Come calcolare le detrazioni da lavoro dipendente

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

I contribuenti che producono dei redditi da lavoro dipendente possono, in base di dichiarazione dei redditi, detrarre l'irpef. Non si procede a nessuna riduzione in caso di sciopero o di contratto part-time. Vediamo insieme questa semplicissima guida su come calcolare le detrazioni da lavoro dipendente.

24

Criterio di decrescenza

I calcoli e le cifre variano in base all'ammontare del proprio reddito. Vengono applicate, infatti, secondo un criterio di decrescenza e non se ne ha diritto se il reddito è superiore a 55.000 euro. Indispensabili per il calcolo sono il numero dei giorni di lavoro calcolati nell'anno solare (Il calcolo viene fatto sempre su 365 giorni anche in caso di anno bisestile). Rientrano nel conteggio dei giorni i riposi e le festività. Vanno invece sottratti quelli in cui non si percepisce alcuna retribuzione.

34

Il reddito

Ricordate che nel reddito per detrazioni devono essere compresi, ove presenti, anche i redditi da locazione assoggettati a cedolare secca e il reddito di impresa. Non dimenticate che se percepite più tipologie di reddito, le detrazioni non si sommano, ma si deve optare o per una o per l'altra, sempre tenendo conto di quella a voi più favorevole. Le detrazioni minime non sono cumulabili nè con quelle previste per i pensionati, nè con quelle per redditi diversi.

Continua la lettura
44

I calcoli e le cifre

Ecco alcuni esempi pratici e formule che vi aiuteranno a calcolare da soli le vostre detrazioni da lavoro dipendente divise per fascia di reddito. Per i lavoratori dipendenti fino ad 8.000 € spetta una detrazione di 1.880 € da rapportare al numero di giorni lavorativi. Quindi la formula da applicare è: 1880 x (giorni lavorativi / 365). In questa fascia va comunque precisato che non potrà mai essere inferiore a 690€ per il lavoratori a tempo indeterminato e 1.380€ per i lavoratori a tempo determinato. Ricordate che se avete percepito reddito misti (ossia in parte da contratto a tempo indeterminato ed in parte a tempo determinato) avete la facoltà di scegliere quella a voi più favorevole. Per i redditi superiori a 8.000€ ed inferiori o uguali ai 28.000€ dovrete calcolare il quoziente moltiplicatore da applicare alla detrazione. Infine per i redditi maggiori di 28.000€ ed inferiori od uguali a 55.000€ procedete con questi calcoli, ricordando che, anche in questo caso, dovete prima calcolare il quoziente.
Quoziente= (55.000 - reddito netto) / 27000
Se ne avrà che la detrazione verrà calcolata nel seguente modo:
(978 x quoziente) x (giorni lavorativi / 365).
Quoziente moltiplicativo = (28.000 - reddito netto) / 20000
Detrazione = [978 + (902 x quoziente)] x (giorni lavorativi / 365).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come calcolare le trattenute sulla pensione

Quando si parla di pensione di anzianità, bisogna effettuare un calcolo periodico delle trattenute. Questo tipo di procedura si svolge in due casi. Il primo riguarda il superamento dei 7500 € annui per età fino ai 75 anni. Nel secondo caso, invece,...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare i contributi INPS di una badante

Quando qualcuno in famiglia non è più autosufficiente, si cerca di trovare un aiuto in quanto tra lavoro e famiglia non ci si può dedicare alla loro cura come si vorrebbe. In questo caso, l'ideale sarebbe quella di assumere una badante a tempo pieno...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare i contributi con contratto subordinato

In questo tutorial vedremo come calcolare i contributi con contratto subordinato. Per tale calcolo dei contributi di un lavoratore, che è assunto con questo contratto, occorrerà sapere che cosa è, e cosa prevede questo contratto in tutte le sue forme....
Previdenza e Pensioni

Aiuti economici statali per gli inabili al lavoro

Lo stato italiano è attento ai diritti dei lavoratori, cercando di formulare leggi a tutela delle diverse tipologie che si possono presentare. Una legge specifica, la 335 del 1995, formulata per coloro che, precedentemente impiegati, si trovino in condizione...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare la nuova età per la pensione

In questa guida verrà fatta luce sul nuovo sistema pensionistico italiano, tematica molto cara a molte persone, sia giovani sia meno giovani. Di certo, la scelta più veloce ed utile per sapere quante più informazioni possibili in merito all'argomento,...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare i contributi da versare alla domestica

In questo tutorial vi spieghiamo come calcolare i contributi da versare alla domestica. L'assunzione di una collaboratrice domestica, oppure una colf, da parte della famiglia implica la sottoscrizione di un contratto regolare di lavoro, dove dovranno...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare la pensione di un artigiano

La pensione è un trattamento previdenziale, vita natural durante, che percepisce un soggetto di natura fisica. La pensione nasce e si sviluppa in relazione ad un legame giuridico. Quest'ultimo si fonda su un contratto tra la persona fisica ed un ente...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare la pensione col sistema misto

Tutti sappiamo purtroppo che, negli ultimi anni, stiamo attraversando un periodo economico di grande difficoltà e caos che non riesce a mettere chiarezza nei tempi di pensionamento delle persone che hanno già raggiunto o che stanno già raggiungendo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.