Come calcolare il tasso d'interesse di un leasing a rata costante

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Per ammortizzare i costi derivanti dall'acquisto di un'automobile, spesso si ricorre al leasing, una forma di compravendita particolare vincolata ad un periodo di tempo predefinito. Capita spesso di sentir dire che si possiede un'auto in leasing, ma cosa significa e quali vantaggi può avere? Il leasing è una vera e propria operazione finanziaria, attraverso cui, viene concesso l'utilizzo del bene per un periodo di tempo stabilito. Spesso noi utilizziamo i finanziamenti per acquistare beni più o meno costosi, pagando rate mensili; il leasing si differenzia perché il bene, in questo caso l'automobile, non si compra ma si possiede per un determinato periodo. Al termine di tale tempo si potrà restituire il mezzo al locatore o acquistarla ad un prezzo più basso. A ragione molti ritengono che sia più conveniente prendere l'auto a leasing, piuttosto che acquistarla a rate. Solitamente chi sceglie questa possibilità è un possessore di partita iva, in quanto può detrarre fino al 50% della rata dalle tasse. In un'operazione leasing, un soggetto, chiamato locatore concede ad un altro un bene, ma per il locatore è fondamentale valutare il rischio di tale locazione e anche il valore del bene, in caso dovesse rientrare anticipatamente per insolvenza. Quindi si realizza un vero e proprio piano di ammortamento, calcolando per prima cosa gli interessi calcolati sull'importo finanziato. In questa guida vi spiegheremo come calcolare il tasso d'interesse di un contratto leasing stipulato a rata costante, attraverso pochi e semplici passaggi. Vediamo come fare.

24

Conoscere le basi delle regole finanziarie

Conoscere il tasso d'interesse e confrontarlo con altri è importantissimo, perché si è agevolati negli investimenti e questi ultimi possono essere migliori; infatti se conosciamo bene il valore di un prestito e l'importo degli interessi che vogliamo pagare, possiamo calcolare il tasso d'interesse più alto che siamo disposti ad accettare. Calcolare il tasso di interesse di un leasing è un'operazione piuttosto complicata, che richiede un po' di pratica e una buona conoscenza di base delle regole finanziarie. Seguendo le istruzioni di questa guida saprete come procedere passo dopo passo, calcolando i rischi. Se però non siete pratici e avete bisogno di un consiglio in più, allora è bene chiedere ad un'esperto che sappia guidarvi nell'operazione.

34

Conoscere il debito stipulato e la quota d'interessi calcolato sul debito

Per calcolare il tasso d'interesse di un leasing a rata costante, occorre conoscere il debito stipulato e la quota d'interessi calcolato sul debito. Dato che, moltiplicando il tasso per il debito residuo, otteniamo la quota interessi, possiamo affermare che il tasso d'interesse si ottiene dividendo la quota interessi per il debito residuo. Eccovi un esempio pratico.

Continua la lettura
44

Calcolare degli esempi

Se il debito residuo di un Leasing è pari a 10.000, la rata è pari a 3.000 e la quota capitale a 2.000. Per prima cosa deduciamo la quota interessi sottraendo dalla rata (3.000) la quota capitale (2.000). La quota interessi è pari in questo caso a 1.000, a questo punto dividiamo tale importo per il debito residuo 1.000 / 10.000 = 0,10 ovvero 10%, il tasso è quindi 10%.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come calcolare la quota interessi di una canone di leasing

Siete in procinto di effettuare un acquisto importante come una casa o un auto e via dicendo e desiderate conoscere alcuni metodi di pagamento che vi possano essere utili. Il leasing potrebbe essere una soluzione per voi. Nel presente tutorial di finanza...
Case e Mutui

Come calcolare un piano di ammortamento alla francese

L'ammortamento alla francese prevede che le rate siano posticipate e che la somma ricevuta dal debitore all'inizio (t=0) sia il valore attuale di una rendita a rate costanti. Ciascuna rata è complessiva di parte del capitale (quota capitale) e i relativi...
Finanza Personale

Come acquistare in leasing

Il leasing è un tipo di finanziamento che permette al compratore di usufruire di un bene pagandolo a rate. Acquistare in leasing ha sicuramente dei pro e dei contro da valutare, come ogni tipo di operazione finanziaria. Si tratta di un finanziamento...
Case e Mutui

Come funziona un mutuo alla francese

Esistono diverse tipologie di mutuo. Oggi vi parleremo del mutuo alla francese. Si tratta di uno degli infiniti modi per estinguere un debito. Che si tratti di mutui, leasing, prestiti e quant'altro, quasi ogni finanziamento viene proposto con l'ammortamento...
Finanza Personale

Contratto di leasing: cos'è e come funziona

Il leasing è uno strumento finanziario in cui la proprietà del bene locato rimane alla società che lo ha concesso in leasing, mentre il locatario ottiene il diritto di utilizzare il bene pagando un canone di locazione per la durata del contratto. Alla...
Aziende e Imprese

Come Inserire I Leasing In Bilancio

La guida in questione andrà a occuparsi di aspetti di carattere economico e, come avrete notato dal titolo, il fulcro del discorso girerà intorno alla risoluzione di Come inserire i leasing in bilancio. Partiamo andando a definire che cosa sia un contratto...
Aziende e Imprese

Come aprire un'attività di leasing finanziario

Oggi se si vuole acquistare un'auto, una casa, un computer, ma non si hanno i soldi per pagare subito, si ha la possibilità di farlo con il leasing finanziario, corrispondendo un canone prestabilito. In concomitanza con l'aumento della domanda di questa...
Finanza Personale

Come costruire il piano di ammortamento di un mutuo a rata costante

Per mutuo rata costante si intende il mutuo a tasso variabile la cui rata rimane invariata nel corso di tutto il finanziamento e a cambiare è solamente la durata del rimborso. Il vantaggio di questa formula risiede nella possibilità per il mutuatario...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.