Come calcolare il valore di riscatto di una polizza vita a premio unico

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questo semplice ed esauriente articolo andremo a parlare del valore di riscatto di una polizza assicurativa sulla vita. Occorre, innanzitutto, partire dal presupposto che è necessario conoscere che il suddetto valore consiste nell'importo che viene effettivamente liquidato da una Compagnia di Assicurazioni al Cliente, il quale richiede l'estinzione anticipata del proprio contratto. Continuando nella lettura di questa guida, vi spiegheremo come andare a calcolare questo valore, in maniera corretta, nel caso di una polizza assicurativa che prevede l'investimento di un premio in un'unica soluzione. Nella speranza di potervi essere di aiuto, non ci rimane altro da fare che augurarvi una buona lettura.

26

Occorrente

  • Calcolatrice
36

Per prima cosa, è necessario tenere in considerazione che per alcuni casi la polizza non è in alcun modo riscattabile. Ad esempio, considerando quelle che prevedono il pagamento di un unico premio, possiamo stabilire che sono riscattabili esclusivamente dopo che sia trascorso almeno un anno di tempo. In quest'ultimo caso, precisamente, il valore di riscatto dell'utente spettante, viene calcolato aggiungendo gli interessi maturati al capitale che è stato investito. In buona sostanza il concetto è molto simile rispetto a quello dei conti correnti bancari. È necessario andare a reperire l'estratto conto che la Compagnia Assicurativa obbligatoriamente deve aver inviato in occasione dell'ultimo anniversario della polizza in questione, nel quale si troverà il valore di riscatto a quella data ed il tasso di rivalutazione che è stato attribuito al contratto.

46

A questo punto, occorre andare a moltiplicare questo tasso per il valore di riscatto indicato nella lettera stessa. Il risultato ottenuto da tale calcolo, corrisponderà all'interesse complessivo di tutto quanto l'anno complessivo, nonché fino al prossimo anniversario nel quale la nuova polizza verrà corrisposta. Dopodiché, il prossimo passo è quello di procedere effettuando una semplice proporzione. Facendo un semplice ma efficace esempio, nel caso in cui l'anniversario della polizza cade a dicembre e siamo nel mese di giugno, è necessario considerare soltanto metà degli interessi calcolati, per poi aggiungerli al valore di riscatto indicato nella lettera. Il risultato ottenuto sarà il valore di riscatto lordo, valevole ad oggi.

Continua la lettura
56

Giunti in quest'ultimo passo, è fondamentale effettuare un piccolo esempio di natura pratica, per comprendere il meccanismo nel migliore dei modi. Consideriamo, ad esempio, che il valore di riscatto all'ultimo anniversario di polizza sia pari ad Euro 10.000. Se questo anniversario è caduto il 31 dicembre 2013 e si ha l'intenzione di andare a calcolare il controvalore del contratto al 31 marzo 2014 ed il relativo tasso di rivalutazione attribuito è pari al 4%, è necessario andare a moltiplicare i 10.000 euro per il 4% ed ancora per il rapporto 3/12 (dal 31/12 al 31/03 ci sono 3 mesi). Il risultato complessissimo, pertanto, sarà di 100 Euro, i quali corrispondono agli interessi maturati. Invece, il valore lordo che ne scaturirà sarà pari a 10.100 Euro, ai quali successivamente dovranno essere sottoposte le imposte sul rendimento complessivo, che sono pari al 20% del totale dei guadagni percepiti. Come potete notare, calcolare il valore di riscatto di una polizza vita a premio unico non rappresenta un qualcosa di proibitivo, ma si tratta di un calcolo meno complicato di quanto si possa pensare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Previdenza e Pensioni

Come riscuotere una polizza vita di cui si è beneficiari

Chiunque abbia sottoscritto una polizza assicurativa a vita deve sapere quali sono i suoi diritti e soprattutto conoscere quali sono i suoi diritti nel caso in cui voglia divenire in possesso oltre che del capitale anche degli interessi maturati nei confronti...
Previdenza e Pensioni

Come controllare se la propria polizza vita è gestita correttamente

Chi decide di sottoscrivere una polizza sulla vita, ha bisogno in qualche modo di verificare che questa venga gestita nel modo più corretto dalla compagnia che offre questo servizio. L'accertamento dello stato della propria polizza, può essere effettuato...
Previdenza e Pensioni

Come si calcola il costo medio annuo delle polizze vita

Il calcolo del costo medio annuo delle polizze vite rappresenta una voce molto importante sull'intero budget economico familiare. Le spese che una famiglia deve sostenere, all'interno di un anno, sono tante. Naturalmente per non avere delle brutte sorprese...
Previdenza e Pensioni

Come calcolare le imposte sui rendimenti delle polizze vita stipulate entro il 2000

In questa guida, come da titolo, cercheremo di spiegare come, nella maniera più esaustiva, calcolare le imposte sui rendimenti delle polizze vita.Il calcolo di tale imposta è sottoposto a diverse normative, infatti, esso varia in base al momento in...
Previdenza e Pensioni

Assicurazioni: come disdire la polizza danni

Fare la disdetta di una polizza danni, non è sempre cosi semplice, soprattutto se non si ha proprio idea delle tempistiche e dei meccanismi corretti. La fonte più grande di disagio e confusione è data dagli importanti e numerosi cambiamenti che hanno...
Previdenza e Pensioni

Come si calcolano le provvigioni delle polizze sulla vita

Chi vuole intraprendere l'attività di agente assicurativo deve sapere che in genere questa figura professionale non percepisce un reddito fisso mensile come un impiegato, il reddito percepito dell'agente assicurativo è costituito dai compensi, che percepirà...
Previdenza e Pensioni

Riscatto anni di laurea: come fare per andare prima in pensione

Ai giorni d'oggi entrare in pensione è sempre più complesso e difficile. Bisogna raggiungere un totale di 40 anni di carriera lavorativa. Inoltre, bisogna avere 67 anni. Considerando che ogni anno viene prorogata l'età per avere la pensione, servono...
Previdenza e Pensioni

Fondi pensione: come fare per trasferimento e riscatto

La crisi economica che si sta protraendo e le ultime riforme in merito di previdenza hanno fatto sì che sempre più persone abbiano deciso di creare dei fondi di pensione alternativi. Purtroppo però, la recessione che non allenta la morsa ha obbligato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.