Come calcolare le agevolazioni prima casa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Chiunque intraprenda l'acquisto di un immobile non può prescindere da come calcolare le agevolazioni di prima casa e da quale sarà la pressione fiscale. Solo in questo modo è possibile valutare la bontà del proprio investimento. Ma veniamo come riconoscere la prima casa e alle novità portate dall'Agenzia delle Entrate nel 2014 sulla prima casa.

25

Il fisco riconosce come prima casa l'immobile di proprietà nel quale vi è la residenza anagrafica. Questa può venire registrata al comune entro un anno dall'acquisto pena il decadimento delle agevolazioni. L'Ufficio delle Entrate competente per territorio, poi, ha tre anni di tempo per accertare l'idoneità di tali requisiti. Trascorso questo tempo i requisiti vengono assunti come rispettati. Da quando scatta il computo dei tre anni?

35

Dall'atto di compravendita, oppure, se in quel momento la residenza anagrafica non è quella dell'immobile, dallo scadere dell'anno di tempo concesso per trasferirla. Se in precedenza si era già acquistato un immobile in regime di agevolazione fiscale di prima casa, e questo viene venduto entro i 5 anni, allora i tre anni si computano dalla data di cambio di residenza. Per mantenere i benefici fiscali bisogna però acquistare il nuovo immobile entro 12 mesi. Passiamo ora a vedere quali novità sono state introdotte dal 1^ gennaio 2014 per chi acquista la prima casa.

Continua la lettura
45

Vantaggi per coloro che acquistano da privato. Si riduce, infatti, di un ulteriore punto l'imposta di registro, che passa dal 3% al 2%. Ma non potrà essere in ogni caso inferiore a 1000 euro. Dal 1^ gennaio 2014, però, verranno escluse da questa agevolazione le abitazioni di tipo signorile (cat. A/1), le abitazioni in ville (cat. A/8), i castelli e i palazzi di eminenti pregi artistici e storici (cat. A/9). Cambiano anche le imposte catastale e ipotecaria che passano entrambe a 50 euro ciascuna mentre prima erano esenti o fisse a 168 euro.

55

Penalità invece per chi acquista da costruttore. Mentre l'aliquota IVA rimane invariata e fissata al 4%, salgono le imposte di registro, catastale e ipotecaria che passano da 168 euro a 200 euro. Rimane invariato però il criterio di determinazione delle case cui si applicano i benefici fiscali, che prescinde dalla categoria catastale cui l'immobile si trova. Inalterati invece per tutti gli sgravi fiscali sull'eventuale mutuo ipotecario di prima casa. Confermata cioè la la possibilità di detrarre gli interessi passivi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Mutuo prima casa: agevolazioni per chi è in difficoltà

Per una giovane coppia o per una famiglia che ha sempre avuto il sogno di acquistare una grande e bella casa, purtroppo spesso spendere un po' di soldi per ottenere questo immobile, risulta alquanto difficoltoso. Nel 2016 le agevolazioni fiscali per chi...
Case e Mutui

Le agevolazioni fiscali sugli immobili

A causa della forte crisi economica anche il settore dell'edilizia si è trovato in gravi difficoltà. Moltissime aziende sono state costrette a chiudere ed altre sono riuscite a stento a proseguire le loro attività gestendo costi e ricavi. Fortunatamente,...
Case e Mutui

Come compilare un bonifico per ottenere le agevolazioni fiscali ristrutturazione casa

Se abbiamo acquistato una casa molto vecchia, per rendere la casa bella e soprattutto accogliente, dovremo eseguire su di essa dei veri e propri lavori di ristrutturazione. Se vogliamo risparmiare denaro nei lavori di ristrutturazione, possiamo compilare...
Case e Mutui

Come usufruire di agevolazioni fiscali per il cambio infissi

Per le persone che decidono di modificare gli infissi della propria abitazione sono previste delle particolari agevolazioni fiscali. In modo dettagliato queste consistevano nella detrazione dall'IRPEF del 65%, per le corresponsioni effettuate tra il periodo...
Case e Mutui

Quali sono le agevolazioni prima casa

Nel caso in cui ci trovassimo nella situazione di dover comprare casa, sono molte le cose da sapere e tenere in considerazione.L'acquisto della propria abitazione è un passo che va pianificato nei dettagli senza tralasciare nulla.Una cosa di cui dobbiamo...
Case e Mutui

Come calcolare le rate del mutuo

Per molte famiglie l'acquisto della casa è importante, in quanto ottima forma di investimento. Inoltre molte persone ritengono che sia molto più conveniente pagare una rata fissa mensile di un mutuo, per un periodo di tempo determinato, piuttosto che...
Case e Mutui

Come calcolare l’imposta di successione

In questo articolo vi vorrei parlare di come calcolare l'imposta di successione. L'imposta di successione è un tributo il cui pagamento spetta a chi ha ricevuto l'eredità di un defunto. L'imposta di successione va saldata dagli eredi entro 60 giorni...
Case e Mutui

Come calcolare l'IMU sui terreni agricoli

Mentre la vecchia Imposta Comunale sugli Immobili, conosciuta con la sigla ICI, non prevedeva un pagamento per i proprietari di terreni agricoli, l'IMU (Imposta Municipale Unica) prevede anche il pagamento di questi ultimi, che prima erano completamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.