Come calcolare il TFR

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Il TFR è il cosiddetto trattamento di fine rapporto. Consiste in una serie di retribuzioni che saranno trasferite sul conto del lavoratore alla fine del contratto di lavoro. Risulta possibile ormai tramite diversi calcoli capire e calcolare quale sarà il trattamento di fine rapporto quando il contratto lavorativo andrà in scadenza. Si tratta di una cosa molto utile perché calcolare le entrate alla fine di un contratto consente di eseguire accurate e precise previsioni su quanto denaro si otterrà. Vediamo quindi insieme come è possibile calcolare il TFR tramite i passaggi che compongono la seguente guida.

26

Occorrente

  • Calcolatrice
  • Conoscenze statistiche
  • Contratto di lavoro
  • Conoscenza sulle trattenute
36

Prendete in considerazione un dipendente del settore commercio

L'ammontare del TFR spettante al lavoratore è pari alla somma, per ciascun anno di servizio, della retribuzione annua utile al TFR divisa per 13,5, meno una trattenuta dell 0,50% calcolata sulla retribuzione utile ai fini contributivi. Facciamo un esempio per capire meglio: prendete in considerazione un dipendente del settore commercio assunto dopo il 1° gennaio 2002. Calcolate ora quella che è la quota di TFR che egli matura dopo un anno di lavoro al 31-12-2002, sulla base dei seguenti dati: retribuzione utile 2002 = 14.460.74 euro, imponibile contributivo = 2002 = 15493,71 euro. Calcolate prima la trattenuta (arrotondando gli importi): 15.493,71 x (0,50/100) = 77,47 euro, e successivamente la quota di TFR maturata (14,460,74/13,5) - 77,47 = 993,70 euro.

46

Calcolate le due componenti del tassi di rivalutazione

La quota di TFR che viene determinata in questo modo deve essere accantonata e rivalutata al 31 dicembre di ogni anno. Il tasso di rivalutazione è costituito sempre dai seguenti coefficienti: 1,5% fisso, 75% dell'aumento dei prezzi al consumo. Nel caso di questo esempio, potete determinare l'importo della rivalutazione della quota di TFR maturata al 31-12-2002 sulla base dei seguenti dati: aumento dell'indice dei prezzi al consumo ISTAT = 3%, quota di TFR maturata al 31-12-2002 = 993,70 euro. Calcolate dunque le due componenti del tassi di rivalutazione: 993,70 x (1,5/100) = 14,91 euro, 993,70 x [(3 x 0,75) / 100] = 22,36 euro. La prima componente è stata ottenuta applicando l'1,5% alla quota di TFR maturata al 31-12-2002. La seconda, invece, non è altro che il risultato del 75% dell'indice dei prezzi al consumo ISTAT (= 3 x 0,75) applicato come tassi [ = (3 x 0,75) / 100]. La rivalutazione ammonterà quindi a: 14,91 + 22,36 = 37,27 euro.

Continua la lettura
56

Determinate il regime fiscale del TFR

A questo punto avrete trovato il TFR lordo spettante al dipendente al 31-12-2002: 993,70 + 37,27 = 1030,97. Per determinare il regime fiscale del TFR è necessario distinguere tra quello che è il TFR maturato fino al 31-12-2000, e il TFR maturato dal 1° gennaio 2001. Inoltre, per quanto concerne le indennità il cui diritto sorge dal 1° aprile 2008, la detrazione d'imposta è di 70 euro per i redditi inferiori a 7.500 euro, mentre se il reddito è compreso tra 7.500 e 28.00 è pari al risultato della seguente formula: 50 + [20 x (28.000 - reddito di riferimento) : 20.500], se invece il reddito è compreso tra 28.000 e 30.0000 euro la formula da applicare è la seguente: 50 x [(30.000 - reddito di riferimento) : 2000]. Nel caso in cui il reddito supera i 30.000 euro, invece, non spetterà alcuna detrazione.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel caso in cui il reddito supera i 30.000 euro, invece, non spetterà alcuna detrazione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lavoro e Carriera

Tfr in busta paga: 10 cose da sapere

lI TFR (Trattamento di Fine Rapporto) è un corrispettivo in denaro che spetta ad ogni lavoratore quando cessa la sua attività. Qualsiasi lavoratore ha sempre diritto al TFR quando il rapporto di lavoro termina, anche se il lavoro è casuale, occasionale...
Lavoro e Carriera

TFR: termini di pagamento e mancato pagamento

Il TFR rappresenta un tesoretto che viene messo a disposizione di ogni lavoratore, nel caso in cui quest' ultimo lascia il posto di lavoro oppure venga licenziato. Il TFR è dunque il trattamento di fine rapporto che spetta al lavoratore e che viene...
Lavoro e Carriera

Come si calcola la liquidazione del TFR

Il TFR (Trattamento di Fine Rapporto) chiamato anche liquidazione, è un compenso che viene corrisposto al lavoratore in maniera differita, ossia alla cessazione del rapporto di lavoro. Per questa ragione l'accantonamento annuo del TFR viene considerato...
Lavoro e Carriera

Come richiedere il TFR non corrisposto

L'attuale periodo di crisi economica, che sta attanagliando l'Italia e in generale tutta l'Europa, mette in difficoltà ogni giorno tantissime aziende. Molto spesso infatti, alcune di esse, a causa di tutto questo, non hanno alcuna possibilità di versare...
Lavoro e Carriera

Come richiedere ed ottenere l'anticipo del TFR

Ieri era la "buonuscita", oggi il "Trattamento di Fine Rapporto" (TFR): stiamo parlando di quell'importo che il lavoratore accantona mensilmente e che riceve al termine del rapporto di lavoro e può anche richiedere anticipatamente. Solo in alcuni casi...
Lavoro e Carriera

Come calcolare la liquidazione dalla busta paga

La liquidazione, meglio conosciuta come TFR, sigla che sta ad indicare il trattamento di fine rapporto, non è altro che una somma che spetta a ciascun lavoratore non appena cessa il rapporto di lavoro dipendente fra quest'ultimo ed il suo datore di lavoro,...
Lavoro e Carriera

Come calcolare l'indennità di buonuscita

L’indennità di buonuscita o trattamento di fine servizio, viene liquidata ai dipendenti pubblici in caso di cessazione del servizio per inabilità o decesso dopo 105 giorni, dopo 6 mesi per raggiungimento dei limiti di età e dopo 24 mesi per dimissioni...
Lavoro e Carriera

Come calcolare lo stipendio netto del contratto a progetto

Uno dei contratti più diffusi nell'ambito del lavoro è sicuramente quella "a progetto": si tratta di un tipo di contratto firmato dal lavoratore che accetta di realizzare un determinato progetto dietro il corrispettivo di un prezzo. In questa guida,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.