Come calcolare le detrazioni per spese sanitarie

Tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Cosa sono le detrazioni?
Cosa sono le spese sanitarie?Dove richiederne la detrazione?
Come calcolarle? In questa guida vedremo come detratte dalle imposte generate dalla dichiarazione dei redditi quanto speso (meglio: una parte di quanto speso) per sé e, in alcuni casi, anche per i propri familiari, a carico e non a carico.

24

Definizioni

Le detrazioni, da non confondere con le deduzioni, sono quella parte delle spese sostenute da un contribuente per sé o per i propri familiari che vanno a ridurre l'imposta dovuta per i redditi percepiti l'anno precedente a quello della dichiarazione.Tali detrazioni vanno a ridurre l'imposta sul reddito delle persone fisiche, ovvero l'IRPEF.
Tra le spese consentite dalla legge per calcolare le detrazioni vi sono le spese sanitarie.
Le spese sanitarie si riferiscono a prestazioni mediche, all'assistenza sanitaria ospedaliera, all'acquisto di farmaci e protesi.

34

Tipologia di dichiarazione dei redditi

Innanzitutto dobbiamo capire quale modello di dichiarazione dei redditi fa per noi.
Il sito dell'agenzia delle entrate permette una scelta guidata, in sintesi:dipendenti e pensionati, avendo un sostituto di imposta, potranno avvalersi del modello 730, sia ordinario che precompilato (ovvero con alcune tipologie di spesa già inserite dalla stessa agenzia per le entrate)i lavoratori autonomi dovranno avvalersi del modello PF, Unico.

Continua la lettura
44

Calcolo delle detrazioni

All'interno del modello di dichiarazione dei redditi vi è una parte specifica che riguarda le detrazioni e, all'interno, una che riguarda le detrazioni per spese sanitarie. A titolo di esempio e per l'anno 2018, il modello 730 consente di indicare le spese sanitarie della sezione E, nei diversi righi a seconda della tipologia di detrazione, ovvero: spese sostenute per sé, per i familiari, etc.
È possibile scaricare il 19% delle spese sostenute per sé e per i familiari a carico. È inoltre consentito scaricare le spese sostenute per i familiari non a carico ma affetti da particolari patologie.
Bisogna sempre ricordarsi di conservare ricevute, fatture, scontrini etc per cinque anni dalla data della dichiarazione, in quanto potrebbero essere chiesti in originale in caos di controlli amministrativi.
Per poter ottenere le detrazioni occorre aver superato una franchigia di spese sanitarie, annualmente rivista (per la dichiarazione 2018 pari a euro 129,11).
Per quanto concerne i familiari non a carico la detrazione massima ottenibile a un tetto, per la dichiarazione 2018 fissata in euro 6.197,48.
Ricordo infine che se si utilizza la dichiarazione dei redditi precompilata, buona parte delle spese è già inserita d'ufficio dalla agenzia delle entrate, Il contribuente potrà accettare la dichiarazione com'è, oppure modificarla.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Richieste e Moduli

Spese mediche: come funzionano le detrazioni

Con la dichiarazione dei redditi che effettuiamo ogni anno è possibile detrarre le spese mediche. Molti sono coloro che affidano le proprie pratiche al commercialista di fiducia senza interessarsi veramente al meccanismo alla base del famoso modello...
Richieste e Moduli

730: tutte le detrazioni

Cominciamo col dire che, il 730 è il modulo attraverso il quale viene effettuata la denuncia dei redditi e viene stabilito l'importo di tasse da pagare allo Stato. Tuttavia, dai redditi, devono essere sottratte alcune somme che fungono da "rimborso"...
Richieste e Moduli

Guida alle detrazioni fiscali per la sostituzione di una porta blindata

Guida alle detrazioni fiscali per la sostituzione di una porta blindata, secondo gli aggiornamenti più recenti dell'Agenzia delle Entrate. Le agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie sono in atto da alcuni anni e riguardano quei lavori di...
Richieste e Moduli

Come compilare il modulo di richiesta delle detrazioni d'imposta

Le detrazioni rappresentano le somme di denaro che è possibile sottrarre dall’imposta da pagare: queste diminuiscono l’imposta lorda e consentono di determinare l’imposta netta. Ogni anno e ad ogni variazione della propria situazione rispetto ai...
Richieste e Moduli

Come ottenere le detrazioni fiscali per edifici esistenti e performanti

La legge numero 208 del 2015, chiamata anche "legge di stabilità 2016", è una legge che nel corso dell'anno preso in esame intende prendere scelte in merito ad argomenti quali IRPEF, lavoro, casa e investimenti. Affinché tutte le decisioni prese dalla...
Richieste e Moduli

Come detrarre l'Irpef in assenza di spese detraibili

Le spese deducibili, sono quelle che all'interno della dichiarazione dei redditi, danno la possibilità di essere sottratte al reddito imponibile, prima di andare a calcolare l'imposta che si dovrà versare all'erario. Tra queste spese, rientrano i contributi...
Richieste e Moduli

Come detrarre le spese dell'affitto

Quando si avvicina il periodo della dichiarazione dei redditi, la grande preoccupazione è quella di racimolare tutte le ricevute delle spese sostenute durante l'anno precedente, per poi metterle in detrazione. Tra queste spese possono essere messe anche...
Richieste e Moduli

Come contestare le spese di un condominio

L'approvazione delle spese di un condominio da parte dei singoli condomini riuniti in assemblea, è causa frequente di discussioni. Non sempre ogni spesa è chiara, spesso sembra gonfiata e soprattutto inutile. Durante un'assemblea di condominio, l'approvazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.