Come calcolare la retribuzione in maternità

Tramite: O2O 27/10/2017
Difficoltà: media
18
Introduzione

Il congedo per maternità è un periodo di assenza obbligatoria della lavoratrice dal lavoro retribuito, durante il quale la donna riceve una retribuzione economica da parte dell'INPS, in sostituzione di quella abituale. Normalmente l'assenza obbligata della lavoratrice è di 5 mesi, da due mesi prima della data prevista del parto, a 3 mesi dopo la nascita. Calcolare quale effettiva retribuzione spetti alla neo-mamma (ed in certi casi anche al padre in congedo dopo la nascita di un bambino) è importante per essere certi che i diritti siano appieno rispettati. Le variabili da prendere in considerazione per conoscere esattamente quale cifra spetti a chi fa richiesta di questa indennità sono diverse, la seguente guida ha come obiettivo di riassumerle in modo pratico e chiaro per chiunque sia interessato all'argomento.

28
Occorrente
  • contratto di lavoro, busta paga, calcolatrice
38

Lavoratrici dipendenti: retribuzione media giornaliera

Normalmente la retribuzione di maternità è pari all'80% della retribuzione media giornaliera (rmg). Per questo sarà fondamentale capire come calcolare questo valore. Dobbiamo in primo luogo fare riferimento all'ultimo mese prima della richiesta di congedo, e questo è identico per qualsiasi categoria di lavoratori dipendenti. Il calcolo effettivo della rmg è però differente per impiegati e operai.

48

Lavoratrici dipendenti: operaie

Per gli operai retribuiti a ore, la rmg si calcola sommando retribuzione mensile divisa per il numero delle giornate retribuite e rateo giornaliero (che si ottiene moltiplicando il rateo mensile per 25).
In caso di operai con retribuzione fissa mensile, invece, la rmg si può ottenere dividendo la retribuzione del mese per 26 e sommandovi poi il rateo giornaliero di mensilità aggiuntive.

Continua la lettura
58

Lavoratrici dipendenti: impiegate

Per calcolare la rmg di un impiegato occorre sommare la retribuzione imponibile del mese preso in considerazione al rateo delle mensilità aggiuntive, come tredicesima ed eventuale quattordicesima (e ad altre eventuali voci a carattere ricorrente). Una volta ottenuto questo valore, esso andrà diviso per 30, e questo sarà il valore della rmg.

68

Lavoratrici dipendenti: retribuzione effettiva

Una volta ottenuto il valore della rmg, sapremo quindi che la nostra retribuzione garantita sarà l'80% di questo valore. In alcuni casi però è prevista un'integrazione della paga da parte del datore di lavoro, fino ad arrivare al 100% della retribuzione usuale. A carico del datore di lavoro sono anche le festività che occorrono nel periodo di congedo obbligatorio, nel caso delle impiegate, anche quelle che cadono di domenica.

78

Lavoratrici autonome: un caso a parte

Anche per le lavoratrici autonome (nello specifico: coltivatrici dirette, imprenditrici agricole, artigiane, commercianti) è previsto il congedo di maternità, ma la regolamentazione segue un percorso diverso da quello delle lavoratrici dipendenti. Prima di tutto, al padre non spetta l'indennità, sebbene affidatario o adottivo. Inoltre l'astensione dal lavoro non è obbligatoria, ma le lavoratrici hanno diritto ad un periodo indennizzabile di 5 mesi (2 prima del parto), come quelle dipendenti. In questo periodo, l'INPS riconosce alla lavoratrice autonoma l'80% della retribuzione convenzionale giornaliera, calcolata ogni anno ed indipendente dal reddito. La lavoratrice autonoma avrà quindi come indennità l'80% di 47,58? (artigiane e commercianti) o di 41,87? (settore agricolo).

88
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Informatevi bene per conoscere a quale indennità avete diritto e ricordate di restare informati su possibili cambiamenti legislativi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come richiedere on line la maternità

Il congedo di maternità o la maternità obbligatoria è un diritto per ogni donna. La durata è di cinque mesi, oltre i due mesi precedenti la data del parto ed i tre successivi. In tale lasso di tempo, la donna deve sospendere l'attività lavorativa...
Lavoro e Carriera

Il congedo di maternità facoltativo

Oltre alla tipologia di astensione dal lavoro più ricorrente, ovvero il "congedo di maternità obbligatoria", ne esiste una seconda tipologia detta "facoltativa". Il congedo di maternità facoltativo, anche detto "congedo parentale", presenta una serie...
Lavoro e Carriera

Collaborazione a progetto: tutela della maternità

Un argomento che offre un interesse davvero importante è sicuramente la maternità. Nonostante questo interesse, le mamme non sempre riescono a essere organizzate nel momento in cui si ritrovano in questa determinata situazione. Nella guida che seguirà,...
Lavoro e Carriera

Rientro al lavoro dopo la maternità: 5 consigli

Se vuoi tornare al lavoro prima della fine del tuo congedo di maternità, devi dare al tuo datore di lavoro almeno otto settimane di preavviso sulla data in cui tornerai. Puoi cambiare idea sul fatto di tornare al lavoro in anticipo, a condizione che...
Lavoro e Carriera

Come calcolare il TFR

Il TFR è il cosiddetto trattamento di fine rapporto. Consiste in una serie di retribuzioni che saranno trasferite sul conto del lavoratore alla fine del contratto di lavoro. Risulta possibile ormai tramite diversi calcoli capire e calcolare quale sarà...
Lavoro e Carriera

Come calcolare contributi, tredicesima e ferie

Un lavoratore dipendente che ha una regolare retribuzione si può calcolare, in modo autonomo, le proprie ferie, i propri contributi e la tredicesima. Questa è un'operazione che può essere eseguita indipendentemente dal calcolo che viene effettuato...
Lavoro e Carriera

Come calcolare le trattenute nella busta paga

Cosa sono le trattenute? Iniziamo con questa semplice domanda.La busta paga oltre a contenere dati identificativi del datore e del dipendente, la posizione assicurativa INAIL, voci da cui è composta la retribuzione, è composta anche dalle trattenute...
Lavoro e Carriera

Come calcolare l'indennità di buonuscita

L’indennità di buonuscita o trattamento di fine servizio, viene liquidata ai dipendenti pubblici in caso di cessazione del servizio per inabilità o decesso dopo 105 giorni, dopo 6 mesi per raggiungimento dei limiti di età e dopo 24 mesi per dimissioni...