Come calcolare l'imposta di registro prima casa

Di: Sonia C,
Tramite: O2O 16/10/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

Chi decide di comprare un immobile può avere interesse a capire meglio come calcolare l?imposta di registro per la prima casa, soprattutto in considerazione dei cambiamenti introdotti nel 2016.
Le nuove norme prevedono delle agevolazioni che consentono di risparmiare sull'effettivo esborso: pertanto è necessario rispettare alcuni requisiti per godere dei benefici.

27

Acquisto da privato o da impresa

Iniziamo subito precisando che l'immobile acquistato può essere soggetto all'applicazione dell?IVA, se si tratta di acquisto da impresa, oppure soggetto ad imposta di registro, se si tratta di una compravendita da privato.
A seconda della tassa da applicare, varia il metodo di calcolo. Sostanzialmente se si applica l?IVA, la percentuale viene calcolata sul valore di acquisto; se si paga l?imposta di registro la base di calcolo è il valore catastale.

37

Calcolo del valore catastale

Per determinare la base imponibile su cui applicare l?imposta di registro è necessario determinare il valore catastale. Esso si calcola moltiplicando la rendita catastale aumentata del 5% per il coefficiente 110, se si tratta di prima casa con relative parti pertinenziali, e 120 se si tratta di immobili facenti parte dei gruppi catastali A e C (ad esclusione delle cat. A/10 e C/1).

Continua la lettura
47

Prezzo di vendita e rogito

L?effettivo prezzo di vendita pattuito per la cessione del fabbricato dovrà essere riportato nel rogito, al fine di versare la corretta imposta in base al valore catastale. Inoltre, la vendita deve essere effettuata nei confronti di persone fisiche non di entità giuridiche.
Qualora l'atto di compravendita riportasse una dichiarazione mendace relativa al valore convenuto del bene (ovvero una sottostima del corrispettivo convenuto per la compravendita) decadrebbe il beneficio, con la conseguenza di dover pagare l?imposta di registro, ipotecaria e catastale sul valore di acquisto, naturalmente oltre alle sanzioni di legge.

57

Acquisto prima casa da privato

Per capire meglio il calcolo facciamo un esempio che si differenzia se l?acquisto avviene da privato o da impresa. Ipotizziamo di effettuare l'acquisto da privato di una casa avente rendita catastale di 1.000 euro e valore commerciale di 250.000 euro. Per calcolare l?imposta di registro prima casa dovremmo determinare il valore catastale moltiplicando per 110 la rendita catastale rivalutata del 5% (ovvero 1000 per 1,05 per 110 uguale 115.500). Sul valore catastale di 115.500 dovremmo calcolare l?imposta di registro pari al 2% (ossia 2.310 euro) e aggiungere l?imposta ipotecaria di 50 euro oltre a quella catastale sempre di 50 euro per un totale di 2.410 euro.

67

Acquisto prima casa da impresa

Se invece l?acquisto avviene da impresa calcoliamo l?IVA agevolata del 4% sul valore del valore di acquisto dell?immobile (250.000 euro x 4% = 10.000 euro) ed aggiungiamo le imposte di registro (600 euro), imposta ipotecaria e catastale (230 euro) e imposta di bollo e tassa ipotecaria (90 euro) per un totale di 10.920 euro.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Consultare un notaio per preventivo imposte
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come calcolare l'IMU sulle aree edificabili

I terreni edificabili, in quanto tali, sono soggetti all'Imposta Municipale Unica. Per calcolare l'IMU sulle aree edificabili occorre fare riferimento al valore venale del terreno al primo giorno dell'anno in corso, applicandovi l'aliquota ordinaria....
Case e Mutui

Come calcolare il costo del notaio per la compravendita di un immobile

Il contratto di compravendita di un immobile è il contratto definitivo, obbligatoriamente in forma scritta, con il quale il compratore e l'acquirente si impegnano a trasferire la proprietà dell'immobile. Il contratto di compravendita viene redatto da...
Case e Mutui

Guida alle spese notarili per l'acquisto della prima casa

L'acquisto della prima casa è indubbiamente un momento profondo che indica la volontà di indipendenza e maturazione. Per effettuare un passo così importante, bisogna infatti possedere un lavoro e aver messo da parte un bel po' di soldi. Le spese da...
Case e Mutui

Come calcolare la rata del mutuo in base allo stipendio

Hai deciso di acquistare casa ma ti spaventa l'idea di un mutuo troppo elevato? Hai alcuni dubbi sui parametri utilizzati dalle banche per calcolare tale rata, in base al tuo stipendio? In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie, non...
Case e Mutui

Come calcolare l'interesse semplice della cauzione locativa

Al giorno d'oggi, la maggior parte dei depositi cauzionali si caratterizza per un tasso di interesse maturato minimo. Di solito, questo fattore cambia di anno in anno. La legge statale provvede a fissarlo con precisione. Se si fornisce un deposito di...
Case e Mutui

Come calcolare la quota capitale di un mutuo a tasso variabile

Quando si deve accedere ad un mutuo è importante prima conoscere l'ammontare della quota capitale, in modo da sapere quali sono gli importi da pagare in base al piano di ammortamento concordato con la banca erogatrice. Per ogni singola rata che si paga,...
Case e Mutui

Come calcolare il TAEG

Il TAEG o più precisamente il Tasso Annuale Effettivo Globale rappresenta il costo esatto di un finanziamento, che può essere quello di un fido, di un prestito o di un mutuo. L'importanza del TAEG risiede nella possibilità di poter scegliere un prestito...
Case e Mutui

Come calcolare il valore catastale

Il valore catastale di un immobile viene preso come riferimento per per determinare la consistenza di specifiche imposte sulla casa. In caso di successioni, donazioni, iscrizioni di ipoteche o imposte di registro e catastali, questo è il dato di riferimento...