Come calcolare il rimborso Irpef dal Cud

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ogni anno il lavoratore dipendente sa che riceverà dal datore di lavoro il CUD. Il CUD permette di fornire una certificazione sui propri redditi. Dal modello CUD è possibile calcolare il rimborso IRPEF. L'IRPEF è un'imposta diretta sui redditi dei cittadini. Intorno al mese di febbraio il lavoratore può fornire i dati sui redditi dell'anno precedente. Con essi è possibile fare il calcolo del rimborso. In questa guida scopriremo proprio come calcolare la cifra di nostro interesse.

25

i documenti da preparare

Per ottenere assistenza sulla dichiarazione dei redditi bisogna rivolgersi al CAF più vicino. È il primo passo da fare per effettuare il calcolo del rimborso. Prima di recarsi al CAF è necessario preparare i documenti utili alla procedura. Ci servirà il nostro CUD e tutta la documentazione relativa ai redditi dell'anno precedente. Attraverso la certificazione e la documentazione, il CAF potrà valutare l'idoneità al rimborso IRPEF. Per calcolare l'entità del rimborso bisognerà tenere conto di alcuni parametri fondamentali. Il primo della lista è sicuramente l'ammontare dello stipendio lordo.

35

come calcolare la retribuzione

Dalla retribuzione lorda si sottraggono sia i contributi previdenziali sia l'IRPEF. Sottraendo queste somme otterremo la cifra del nostro stipendio netto. Per ciò che riguarda il rimborso, dovremo tenere conto dei versamenti IRPEF dell'anno precedente. Dovremo tenere traccia delle cifre mese per mese. Con questi dati indispensabili possiamo procedere al calcolo, partendo dall'imponibile. Otteniamo prima l'imponibile, poi moltiplichiamo i nostri risultati per lo scaglione di imposizione. Il passo successivo è la detrazione degli oneri deducibili. Inoltre detraiamo anche le imposte dal sostituto d'imposta.

Continua la lettura
45

le entrate secondarie

Otterremo con questi passaggi l'ammontare del carico fiscale. In caso di entrate secondarie, come l'affitto di un appartamento, dovremo aggiungere la cifra al reddito lordo. Calcoliamo la differenza tra le imposte che versa il datore di lavoro e quelle che dovremmo versare. Avremo la cifra pari al nostro rimborso IRPEF. Potremo ricevere il rimborso IRPEF tramite diverse modalità. Il datore di lavoro può aggiungerlo in busta paga, mese per mese. O, se preferiamo, potremo averlo in soluzione unica all'Agenzia delle Entrate. In quest'ultimo caso dovremo presentare anche i nostri identificativi, una fotocopia della Carta d'Identità. Il versamento si può ottenere tramite bonifico, fornendo il codice IBAN del nostro conto personale.

55

Le Imposte italiane

Ci sono tre imposte primarie da pagare sul reddito in Italia. IRPEF è l'imposta sul reddito nazionale e poi ci sono imposte regionali e tasse comunali che possono variare e dipendono da dove sei residente in borsa.

Per il 2014 i tassi di IRPEF sono:
0 - € 15,0000 23%
15.001 - 28.000 € 3450 + 27% dell'eccedenza di 15.000
28.001 - 55.000 - € 6950 + 38% dell'eccedenza di 28.000
55.001 - 75.000 - € 17220 + 41% dell'eccesso di 55.000
Oltre 75.000 - € 25420 + 43% dell'eccesso di 75.000
Sono disponibili vari crediti per "dipendenti", nonché persone con figli o persone supportate (non coniugi). Il credito dipende dal livello dello stipendio e dalle diminuzioni, maggiore è lo stipendio.
A partire da maggio 2014 ci saranno crediti extra per i dipendenti, in particolare quelli che hanno redditi nella gamma 25-30.000. Le tasse regionali e comunali variano a seconda della località di residenza. Per un elenco completo delle tasse, fare clic sui seguenti link per la Regione e per il Comune.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come determinare il reddito degli immobili ai fini dell'imposta Irpef

Il reddito percepito da un individuo si divide essenzialmente in cinque capi per il calcolo delle imposte. Sono sicuramente necessari carta e penna, e una capacità di calcolo non troppo bassa. Se non sapete ancora come riuscire a determinare ol reddito...
Finanza Personale

Come recuperare le tasse di una ritenuta d'acconto

Se si è un freelance e non si ha la partita IVA la maggior parte dei servizi vengono erogati dietro pagamento con ritenuta d'acconto. Essa, come tutti i contratti commerciali, comporta il pagamento delle tasse. La ritenuta che si applica su compensi...
Finanza Personale

Consigli per la corretta compilazione del modello 730

Attraverso la compilazione del 730 i lavoratori dipendenti e i pensionati possono effettuale la dichiarazione dei redditi ed eventualmente ottenere il rimborso delle imposte accreditato in busta paga o sulla pensione. In alcuni casi è possibile ricevere...
Finanza Personale

Come detrarre le spese mediche dalla dichiarazione dei redditi

Il momento della dichiarazione dei redditi è sempre fonte di preoccupazione e grattacapi e si vorrebbe poter detrarre il più possibile per pagare un'imposta ridotta o addirittura per vedersi riconosciuto un rimborso. Sono molte le spese che si possono...
Richieste e Moduli

Come recuperare gli acconti Irpef versati in eccesso prima del taglio degli stessi

Cerchiamo di vedere insieme, in questa guida, che vi proponiamo, come recuperare gli account Irpef, che sono stati versati in eccesso, prima del taglio degli stessi. Versare l'Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche - che comunemente chiamiamo con la...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Polonia

La Polonia è stata caratterizzata da un enorme cambiamento dal punto di vista fiscale, perché è caduta la cosiddetta "Cortina di Ferro" ed i Paesi dell'Europa Orientale si sono trasformati in regimi democratici. A partire dalla caduta del Muro di Berlino...
Finanza Personale

Come calcolare la detrazione per il coniuge

Ai fini di garantire la progressività dell'imposta, sono previste delle detrazioni dalla dichiarazione dei redditi di quei soggetti i quali hanno a carico persone il cui reddito è zero o inferiore a 2840.51 € annui. La detrazione è progressiva, di...
Richieste e Moduli

Guida alle detrazioni fiscali per la sostituzione di una porta blindata

Guida alle detrazioni fiscali per la sostituzione di una porta blindata, secondo gli aggiornamenti più recenti dell'Agenzia delle Entrate. Le agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie sono in atto da alcuni anni e riguardano quei lavori di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.