Come calcolare il ricarico della merce

Tramite: O2O 16/08/2018
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L'attuale procedura relativa all'apertura di un negozio commerciale è meno lunga rispetto al passato. Negli ultimi anni la richiesta può avvenire generalmente tramite il web, mentre prima bisogna recarsi obbligatoriamente negli uffici pubblici competenti. Relativamente al mantenimento di un'attività in proprio, adesso risulta più difficile in confronto al passato. Questo perché la crisi economica determina una notevole riduzione dei consumi, quindi le famiglie preferiscono risparmiare. Mettendoci tanto impegno e facendo molta pubblicità, si ha comunque l'opportunità di proseguire l'esercizio commerciale a lungo. Un aspetto da studiare a fondo quando si offrono beni/servizi alla clientela riguarda i prezzi di vendita. Essi devono venire stabiliti in funzione dei costi sostenuti per ottenere i prodotti commercializzati. In questo esaustivo tutorial di finanza personale vediamo dunque come calcolare il ricarico della merce.

26

La differenza tra il prezzo di vendita ed il costo di acquisto

Fissare i prezzi di vendita senza considerare le spese affrontate provoca spesso un guadagno netto basso, anche se il fatturato risulta elevato. Per questa ragione, è assolutamente necessario analizzare quanto costa ogni articolo venduto alla propria clientela. Il ricarico della merce commercializzata viene infatti determinato facendo la differenza tra il prezzo di vendita ed il costo di acquisto riferiti al medesimo prodotto. Ipotizzare ad esempio di vendere una margherita a 4,50?. Se l'impasto, il pomodoro e la mozzarella costano 1,50?, il ricarico della merce risulta pari a 4,50? - 1,50? = 3,00?. Tale differenza si può esprimere anche in percentuale, dividendo il tutto per le spese di acquisto e moltiplicandolo per 100. Di conseguenza, si ha (3,00? / 1,50?) * 100 = 200%.

36

La valutazione del ricarico applicato

Non esiste una percentuale di ricarico identica per tutte le merci, quindi bisogna distinguerla a seconda del genere di articolo offerto. Applicare un ricarico del 200% come nell'esempio precedente vuol dire aver incrementato il costo di acquisto del 200% per raggiungere il prezzo di vendita. Affinché il ricarico della merce possa ritenersi sufficiente, è necessario considerare anche le spese di gestione fisse e variabili. Qualora si riescano a coprire totalmente, non rimane che stabilire il ricavo netto per l'imprenditore. Se quest'ultimo risulta accettabile, è possibile lasciare quel ricarico percentuale fissato. In caso opposto, bisogna alzare il prezzo di vendita oppure ridurre le spese di acquisto e/o i costi di gestione. All'aumentare delle vendite di un prodotto, diminuisce il ricarico atteso su ogni merce.

Continua la lettura
46

Il margine di guadagno

Il ricarico della merce non va assolutamente paragonato al margine di guadagno, il quale risulta sempre inferiore. Tale indicatore richiede sempre la differenza fra il prezzo di vendita, quindi in termini di valore è uguale al ricarico del prodotto. Quando invece si deve esprimere in percentuale, anziché dividere il tutto per il costo di acquisto, è necessario riportare il prezzo di vendita al denominatore. Ritornando all'esempio fatto nel passo 1, si ha [(4,50? - 1,50?) / 4,50?] * 100 = (3,00? / 4,50?) * 100 = 66,67%. Tale risultato indica quanta porzione di transazione commerciale viene destinata alla copertura delle spese di gestione fisse e variabili.

56

I consigli per stabilire i prezzi di vendita

La fissazione del giusto prezzo di vendita richiede di considerare vari fattori essenziali. Il primo riguarda l'analisi del mercato, allo scopo di conoscere la tipologia di clientela ed i prezzi della concorrenza per merci simili. Quest'ultimi risultano piuttosto inferiori? Bisogna minimizzare i costi di acquisto, affinché si riesca a diminuire il prezzo di vendita. Un secondo elemento rilevante è il calcolo di quanta merce occorre vendere per avere un buon ricavo netto, in funzione del ricarico o margine per ciascun bene/servizio. Compiendo tale misurazione, è possibile stabilire gli articoli remunerativi ed i prodotti da togliere. Prima di eliminare quest'ultimi si ha naturalmente l'opportunità di incrementarne la vendita, riducendo i costi senza intaccare il ricarico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Calcolare il ricarico ed il margine per ogni merce commercializzata.
  • Considerare anche le spese di gestione fisse e variabili per stabilire l'adeguatezza del ricarico applicato.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come calcolare una percentuale di sconto

Per determinare il prezzo della merce scontata è necessario sapere come si deve calcolare la percentuale di sconto. Se nel momento dell'acquisto non è indicato nel cartellino il prezzo finale e non abbiamo con noi una calcolatrice che ci permetta...
Finanza Personale

Come Calcolare L'indice Di Correlazione Utilizzando Excel

L'indice di correlazione di Bravais-Pearson costituisce un indicatore statistico che analizza la relazione che intercorre tra due o più variabili. Stiamo parlando di una regola determinata da una lunga serie di parametri. Scopriamo insieme come calcolare...
Finanza Personale

Come calcolare il costo di una spedizione

Ci sarà capitato, almeno una volta, di dover spedire un oggetto ad un'altra persona che si trova in un paese diverso dal nostro e per fare ciò ci rivolgiamo ad delle apposite agenzie di spedizioni. Inviare un oggetto richiede costi differenti che variano...
Finanza Personale

Come calcolare la Tarsu

Il decreto legislativo numero 507 del 15 novembre 1993, ha previsto, per dentro i confini italiani, la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. L'applicazione di questa tassa è delegata dallo Stato centrale, alle istituzioni comunali presenti...
Finanza Personale

Come calcolare le tasse doganali

Ecco una bella ed interessante guida, molto pratica, veloce ed anche utile, mediante il cui aiuto poter essere finalmente in grado di capire ed imparare come e cosa fare per calcolare, nel modo corretto, le tasse doganali, affinché le stesse possano...
Finanza Personale

Come calcolare il codice SWIFT

Per poter fare delle operazioni bancarie internazionali dovremmo cercare il Codice Swift (o BIC - Bank Identifier Code). Questo particolare codice è formato da lettere e numeri e serve ad identificare la banca del beneficiario che effettua un bonifico....
Finanza Personale

Come calcolare gli interessi di un prestito

Gli interessi di un prestito includono la quantità di erogazione di controllo più le eventuali spese applicabili non appena il prestito viene erogato. Questa regola vale per prestiti sovvenzionati, diretti e prestiti privati ​​diretti. In generale,...
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento di un investimento con Excel

Quello del rendimento di un investimento è un calcolo finanziario utilizzato per misurare il modo in cui viene investito il denaro, allo scopo di ricavare un guadagno in misura maggiore. Per calcolare il rendimento di un investimento, bisogna dividere...