettuare tale operazione sarebbe meglio informarsi su tutto l'iter burocratico che dovremo affrontare per effettuare l'acquisto dell'immobile. Su internet potremo sicuramente trovare moltissime guide che ci forniranno, utilizzando una terminologia molto semplice, tutte le informazioni necessarie per evitare i vari problemi che potrebbero verificarsi durante l'esecuzione dei vari adempimenti. In questo guida, in particolare, vedremo come calcolare le imposte sull'acquisto della casa.

25

Occorrente

  • Certificato catastale
  • calcolatrice
35

Quando andiamo ad effettuare un acquisto di una casa, al momento della stesura del rogito, il notaio, oltre alla sua parcella, ci farà pagare anche le tasse (registro, catastale e ipotecaria) che devono essere versate all'atto della registrazione dell'atto di compravendita. Ma quante e quali sono queste tasse che dobbiamo pagare? Cominciamo dal valore catastale, forse il più semplice da calcolare.

45

Sul certificato catastale viene indicato, con una lettera (A-B-C-D-E) il gruppo di appartenenza e la rendita catastale. Leggiamo il valore della rendita e rivalutiamolo del 5%. Una volta fatto questo otterremo così la base per il calcolo. Adesso dobbiamo sapere che ad ogni lettera corrisponde un coefficiente. Essi sono: A e C=120 (escluse categorie A/10 e C/1) - B=140 - A/10 (uffici e studi privati)=60 - C/1 (negozi e botteghe) ed E=40,8. Per la prima casa il coefficiente è 110. Per determinare il valore minimo da dichiarare sull'atto notarile dobbiamo quindi effettuare la seguente operazione: valore della rendita catastale rivalutata del 5% moltiplicato il coefficiente anzidetto. Fatte queste operazioni vedremo immediatamente a quanto ammonterà il valore catastale dell'immobile di nostro interesse.

Continua la lettura
55

Ricordiamoci anche che per poter usufruire dell'applicazione delle imposte in base al valore catastale, dobbiamo come prima cosa farne esplicita richiesta al notaio, prima della stesura del rogito in modo che il notaio possa compilare tutte le pratiche. Questo sistema ci permetterà di risparmiare il 30% dell'onorario del notaio (l'onorario viene calcolato sul valore dell'immobile indicato sull'atto).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come calcolare il valore catastale

Il valore catastale di un immobile viene preso come riferimento per per determinare la consistenza di specifiche imposte sulla casa. In caso di successioni, donazioni, iscrizioni di ipoteche o imposte di registro e catastali, questo è il dato di riferimento...
Case e Mutui

Guida alle spese notarili per l'acquisto della prima casa

L'acquisto della prima casa è indubbiamente un momento profondo che indica la volontà di indipendenza e maturazione. Per effettuare un passo così importante, bisogna infatti possedere un lavoro e aver messo da parte un bel po' di soldi. Le spese da...
Case e Mutui

Come conoscere la categoria catastale della casa

Ogni immobile possiede un determinato "valore catastale" in relazione alla cosiddetta "rendita catastale". Si tratta di un valore piuttosto importante quando si acquista, quando vi è in gioco una successione o una cessione dell'immobile, e serve per...
Case e Mutui

Come calcolare il costo del notaio per la compravendita di un immobile

Il contratto di compravendita di un immobile è il contratto definitivo, obbligatoriamente in forma scritta, con il quale il compratore e l'acquirente si impegnano a trasferire la proprietà dell'immobile. Il contratto di compravendita viene redatto da...
Case e Mutui

Come calcolare l'ICI

L'ICI, (imposta comunale sui beni immobili), è un imposta che viene introdotta per la prima volta nel 1992 con D. Lgs 504/1992. Oggi, detta imposta è stata sostituita dall'IMU, (imposta municipale unica) che, a differenza della prima che era un introito...
Case e Mutui

Come ottenere una visura catastale

L'Agenzia del Territorio rende testimonianza dei propri atti e delle proprie scritture censuarie mediante le visure. Il termine visura si riferisce alla semplice consultazione del contenuto degli atti catastali. La visura catastale è un documento dove...
Case e Mutui

Come controllare che un rogito abbia la regolarità catastale

Per quanto riguarda la regolarità catastale a partire dal 1° luglio 2010 è entrata in vigore una norma ben precisa, che richiede la verifica della regolarità catastale dei fabbricati prima del rogito. Il notaio dunque dovrà verificare che l’immobile...
Finanza Personale

Come si calcola la rendita catastale degli immobili

Il Catasto stabilisce la rendita degli immobili che possiede un proprietario. Per sapere a quanto ammonta la rendita catastale, basterà ottenere i documenti necessari e consegnarli agli uffici del Catasto. Ciò è utile per calcolare l'IMU di un immobile,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.