Come Calcolare Importo della Merce senza IVA

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Quando si apre un'attività commerciale, la cosa più importante da sapere è quanto si spenderà per la merce che dovrà essere poi venduta. Purtroppo l'IVA è arrivata ad una percentuale molto alta e questo fa si che i prezzi lievitino parecchi. Per questo è sempre bene tenere a mente quanto è il valore reale del prodotto che si sta acquistando e quanto verrà a costare in più grazie all'IVA.
Quando acquistate una qualsiasi merce, il suo importo è, generalmente, già comprensivo dell'Imposta sul Valore Aggiunto [IVA]; mentre calcolare quest'ultima per sommarla all'oggetto che avete comprato è semplicissimo per chiunque, lo scorporo dell'IVA dal prezzo totale di un bene o di un servizio non tutti sono capaci di effettuarlo, ma leggendo attentamente la seguente breve e facile guida, riuscirete a farlo senza nessun problema!!! Mettiamoci all'opera e vediamo come fare attraverso i pochi e semplici passaggi che seguono.

27

Occorrente

  • Calcolatrice (anche non scientifica) oppure carta e penna
37

Qualora abbiate effettuato degli acquisti di beni o servizi per i quali è previsto uno sgravio fiscale dell'IVA oppure apparteniate ad una categoria di soggetti che hanno la possibilità di scaricare tale imposta [perché siete proprietari di una società o di un qualunque esercizio commerciale] oppure vogliate semplicemente conoscere il costo iniziale dell'oggetto che vorreste comprare, ma non sapete come effettuare il calcolo: comunque, si tratta di un'operazione molto elementare e, infatti, è possibile risolverla anche senza utilizzare una calcolatrice, ossia soltanto con carta e penna!!!

47

Se, per esempio, una determinata automobile ha un prezzo pari a 15.000 euro, applicando l'IVA prevista per i beni di lusso [22%], essa costerà 18.300 euro [15.000 + (15.000 x 0,22) = 15.000 + 3.300]: però, qualora sappiate che la vettura viene venduta a 18.300 euro con l'IVA compresa, non potete fare 18.300 - (18.300 x 0,22), perché cosi otterrete un importo completamente differente da quello senza l'IVA iniziale e, precisamente, avrete un valore di 14.274 euro!!!

Continua la lettura
57

Per ottenere il risultato corretto del prezzo senza l'IVA, dovete digitare nella calcolatrice o scrivere sul foglio l'importo totale della macchina e dividetelo per 122%; riprendendo l'esempio precedente, bisognerà fare 18.300 / 1,22 e cosi si avrà l'esatto valore iniziale della vettura senza l'IVA, ovvero 15.000 euro: come potete osservare, si tratta di un calcolo semplicissimo, ma finora alcuni di voi, esclusi i commercialisti e gli studiosi di economia, non sapevano come farlo!!!

67

Naturalmente, poiché alcune merci hanno un'IVA inferiore al 22%, per esse dovete applicare un divisore diverso, ossia: 110% [1,10], per i prodotti di largo consumo (latte a lunga conservazione, carne, formaggi, ecc.); 104% [1,04], per i beni di prima necessita (latte fresco, giornali, periodici, occhiali, lenti a contatto, pasta, riso, ecc.)!!!
Calcolare l'IVA su una merce non è difficile, inoltre avvalendovi dei suggerimento di questa guida potrete farlo molto velocemente. Non mi resta quindi che augurarvi buon lavoro.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come scorporare l'iva

L'imposta sul valore aggiunto, meglio conosciuta come IVA, è la tassa di tipo indiretto che rappresenta la più grande fonte delle entrate dello Stato. Viene applicata ai beni e ai servizi di cui si usufruisce giorno dopo giorno. Tramite alcune semplici...
Finanza Personale

Come funziona la cessione del credito IVA

La cessione del credito IVA è una specifica direttiva proposta dal Ministero delle Finanze, che prevede la possibilità da parte di un soggetto lavoratore di trasferire il suo credito ad un altro individuo secondo delle modalità ben precise. In genere,...
Finanza Personale

Come chiedere il rimborso dell´IVA a credito

Dal 2015 sono cambiati alcuni dettagli legati ai limiti, alle condizioni e ai requisiti per richiedere il rimborso del'IVA a credito. Le novità introdotte sono state moltissime, soprattutto dal punto di vista della procedura per ottenerne il rimborso....
Finanza Personale

Come compilare la dichiarazione IVA

Tra gli argomenti più ostici e meno facili da capire ed interpretare c'è sicuramente quello che riguardo il sistema tributario, in merito a ciò infatti abbiamo pensato di realizzare questa guida per spiegare come compilare la dichiarazione Iva. Essa...
Finanza Personale

Come mettersi in regola senza aprire la partita IVA

Da qualche anno a questa arte, la prestazione occasionale è diventata estremamente richiesta ed esercitata da moltissime persone, molte delle quali la effettuano come secondo lavoro per arrotondare il proprio stipendio. Per prestazione occasionale si...
Finanza Personale

Come calcolare l'imposta di registro compravendita

L'imposta di registro di compravendita serve a registrare un documento per fini legali. La sua sicurezza sta nel fatto che il contenuto e la data non sono modificabili. Le imposte di registro si archiviano presso l'Agenzia delle Entrate, secondo un ordine...
Finanza Personale

Come calcolare le tasse doganali

Ecco una bella ed interessante guida, molto pratica, veloce ed anche utile, mediante il cui aiuto poter essere finalmente in grado di capire ed imparare come e cosa fare per calcolare, nel modo corretto, le tasse doganali, affinché le stesse possano...
Finanza Personale

Come calcolare una percentuale di sconto

Per determinare il prezzo della merce scontata è necessario sapere come si deve calcolare la percentuale di sconto. Se nel momento dell'acquisto non è indicato nel cartellino il prezzo finale e non abbiamo con noi una calcolatrice che ci permetta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.