Come calcolare l'indennità di malattia

Tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

L'indennità di malattia è un risarcimento in denaro riconosciuto ai lavoratori quando questi sono impossibilitati, a causa di una malattia, ad assolvere ai loro doveri lavorativi. L'indennità di malattia è a carico dell'INPS e non è un diritto di tutti lavoratori. Sono infatti esclusi lavoratori autonomi e coloro che svolgono lavori come: portiere, dirigente, collaboratori domestici, ed altri. L'assenza da lavoro è giustificabile con cause morbose per un tempo massimo annuo. Questo è determinato dal tipo di lavoro che si svolge, mediamente è di 180 giorni annui. Bisogna però saper calcolare l'indennità che ci spetta. Ora non ti resta che seguire tutti i passi della guida.

26

Indennità a carico del datore di lavoro senza sussidio dell'INPS

L'indennità può essere a carico del datore di lavoro, quindi senza sussidio dell'INPS. Se questo è il vostro caso allora calcolare l'indennità risulta molto facile. Infatti l'indennità che vi spetta è pari alla retribuzione mancante dovuta ai giorni di malattia. Se invece, l'INPS deve erogare un risarcimento, bisogna considerare la seguente formula. La formula è: percentuale di retribuzione media giornaliera moltiplicata per le giornate indennizzabili. Ora che siamo arrivati a questo punto non ci resta che passare al passo numero due, indennità degli impiegati e il suo calcolo.

36

Indennità degli impiegati e il suo calcolo

Nel caso degli impiegati, il calcolo si effettua facendo la somma delle retribuzioni lorde del mese precedente ai ratei dei mensilità aggiuntive, dividendo tutto per 30. Queste retribuzioni non sono altro che la tredicesima e l'eventuale quattordicesima. Per gli operai, invece, si procede diversamente. Il calcolo si fa dividendo la retribuzione lorda del mese precedente per le giornate retribuite. Questo valore si somma ai ratei di mensilità aggiuntiva che si divideranno per 25. Ora che siamo arrivati a questo punto non ci resta che passare al passo numero tre, indennità a carico dell'INPS.

Continua la lettura
46

Indennità a carico dell'INPS

L'indennità a carico dell'INPS è esente da contribuzione. Pertanto, in assenza di indicazioni precise, un lavoratore con malattia può percepire una retribuzione netta maggiore di un lavoratore attivo tutto il mese. Per evitare questo inconveniente, esiste la "lordizzazione", che considera l'incidenza della retribuzione in relazione all'indennità. Questi sono i modi per calcolare l'indennità di malattia. Ora che siamo arrivati a questo punto non ci resta che passare al passo numero quattro, indennità della malattia e il suo reddito settimanale.

56

Indennità della malattia e il suo reddito settimanale

Si ricorda infine, che la base dell'indennità della malattia, può anche essere determinata da un reddito settimanale. Il reddito settimanale è calcolato utilizzando il reddito medio settimanale del dipendente durante un certo periodo prima che lui acquisisca il congedo per malattia. Se il dipendente ha fissato l'orario di lavoro e viene pagato a ore la sua indennità di malattia è calcolata sulla base delle ultime quattro settimane. Se il dipendente percepisce uno stipendio mensile, l'indennità è calcolata sulla base dello stipendio del mese scorso. Se il dipendente ha periodi di lavoro variabili o di reddito, il calcolo si basa su un periodo rappresentativo più lungo e si avranno più rimborsi delle spese destinate a coprire le spese. Ricordati di visionare anche i link in fondo alla guida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come richiedere l'indennità di disoccupazione anticipata

Forse non tutti sanno che a partire dal 2013 è stata avviata una misura sperimentale, valida per tre anni, che integra le varie forme di ammortizzazione sociale previste dall'ASPI (Assicurazione Sociale per l'Impiego), ovvero le ex cosiddette indennità...
Finanza Personale

Come calcolare l'importo di disoccupazione

La regolamentazione degli ammortizzatori sociali è stata modificata nel Gennaio 2013, quando venne introdotta la cosiddetta Aspi. L'Aspi, sigla che sta per assicurazione sociale per l'impiego, ha lo stesso valore legale della precedente indennità di...
Finanza Personale

Come calcolare la retribuzione lorda annua

In alcuni periodi dell'anno è fondamentale conoscere e comunicare il proprio reddito, al netto e al lordo. Ad esempio, se nel mese di maggio dobbiamo dichiarare i nostri redditi, è necessario conoscere il lordo, mentre per conoscere le disponibilità...
Finanza Personale

Come Calcolare L'indice Di Correlazione Utilizzando Excel

L'indice di correlazione di Bravais-Pearson costituisce un indicatore statistico che analizza la relazione che intercorre tra due o più variabili. Stiamo parlando di una regola determinata da una lunga serie di parametri. Scopriamo insieme come calcolare...
Finanza Personale

Come calcolare il codice SWIFT

Per poter fare delle operazioni bancarie internazionali dovremmo cercare il Codice Swift (o BIC - Bank Identifier Code). Questo particolare codice è formato da lettere e numeri e serve ad identificare la banca del beneficiario che effettua un bonifico....
Finanza Personale

Come calcolare gli interessi di un prestito

Gli interessi di un prestito includono la quantità di erogazione di controllo più le eventuali spese applicabili non appena il prestito viene erogato. Questa regola vale per prestiti sovvenzionati, diretti e prestiti privati ​​diretti. In generale,...
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento di un investimento con Excel

Quello del rendimento di un investimento è un calcolo finanziario utilizzato per misurare il modo in cui viene investito il denaro, allo scopo di ricavare un guadagno in misura maggiore. Per calcolare il rendimento di un investimento, bisogna dividere...
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento di un portafoglio

Un portafoglio è, solitamente, composto da più titoli finanziari caratterizzati da diverse caratteristiche, una di queste è il rendimento. Ovviamente il rendimento di un portafoglio non è dato dalla somma dei rendimenti dei singoli titoli che lo compongono....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.