Come calcolare il rendimento dei titoli di Stato

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il mercato azionario e della finanza per alcuni rappresenta una vera e propria giungla, dalla quale difficilmente se ne viene fuori. Il fatto è che esso può nascondere diverse insidie e diversi e numerosissimi ostacoli. Per cui bisogna sapersi districare al meglio, al fine di ridurre al minimo gli eventuali rischi finanziari. In questa guida vedremo più specificatamente come calcolare il rendimento dei titoli di Stato.

26

Prendendo in esame i BOT, vale a dire i Buoni Ordinari del Tesoro, occorre considerare che gli stessi risultano avere delle scadenze pari rispettivamente a 3 mesi, 6 mesi e 12 mesi. Per calcolarne il tasso di rendimento, occorre tenere in considerazione la seguente formula:

r = [ VN - (P+comm.)] / [(P+comm.) x g/365 ] x 100

Tieni presente il fatto che per effettuare il calcolo in questione, dovrai utilizzare il programma Excel, che è molto preciso.

36

Passando ora ad esaminare i CTZ, vale a dire i Certificati del Tesoro Zero Coupon, devi considerare il fatto che la formula è praticamente simile, ma le scadenze, a differenza dei BOT, risultano essere un periodo di tempo pari a due anni. Anche per questo tipo di calcolo, dovrai aprire il programma Excel, direttamente dal tuo computer.

Continua la lettura
46

A questo punto, vanno tenuti in considerazione i titoli a tasso variabile, ossia i CCT. Tale sigla significa Certificati di Credito del Tesoro. Si tratta di titoli pubblici a tasso di interesse variabile. Il tasso in questione, non è altro che il risultato della seguente formula:

i = tasso dei più recenti BOT semestrali + 0,15

Il valore 0,15, altro che non è che una piccola maggiorazione che va aggiunta al tasso dei BOT semetrali. Tieni presente che la scadenza di questi titoli di stato è inerente ad un periodo di tempo pari a sette anni.
Eccoci a parlare dei titoli a tasso fisso di lunga durata, per intenderci i BTP e i Btp Italia. La loro durata varia da un minimo di tre anni sino ad un massimo di trenta. Il tasso di rendimento, in questo caso, lo dovrai calcolare in base al capitale effettivamente rivalutato e che tenga conto anche di un importante fattore quale è l'inflazione rilevata in Italia. Ad esempio, nel caso in cui tu decida di acquistare un BTP pari ad euro dieci mila, al prezzo di novemila e ottocento euro, pagando alla banca cinquanta euro di commissioni, con scadenza di dieci anni e tasso al 2,5 %, facendo il calcolo attraverso il programma di Excel sul tuo computer, sempre con la formula di base, otterrai un tasso di rendimento pari al 2,67 %.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Chiedete aiuto ad un esperto o a un professionista del settore nel caso in cui incontraste molte difficoltà
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Obbligazioni a tasso fisso: 5 cose da sapere

Le obbligazioni sono uno strumento attraverso il quale un soggetto (definito obbligazionista) esegue un'operazione di finanziamento a titolo di prestito (a titolo di mutuo, secondo il diritto privato). L'obbligazionista è perciò un creditore dell'ente...
Finanza Personale

Come determinare il tasso di rendimento contabile

Devi sapere che il tasso di rendimento contabile, è noto anche come tasso di rendimento medio o tasso di rendimento semplice. Calcolarlo, ti aiuterà a capire meglio a quanto possa ammontare il profitto che puoi prevedere in un investimento, oppure per...
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento alla scadenza

In economia, il "rendimento" è il flusso monetario che genera l'investimento in un'attività finanziaria. Il suo calcolo avviene per frazioni del prezzo e in relazione al tasso d'inflazione. Quando un risparmiatore investe in una o più attività monetaria,...
Finanza Personale

Come Calcolare Il Tres

In ambito finanziario il TRES è un parametro fondamentale. Esso, infatti, è in grado di quantificare la redditività di un investimento in titoli di debito, sia nel breve che nel lungo periodo. Il TRES eguaglia il prezzo versato per acquistare dei titoli...
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento delle obbligazioni

L'obbligazione è un titolo di credito emesso da una società o ente pubblico che attribuisce al possessore il diritto al rimborso del capitale a scadenza, maggiorato di un interesse. Solitamente, il rimborso del capitale avviene in un'unica soluzione,...
Banche e Conti Correnti

I conti deposito con maggiore tasso di rendimento

I conti deposito hanno come loro peculiarità, a differenza dei conti classici, il fatto di garantire ai depositari un maggior profitto sul capitale che è stato depositato in banca. Questa tipologia di conto non presenta spese aggiuntive, offre tassi...
Finanza Personale

Come Calcolare Il Tret

Le obbligazioni (chiamate anche bond) rappresentano un titolo di credito nel mercato. In parole povere sono dei prestiti che i compratori fanno ai venditori (per esempio una società o un ente pubblico), retribuiti con interessi (che maturano nel tempo)...
Finanza Personale

Guida ai tipi d'investimento finanziario

Il mercato finanziario è molto complesso e le possibilità di investimento sono tante: azioni, obbligazioni, fondi comuni, polizze ed altro ancora. Per cui, scegliere un investimento è sempre più difficile, soprattutto per chi non è competente in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.