Come calcolare l'ammortamento fiscale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando un'impresa esegue degli acquisti il quale costo si deve distribuire su più anni avviene l'ammortamento. Esistono due diversi tipi di ammortamento ossia l'ammortamento contabile, o civilistico, che serve per eseguire la contabilità e compilare il bilancio dell'azienda. L'altro tipo di ammortamento è l'ammortamento fiscale, il quale calcolo avviene successivamente al primo calcolo di ammortamento contabile e serve per eseguire la compilazione corretta della dichiarazione dei redditi dell'impresa stessa. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come calcolare l'ammortamento fiscale.

24

Calcolo

Ottenuta la quota dell'ammortamento contabile annuo (eseguendo la divisione tra il costo dell'immobilizzazione e il numero di anni del presunto utilizzo della stessa) potrete avere i dati per iniziare a calcolare l'ammortamento fiscale. Per eseguire l'ammortamento fiscale dovrete moltiplicare il costo dell'immobilizzazione per il coefficiente che viene indicato dall'agenzia delle entrate in un'apposita tabella. Il coefficiente dell'Agenzia delle Entrate potrebbe variare da anno ad anno anche a seconda del bene stesso e del settore di utilizzo economico dello stesso.
Pertanto è importante prestare attenzione e controllare eventuali variazioni.

34

Esempio

Per fare un esempio, se ipoteticamente l'immobile ha avuto un costo di 1000 euro e il coefficiente d'ammortamento dell'Agenzia delle entrate corrisponde al 15% dovrete eseguire quindi una moltiplicazione. Per cui 1000x15%= 150 euro di ammortamento annuo. Come si evince dal calcolo appena effettuato l'ammortamento fiscale ha un valore maggiore rispetto a quello contabile e, questa differenza, rappresenta la deducibilità ai fini fiscali dello stesso. Ne consegue che l'impresa avrà maggiore risparmio sulle imposte e quindi una tassazione minore proprio perché l'imponibile avrà un valore inferiore.

Continua la lettura
44

Regole

Oltre al normale calcolo dell'ammortamento fiscale è importante tenere in considerazione alcune regole. Il primo anno di vita utile di un bene la quota di ammortamento deve essere calcolata su metà del valore dell'immobile. Inoltre se il costo del bene supera i 516,46 euro l'ammortamento fiscale del primo anno potrà essere dedotto al 100%. Ricordate inoltre che esiste anche l'ammortamento fiscale ridotto che può essere applicato con percentuali di ammortamento inferiori rispetto a quelle che vengono previste dalla tabella dell'Agenzia delle entrate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come avviene l'ammortamento dei beni strumentali di un professionista

Ogni impresa, annualmente, deve effettuare il bilancio dell’esercizio, vale a dire redigere il documento contabile dove sono riportati alcuni valori finanziari, quali principalmente la situazione patrimoniale e reddituale delle aziende; questo documento...
Aziende e Imprese

Come calcolare il fondo di ammortamento

L'ammortamento fa parte dei costi contabili che consentono alle varie aziende di distribuire il costo del valore di un bene, durante l'intera vita utile del bene stesso. In poche parole, l'ammortamento consente alle aziende di calcolare il costo di un...
Case e Mutui

Come fare un piano di ammortamento

Abbiamo bisogno di fare uno specifico piano di ammortamento? Dobbiamo quindi realizzare un determinato programma estintivo di un debito o del capitale di credito? Sappiamo che eseguire un piano di ammortamento rappresenta un'azione semplice e veloce....
Case e Mutui

Come costruire un piano di ammortamento del mutuo

Quando si contrae un mutuo per acquistare una casa viene costruito il cosiddetto piano d'ammortamento. Abbiamo quello italiano, francese, tedesco, americano; inoltre il piano d'ammortamento può essere: a tasso misto, variabile e fisso. Il principio è...
Case e Mutui

Differenze tra mutuo con ammortamento alla francese e mutuo con ammortamento all'italiana

Acquistare una casa al giorno d'oggi non è molto facile, anche se risulta essere un investimento tanto utile quanto consigliato. Ad occuparsi di quest'ultimo ci sono le banche ed ognuna di essere ha diversi piani di ammortamento, che possono essere alla...
Finanza Personale

Come dedurre l'ammortamento finanziario dei beni devolvibili

In questa guida vedremo come dedurre l'ammortamento finanziario dei beni gratuitamente devolvibili. Per prima cosa vediamo cosa sono questi beni. Per beni gratuitamente devolvibili, si intendono tutti quei beni ricevuti in concessione, che alla scadenza...
Finanza Personale

Come costruire il piano di ammortamento di un mutuo a rata costante

Per mutuo rata costante si intende il mutuo a tasso variabile la cui rata rimane invariata nel corso di tutto il finanziamento e a cambiare è solamente la durata del rimborso. Il vantaggio di questa formula risiede nella possibilità per il mutuatario...
Finanza Personale

Come Calcolare la quota interessi di una periodicità in un piano di ammortamento a Rata Costante

La casa è un elemento molto ambito per ognuno di noi, sin da piccoli è stata sempre vista come un rifugio di totale piacere e serenità, crescendo ci siamo resi conto che solo con un po' di sacrificio il sogno si potrà avverare. In questa piccola guida...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.