Come calcolare la rivalutazione locazioni

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Purtroppo può avvenire che i versamenti dei contratti di locazione richiedono un incremento poiché si riscontra che tali canoni sono soggetti a rivalutazione. Infatti il canone viene sottoposto ad una sorta di revisione ricalcolando i prezzi in base all'andamento dei prezzi e ai relativi consumi che vengono eseguiti. Questa rivalutazione da calcolare verrà svolta annualmente, in modo tale che chi debba pagare abbia la possibilità di conoscere la giusta spesa ed incrementare le rate. Infatti può avvenire che in base al ricalcolo vi possa essere un incremento da dover aggiungere all'inizio del nuovo anno in riferimento all'anno precedente. Ma allo stesso tempo per non incorrere in un'eventuale truffa o in inganno, conviene conoscere come svolgere questi incrementi, quindi vediamo nella guida come calcolare la rivalutazione delle locazioni.


.

25

Occorrente

  • calcolatrice
  • connessione internet
35

Il primo aspetto riguarda il dover ricalcolare i canoni di locazione segnati nel contratto, cioè i dati segnati nell'arco di un anno. Questi si possono rivalutare in base ai dati forniti nel contratto, mentre per gli altri anni verrà ricalcolato l'anno successivo del canone annuale, considerando i valori del canone dell'anno già trascorso.

45

Una volta individuata la base di calcolo, si procederà con la valutazione del tasso di valutazione da utilizzare. Si utilizza l'indice dei prezzi al consumo pubblicato mensilmente dall'ISTAT facendo riferimento all'indice del mese di sottoscrizione del contratto. Per tanto la rivalutazione verrà applicata al mese successivo a quello della scadenza annuale. L'individuazione dei tassi applicati sono di facile reperibilità sul sito dell'istat ed altri in giro per il web, una volta identificato l'anno di partenza ogni anno andremo ad applicare come rivalutazione la variazione del mese di riferimento rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.

Continua la lettura
55

Riassumendo e semplificando preso sul sito istat il data dalla tabella della variazione dei prezzi al consumo per le famiglie di questa percentuale (es. 2%) si applicherà il 75% della stessa come rivalutazione del canone dell'anno scorso. Con un esempio risulterà tutto più chiaro: canone annuale *indice istat *75/100
questa sarà la nostra rivalutazione annuale da ripartire poi sulle dodici mensilità.
Può però capitare che il contratto di locazione sottoscritto abbia accordi e clausole differenti, quale l'applicazione dell'intera percentuale dell'incremento istat e non solo il 75%. In tal caso quindi semplicemente faremo: Canone annuale * indice istat (es.2%) /12 dividendo per le dodici mensilità avremo l'importo da maggiorare sulla singola mensilità. In media capiterà che gli aggiornamenti degli indici saranno disponibili qualche mese dopo ecco perché la prima mensilità rivalutata dovrà includere anche gli arretrati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come calcolare e contabilizzare l'accantonamento Tfr

Il "Trattamento di Fine Rapporto", anche detto "TFR", liquidazione o buonuscita, è un indennizzo o risparmio forzoso a corresponsione differita. Il compenso viene pagato a fine collaborazione dal datore di lavoro, con una quota che viene versata mensilmente...
Lavoro e Carriera

Come calcolare il TFR

Il TFR è il cosiddetto trattamento di fine rapporto. Consiste in una serie di retribuzioni che saranno trasferite sul conto del lavoratore alla fine del contratto di lavoro. Risulta possibile ormai tramite diversi calcoli capire e calcolare quale sarà...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare il netto dal lordo della pensione

La pensione subirà, nel corso del 2014, diversi adeguamenti, anche se ciò non sarà applicabile su tutte le pensioni ma solo su quelle che presentano determinati requisiti. La rivalutazione delle pensioni sarà nell'ordine di circa l'1,2 per cento e...
Case e Mutui

Come valutare Un Contratto Di Locazione Con La Cedolare Secca

La “cedolare secca” è un regime facoltativo, che si sostanzia nel pagamento di un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali (per la parte derivante dal reddito dell’immobile). In più, per i contratti sotto cedolare secca non andranno...
Case e Mutui

Il deposito cauzionale nelle locazioni abitative

Nella guida riportata nei passi successivi, parleremo di una delle condizioni principali che viene spesso contemplata nei contratti di locazione. Si tratta del deposito cauzionale, ovvero una quantità di denaro che viene versata al proprietario dell'appartamento...
Previdenza e Pensioni

Come si calcola la rivalutazione delle polizze vita

Le polizze vita sono dei contratti stipulati tra privati e compagnie assicurative.Nel momento in cui dovesse accadere qualcosa al contraente, la compagnia dovrà liquidare il beneficiario con una somma di denaro oppure sotto forma di una rendita.Il...
Finanza Personale

Come Procedere al versamento annuale dell'imposta sulle locazioni

La burocrazia è un atto in cui noi cittadini ci sottoponiamo a pagamenti e procedure in determinati periodi dell'anno, in questa piccola guida cercheremo di comprendere come procedere al versamento annuale dell'imposta sulle locazioni. Sappiamo che avere...
Case e Mutui

Locazioni a canone concordato: guida ai vantaggi fiscali

La crisi che sta avvolgendo il mondo negli ultimi anni è davvero critica e ciò porta a diverse rinunce, tra questa c'è quella da parte delle persone, maggiormente i giovani a comprare casa, essi preferiscono infatti i contratti di affitto. Il modo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.