Come calcolare la cedolare secca

Tramite: O2O 05/05/2017
Difficoltà: media
17

Introduzione

La "cedolare secca sugli affitti", introdotta nel 2011, è un'imposta che sostituisce tutti i tributi attualmente dovuti sulle locazioni (articolo 3 del DLGS 23/2011). Si tratta in pratica di una facilitazione sul reddito percepito dall'affitto di un immobile destinato ad abitazione. Si può scegliere quindi se adottare questo tipo di tassazione o continuare a pagare le tasse già vigenti. In questa guida, con pochi e semplici passaggi, vi illustrerò, nel modo più chiaro possibile, come calcolare la cedolare secca, fornendovi tutte le informazioni necessarie. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • Contratto di locazione
  • Modello Siria o modello 69
37

Calcolo dell'aliquota

L'utilizzo del metodo della cedolare secca permette al proprietario dell'immobile di evitare il pagamento dell'imposta di registro e dell'imposta di bollo. Per calcolare l'importo della cedolare secca dovrà essere apportata una riduzione dell'aliquota prevista dalla legge sul totale dell'ammontare dei canoni di locazione percepiti durante l'anno. Le aliquota da applicare sono due: 21% e 19%. La prima di applica sui contratti di locazione liberi mentre la seconda si applica sui contratti concordati oppure sui contratti che si riferiscono ad immobili che fanno parte di un comune in cui vi è carenza di beni immobili ad uso abitativo. Fanno parte di questa tipologia di immobili quelli che sono ubicati quindi nellè città di Catania, Palermo, Bari, Napoli, Roma, Firenze, Bologna, Genova, Torino e Milano, nonché tutti gli altri capoluoghi ad alta tensione abitativa.

47

Soggetti che pagano

Tutte le persone fisiche titolari del diritto di proprietà o del diritto di reale godimento (ad esempio l'usufrutto) su unità immobiliari abitative locate dovranno sapere come calcolare la cedolare secca in quanto possono trarre vantaggio da essa. Tale strumento infatti non può essere scelto da chi è titolare di un'impresa o libera professione. Tuttavia presto manifestare la propria preferenza e comunicare la scelta di adottare il metodo della cedolare secca è opportuno compilare l'apposito modulo 69 conosciuto anche come modello Siria durante la procedura di registrazione del contratto di locazione.

Continua la lettura
57

Esclusione delle altre imposte

In definitiva quindi è chiaro che per calcolare la cedolare secca bisogna tener conto solo dell'aliquota fissa escludendo automaticamente tutte le altre imposte come l'IRPEF e le relative addizionali, l'imposta di registro, l'imposta di bollo, l'imposta di registro su proroghe o rescissione del contratto di locazione, l'imposta di bollo su proroghe o rescissione del contratto di locazione.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Dal 2013 con l'aumento della tassazione ordinaria sugli affitti, la cedolare secca risulta più conveniente di altre metodologie presenti sul mercato.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come valutare Un Contratto Di Locazione Con La Cedolare Secca

La “cedolare secca” è un regime facoltativo, che si sostanzia nel pagamento di un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali (per la parte derivante dal reddito dell’immobile). In più, per i contratti sotto cedolare secca non andranno...
Case e Mutui

Come Registrare Il Contratto Di Affitto Con Siria Usufruendo Della Cedolare Secca

La "Cedolare secca" è un'imposta sostituita che se applicata si traduce in un beneficio in termini di costo per l'inquilino e in un vantaggio di natura fiscale per il locatore. Possono scegliere il regime della cedolare secca solo le persone fisiche,...
Case e Mutui

Locazione: tutto sulla registrazione del contratto

In questa guida parleremo di locazione: ecco tutto sulla registrazione del contratto. Cominciamo col dire che registrare un contratto di locazione è un obbligo dell'affittuario. Generalmente si deve provvedere alla registrazione solo se la locazione...
Case e Mutui

Come calcolare il valore catastale di un immobile

Il valore catastale (o meglio base imponibile) è una cifra ottenuta moltiplicando la rendita catastale dell'immobile, quale risulta da una normale visura catastale, per un coefficiente, determinato per legge e differente per ogni categoria catastale...
Case e Mutui

Come calcolare la rata del mutuo in base allo stipendio

Hai deciso di acquistare casa ma ti spaventa l'idea di un mutuo troppo elevato? Hai alcuni dubbi sui parametri utilizzati dalle banche per calcolare tale rata, in base al tuo stipendio? In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie, non...
Case e Mutui

Come calcolare l'interesse semplice della cauzione locativa

Al giorno d'oggi, la maggior parte dei depositi cauzionali si caratterizza per un tasso di interesse maturato minimo. Di solito, questo fattore cambia di anno in anno. La legge statale provvede a fissarlo con precisione. Se si fornisce un deposito di...
Case e Mutui

Come calcolare la quota capitale di un mutuo a tasso variabile

Quando si deve accedere ad un mutuo è importante prima conoscere l'ammontare della quota capitale, in modo da sapere quali sono gli importi da pagare in base al piano di ammortamento concordato con la banca erogatrice. Per ogni singola rata che si paga,...
Case e Mutui

Come calcolare il TAEG

Il TAEG o più precisamente il Tasso Annuale Effettivo Globale rappresenta il costo esatto di un finanziamento, che può essere quello di un fido, di un prestito o di un mutuo. L'importanza del TAEG risiede nella possibilità di poter scegliere un prestito...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.