Come calcolare l'ammontare del TFR

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il termine di un lavoro dipendente è sempre un problema da affrontare. Se si va in pensione, il distacco è meno grave e anzi non si vede l'ora di godersi un po' di meritato riposo. Ma se si viene licenziati, la situazione diventa più grave, in quanto è molto difficile trovare un nuovo lavoro in questo periodo. Durante la vita lavorativa, viene accumulata una retribuzione trattenuta dalla busta paga che viene liquidata alla fine del rapporto. Questo è appunto chiamato TFR, ovvero trattamento di fine rapporto. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come calcolare l'ammontare del TFR.

25

Capire cos'è il Tfr

Quando si parla di Trattamento di Fine Rapporto, come probabilmente molti sanno, ci si riferisce alla cosiddetta liquidazione: una forma di previdenza a garanzia del lavoratore, una tipologia di retribuzione che viene liquidata quando un lavoratore cessa di eseguire la propria attività. La buonuscita permette di ritrovarsi quando si conclude la propria attività, con un prezioso gruzzoletto di denaro che è stato messo da parte nel tempo. Anche se avete lavorato per poco tempo, comunque potete calcolare il tfr che vi spetta, che non sarà molto ma comunque sono soldi vostri.

35

Controllare la retribuzione utile

Per stabilire ciò la cifra spettante, occorre riferirsi ad una “retribuzione utile”, così definita dalla legge: si tratta di quella che viene considerata e utilizzata per lo sviluppo dei conteggi. Ribadiamo che il pagamento di tale trattamento è assolutamente d'obbligo: esso è composto dal totale della somma denaro accumulato nel corso degli gli anni in cui si è stata svolta una mansione, e viene calcolato sommando ogni singolo anno di attività, a un valore che equivale al compenso dell'anno in corso diviso per un coefficiente che corrisponde generalmente a 13.5.

Continua la lettura
45

Considerare i cedolini e le retribuzioni

Per essere ulteriormente espliciti, si deve considerare ogni cedolino dell’anno, si deve sommare ogni retribuzione utile ed il risultato ottenuto, deve essere successivamente diviso per il numero indicato nel passo precedente. La legge stabilisce inoltre che questo pagamento debba essere corrisposto al dipendente non appena quest'ultimo finisce il suo rapporto di lavoro ed è necessario che ciò venga effettuato nel rispetto dei termini decisi dai Contratti Collettivi Nazionali di categoria. Qualora l'azienda si rifiuti di liquidare il TFR, dovete rivolgervi ad un avvocato che provvederà ad inviare una lettera di sollecito. Seguendo queste utili e semplici mosse, riuscirete in pochissimo tempo a calcolare il valore della vostra buonuscita.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per maggiore sicurezza potete rivolgervi ad un consulente del lavoro

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Come calcolare l'indennità di buonuscita

L’indennità di buonuscita o trattamento di fine servizio, viene liquidata ai dipendenti pubblici in caso di cessazione del servizio per inabilità o decesso dopo 105 giorni, dopo 6 mesi per raggiungimento dei limiti di età e dopo 24 mesi per dimissioni...
Lavoro e Carriera

5 caratteristiche del contratto a tempo indeterminato

La crisi economica di questi ultimi anni ha portato diverse aziende alla chiusura; a sua volta, questo ha determinato la perdita di numerosi posti di lavoro. Molte persone si sono trovate senza un'occupazione, accettando successivamente nuove forme di...
Richieste e Moduli

Come compilare il modello QUIR per la richiesta del TFR in busta paga

Il 3 aprile 2015, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, sono entrate in vigore le disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri DPCM n° 29/2015 che trattano della possibilità, per i lavoratori dipendenti del settore privato,...
Aziende e Imprese

Come trattare gli anticipi ai dipendenti in contabilità generale

Generalmente le imprese di grandi dimensioni, riconoscono al personale degli anticipi sulle spettanze già maturate. Dal punto di vista del datore di lavoro, tali anticipi fanno sorgere dei crediti verso i dipendenti, che poi devono essere registrati...
Richieste e Moduli

Mancata retribuzione: come procedere

Il lavoratore, in cambio della propria attività lavorativa, riceve un controvalore economico, solitamente mensile, denominato retribuzione. Capita talvolta che questo compenso non venga pagato dal datore di lavoro nei tempi previsti. Le cause per tale...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare i contributi con contratto subordinato

In questo tutorial vedremo come calcolare i contributi con contratto subordinato. Per tale calcolo dei contributi di un lavoratore, che è assunto con questo contratto, occorrerà sapere che cosa è, e cosa prevede questo contratto in tutte le sue forme....
Aziende e Imprese

Come gestire il TFR nel Conto Economico

Quando si parla di trattamento di fine rapporto o TFR si intende una certa retribuzione effettuata dal datore di lavoro che viene data al lavoratore quando termina un rapporto lavorativo. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici...
Lavoro e Carriera

Come calcolare il TFR

Il TFR è il cosiddetto trattamento di fine rapporto. Consiste in una serie di retribuzioni che saranno trasferite sul conto del lavoratore alla fine del contratto di lavoro. Risulta possibile ormai tramite diversi calcoli capire e calcolare quale sarà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.