Come calcolare la parcella del commercialista nelle società di persone

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I commercialisti svolgono un lavoro piuttosto duro ed importante per chiunque di noi. Grazie a loro possiamo calcolare quante tasse dobbiamo pagare ed evitare così fastidiose multe. Per questo quando si apre una società è bene assumere anche un commercialista di fiducia che tenga i conti e che ci dia tutte le informazioni necessarie al momento opportuno. Fra i documenti che vengono compilati frequentemente dalla società al momento della loro costituzione, vi è la parcella, una nota relativa alle spese e agli onorari equivalente alla fattura, presentata da un libero professionista ai propri clienti per prestazioni delle quali è stato incaricato. Calcolare la parcella di un commercialista potrebbe risultare difficile per le persone che non sono esperte in materia, ma questa guida spiegherà passo per passo come farlo. Mettiamoci quindi all'opera e vediamo come calcolare la parcella del commercialista nelle società di persone, attraverso pochi e semplici passaggi.

26

Come si distinguono le società di persone

Le società di persone si possono distinguere in due categorie: società in accomandita semplice (s. A. S) e società in nome collettivo (s. N. C). Le società in accomandita semplice possono esercitare attività commerciali e non e sono caratterizzate dalla presenza di due categorie di soci: i soci accomandatari e i soci accomandanti. I soci accomandanti conferiscono capitali, ma non intervengono in alcuna decisione aziendale e sono, quindi, responsabili solo di ciò che hanno conferito, mentre i soci accomandatari sono limitatamente responsabili e ad essi è attribuita l'amministrazione della società. Un eventuale creditore potrà rivalersi sul capitale della società e su parte del patrimonio personale degli accomandatari.

36

I costi di impianto

Con la loro costituzione i soci devono sostenere degli oneri, detti COSTI DI IMPIANTO. Ecco un esempio che spiega come conteggiare una parcella: in data 16/03 perviene la parcella del commercialista che comprende onorari 1500 %u20AC e spese documentate 10500%u20AC. Quindi, a questo punto, si deve calcolare sull'onorario di 1500%u20AC il 4% della cassa di previdenza, cioè fare questo calcolo (1500 x 4 / 100= 60). Dopo aver ricavato la cassa previdenza, si deve sommare quest'ultima all'onorario (1500 + 60= 1560).

Continua la lettura
46

Spese documentate

Ora si aggiungono, al risultato ottenuto, le spese documentate (1560 + 10500=12060) e solo dopo si può trovare l'IVA del 20% su 1560 (onorario) moltiplicando l'onorario 1560 per 20 (percentuale IVA) e dividendo per 100 il risultato (1560x20/100= 312) che va sommato (12060 + 312=12372).

56

Ritenuta d'acconto

È necessario poi vedere se è stata versata una ritenuta d'acconto che va sottratta, ma, nel caso presentato, non è stata versata. Dopo aver calcolato l'IVA bisogna calcolare un ulteriore ritenuta del 27% sull'onorario moltiplicando l'onorario compreso nella parcella del commercialista per 27, la percentuale, e dividendo il tutto per cento (1500x27/100=300) che va sottratta (12372-300= 12072).
Calcolare la parcella del commercialista è un'operazione piuttosto semplice, basterà infatti seguire le semplici istruzioni di questa guida per calcolare quanto dovuto. Non mi resta quindi che augurarvi buon lavoro.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come Contestare una parcella professionale

Se abbiamo bisogno di un servizio da parte di professionisti, come ad esempio un computo metrico o una visura catastale con planimetria di un negozio o di una casa, dobbiamo ovviamente pagare la loro parcella professionale. Gli individui interessati...
Case e Mutui

Come risparmiare sulla parcella del notaio nella compravendita di un immobile

Un atto di garanzia viene comunemente adoperato per trasferire l'interesse di un immobile o terreno ad nuovo proprietario, in cambio dell'accordo sul prezzo di vendita. Un atto di garanzia dà la concessione di un acquirente con una doppia garanzia. La...
Aziende e Imprese

Come aprire un negozio Di Giochi E Giocattoli

L'avviare un'attività commerciale oggigiorno potrebbe essere molto complicato, anzi alquanto rischioso. Se seguirete però gli accorgimenti giusti ed anche i consigli che vi daremo, il compito potrebbe risultare piuttosto semplice e facile. In tale articolo...
Case e Mutui

Come acquistare la propria casa risparmiando

Oggi l'acquisto di una casa è un compito difficile e impegnativo, non soltanto per l'elevato costo degli immobili ma, anche per le numerose spese che si vanno ad aggiungere al prezzo della casa stessa: esse infatti incidono notevolmente sulla cifra...
Case e Mutui

Come calcolare le imposte sull'acquisto della casa

Quando decidiamo di acquistare una nuova abitazione, dobbiamo prendere in considerazione una serie di spese oltre al costo dell'immobile, relative a varie imposte e alle procedure necessarie per eseguire il passaggio della proprietà da un soggetto ad...
Case e Mutui

Guida alle spese notarili per l'acquisto della prima casa

L'acquisto della prima casa è indubbiamente un momento profondo che indica la volontà di indipendenza e maturazione. Per effettuare un passo così importante, bisogna infatti possedere un lavoro e aver messo da parte un bel po' di soldi. Le spese da...
Aziende e Imprese

Le diverse tipologie di società

La società è la forma più diffusa di esercizio collettivo dell'impresa, ovvero lo svolgimento di un'attività economica da parte di varie persone fisiche. Precisamente si tratta di un'organizzazione di individui e beni o servizi coordinata al raggiungimento...
Finanza Personale

Partita IVA: quando e come aprirla

Quando si parla di "Partita IVA", si fa riferimento ad una sequenza di numeri che permette di identificare un qualunque oggetto fiscale presente nei paesi dell'Unione Europea. In Italia il codice corrispondente alla partita IVA si compone di 11 cifre....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.