Come calcolare il tasso d'interesse di un mutuo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Uno dei fattori principali da considerare prima di chiedere l'erogazione di un mutuo è il tasso d'interesse: esso rappresenta l'importo aggiuntivo che il cliente deve versare alla banca. Il calcolo del tasso di interesse è influenzato molto dalle dimensioni del mutuo e dalla valutazione del credito. Il tasso ipotecario effettivo può variare nel tempo a seguito di rimborsi anticipati, pagamenti in ritardo o di rifinanziamento del mutuo. Ecco come calcolare il tasso d'interesse del mutuo.

25

Occorrente

  • calcolatrice del mutuo
35

La calcolatrice

Il calcolo di un tasso d'interesse avviene in funzione di quattro variabili: l'importo preso in prestito, la percentuale delle tasse che devono essere pagate al momento dell'estinzione del mutuo, la lunghezza o la durata del mutuo e il ciclo regolare o il periodo di pagamento (di solito mensile). Utilizzare la calcolatrice del mutuo, come suggerito anche dai fogli informativi ed inserire i dati come richiesto. Il risultato sarà il tasso effettivamente pagato, tenuto conto anche delle tasse pagate in ritardo o anticipate. I mutui a tasso variabile non possono essere calcolati fino alla scadenza, perché il tasso può subire variazioni nel corso del tempo. Mentre i mutui a tasso fisso consentono di mantenere la stessa rata per tutta la durata del finanziamento: il tasso di interesse viene stabilito al momento della stipula del contratto e dal quel momento non può più variare.

45

Il calcolo

Procediamo con il calcolo sottraendo l'acconto che è stato versato per l'acquisto della casa dal prezzo totale della casa stessa. A seconda della consistenza del prestito, solitamente gli interessi per un mutuo ipotecario sono più alti rispetto ad un mutuo tradizionale. Questo perché i mutui ipotecari sono meno commerciabili e quindi più difficili da associare con le istituzioni finanziarie; prima di sottoscrivere un mutuo è consigliabile rivedere le rate del credito: il tasso ipotecario offerto al cliente è, in parte, stimato in funzione delle rate; chiarire eventuali errori ed informazioni inesatte e tentare di alzare le rate per abbassare il costo degli interessi.

Continua la lettura
55

Le combinazioni

Sperimentare una diversa combinazione di tassi: il calcolo importante è quello dell'interesse totale pagato. Evitare i mutui di 15 anni a causa dei tassi d'interesse piuttosto onerosi, prendere in considerazione un mutuo di 30 anni, per ridurre il tasso. Il risultato è che il mutuo si avvicina a quello di 15 anni con un tasso leggermente più alto, ma non vi è alcuna richiesta legale di pagare di più mese dopo mese.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Mutuo: pro e contro del tasso variabile

Quando ci troviamo a comprare casa, molte volte siamo costretti a ricorrere ad un prestito fornito in genere da una banca che prende il nome di mutuo. Il tasso che normalmente viene applicato ad un mutuo rappresenta un elemento molto importante da tenere...
Case e Mutui

Come funziona il mutuo con CAP

Le offerte e le tipologie di mutuo che una persona può scegliere di aprire sono davvero molteplici. Generalmente un mutuo viene aperto per l'acquisto di un immobile o per effettuare opere di ristrutturazione, ma non sono pochi i casi in cui i mutui vengono...
Case e Mutui

5 motivi per preferire un mutuo a tasso fisso

All'interno della presente guida andremo a parlare di mutui. Lo faremo, nello specifico, per comprendere quali siano i 5 motivi principali che potrebbero farci preferire un mutuo a tasso fisso.Struttureremo questa guida in 6 passi differenti, compreso...
Case e Mutui

Mutui prima casa: 10 consigli

Il mercato immobiliare sembra essersi definitivamente sbloccato dopo la crisi economica che ha colpito inizialmente gli Stati Uniti, nel 2007. Oggi paghiamo ancora parte di quel dissesto finanziario, facendo trasparire una flebile ripresa. Le case continuano...
Case e Mutui

Mutui: 5 buone ragioni per scegliere il tasso variabile

Nel momento in cui è necessario stipulare un contratto di mutuo, molte persone si chiedono quale sia l'opzione maggiormente conveniente in tema di tasso d'interesse, ovvero se conviene scegliere il tasso variabile o al contrario quello fisso. Come vedremo...
Case e Mutui

Come accendere un mutuo

Per acquistare casa o più in generale un immobile, si sarà costretti solitamente a ricorrere ad un prestito, o più in particolare ad un mutuo, visti i costi piuttosto considerevoli del settore immobiliare. Negli ultimi anni, anche a causa della crisi...
Case e Mutui

Come calcolare la rata del mutuo a tasso variabile

Voglia di comprare casa? Se il tuo sogno è proprio questo, ecco una guida che fa per te. Leggendola scoprirai come calcolare la rata del mutuo a tasso variabile. Chi vuole acquistare un immobile, infatti, ha sempre un quesito da risolvere. È meglio...
Case e Mutui

10 consigli per la scelta del mutuo

La sottoscrizione di un mutuo per l'acquisto di un immobile, rappresenta un impegno importante da mantenere nell'arco di un relativamente lungo numero di anni. Quasi sempre si tratta di una scelta obbligata, in quanto gli importi necessari all'acquisto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.