Come Calcolare Il Tasso Di Crescita Atteso Dei Dividendi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

I dividendi sono la forma di retribuzione mediante la quale un'impresa distribuisce i propri utili agli azionisti. Questi sono quindi legati, ovviamente, ai risultati positivi conseguiti dall'azienda nel periodo. In finanza si ritiene possibile calcolare il tasso di crescita atteso dei dividendi.
Non fatevi però ingannare da questa spiegazione, vedremo infatti che non è per niente difficile definirli e volendo potete aiutarvi con una semplice calcolatrice con funzioni base. Vediamo come avanzare in maniera facile, veloce e schematizzata con relativo esempio pratico, nei seguenti 3 passi presenti in questa agile guida.

25

Occorrente

  • calcolatrice, carta e penna
35

Entriamo subito nel "cuore" della formula totale da esplicitare. Vogliamo prima di tutto trovare il tasso di crescita atteso dei dividendi, di conseguenza necessitiamo di avere più grandezze:
Per prima cosa dobbiamo calcolare il ROE non è altro che il "return on equity" (in italiano è la "redditività del capitale proprio") dell'azienda. Questo può essere trovato dal rapporto tra EPS cioè "earning per share" (utile per azione) e CES che in parole povere sarebbe il valore dell'azione, trovato dividendo la capitalizzazione di mercato per il numero di azioni.

45

Posto conseguentemente la seguente formula:
ROE è dato da ESP / CES, per arrivare al nostro tasso di crescita dei dividendi è obbligatorio sapere la percentuale degli utili dell'azienda che chiameremo "TRU", ma spieghiamoci meglio, non è altro che il dato che ci dice quanto utile non è distribuito nell'anno ma viene reinvestito all'interno dell'impresa.
Adesso, ipotizziamo che il ROE rimanga costante, il Tasso di crescita dei dividendi che in questo caso chiamiamo "g" è dato da ROE moltiplicato per TRU.

Continua la lettura
55

Come promesso adesso dovreste già sapere tutto il necessario, ma per sicurezza e maggiore chiarezza, vediamo un esempio pratico per capire meglio il meccanismo e fare un resoconto generale di quello che è stato spiegato nei primi due passi di codesta guida. Poniamo che un'impresa ha EPS "earning per share" = 10 e il CES = 100. Il TRU è pari al 70%. Come scritto in precedenza per prima cosa necessitiamo del ROE, e quindi lo determiniamo facendo i giusti calcoli, e otterremo 10/100 che come sapete sta di conseguenza al 10%. Arrivati a questo punto abbiamo quasi concluso, infatti possiamo moltiplicare il ROE trovato per il tasso di ritenzione degli utili. 70% per 10% = 7%. In conclusione affermiamo che Il nostro tasso di crescita attesa dei dividendi sarà pari al 7%.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come calcolare i dividendi

Investire in borsa, comprando delle azioni, può rivelarsi un’operazione rischiosa per i propri investimenti. Le azioni corrispondono a dei titoli che rappresentano le quote di una determinata società e il loro valore complessivo viene definito con...
Aziende e Imprese

Come Determinare Il Tasso di Crescita G

Il tasso di crescita è senza ombra di dubbio un fattore molto importante, si parla di questo tasso nell'ambito della finanza. Il tasso di crescita lo potrai ricavare in diversi modi e può avere diverse caratteristiche e anche andamenti. Può essere...
Aziende e Imprese

Come calcolare il tasso di sconto WACC

Il mercato finanziario permette d'investire in svariate tipologie di azioni e titoli azionari: ciascuno di essi possiede un determinato costo iniziale, che viene remunerato successivamente con un rendimento fisso o variabile. Tra le numerose opzioni ed...
Aziende e Imprese

Come Calcolare Il Multiplo Price Earnings To Growth Ratio

Numerosi sono i metodi che servono a valutare ogni singola impresa e a paragonarne una rispetto ad un'altra. Uno di questi è rappresentato dai cosiddetti multipli di mercato, che costituiscono una delle grandezze maggiormente utilizzate dagli esperti...
Aziende e Imprese

Come calcolare il valore attuale di un'azione

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono dei veri ed appassionati dei nostri articoli, a capire come poter calcolare il valore attuale di un'azione. Iniziamo subito con il dire che il valore delle azioni è davvero difficilissimo...
Aziende e Imprese

Come calcolare il costo del capitale di debito

Il tasso effettivo che una società paga si basa sul suo debito corrente. Questo può essere misurata in rendimenti sia al lordo che al netto delle imposte; tuttavia, a causa degli interessi passivi, esso è detraibile. Questa rappresenta una parte della...
Aziende e Imprese

Come calcolare il Dvidend Yeld

Il Dvidend Yeld rappresenta uno dei sistemi più utilizzati in assoluto. Stiamo parlando di un multiplo di mercato, corrispondente ad una grandezza in grado di fornirci varie informazioni sia dal punto di vista economico che da quello finanziario. Si...
Aziende e Imprese

Come calcolare il valore attuale dei flussi di cassa con dati economici mediante l'utilizzo del metodo proporzionale

Il flusso di cassa (o cash flow, come viene chiamato nella terminologia anglosassone) è la ricostruzione dei flussi monetari cioè la differenza tra tutte le entrate e le uscite monetarie di una azienda, nell'arco del periodo di analisi. Il Discounted...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.