Come calcolare il rendimento dei buoni fruttiferi postali

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

I Buoni fruttiferi postali (BFP) rappresentano una forma di risparmio sicura e flessibile, offrendo al risparmiatore la possibilità di disinvestire in qualsiasi istante con la totale garanzia del capitale investito, maggiorato degli interessi nel frattempo maturati. Questi buoni sono dedicati esclusivamente ai risparmiatori che abbiano conseguito il rimborso a scadenza di buoni fruttiferi postali cartacei e/o siano titolari di buoni fruttiferi postali dematerializzati in scadenza, e/o che reinvestiranno capitali derivanti dalla scadenza di obbligazioni collocate in esclusiva da Poste Italiane. M ora vediamo come calcolare il rendimento dei buoni fruttiferi postali.

24

Il costo di questa forma di investimento è notevolmente ridotta rispetto ad altre tipologie di investimenti, in quanto non prevedono dei costi di gestione ne commissioni di negoziazione, e ciò li rende particolarmente appetibili ed amati dagli investitori. Anche i BFT subiscono una tassazione annua, che normalmente e del 12,5 %. Questo valore risulta inferiore alle imposte applicate su altre forme di investimento, come ad esempio le obbligazioni ed i titoli azionari.

34

Attualmente i BFP prevedono 12 differenti metodi di emissione e 3 categorie di strumenti ad essi collegate: i buoni fruttiferi a 18 mesi garantiscono un rendimento ridotto dello 0,6 %, che al netto della tassazione scivola allo 0,52%. Per poter usufruire di buoni che garantiscano un rendimento maggiore, è consigliabile optare per i BFT a durata medio-lunga, ovvero quelli ordinari e quelli dedicati ai minorenni. I buoni ordinari partono da una base lorda di rendimento annuo (0,25%), per arrivare a toccare picchi del 4,75% una volta raggiunto il 18° anno dall'inizio dell' investimento.

Continua la lettura
44

Molto convenienti sono anche i BFT dedicati ai minorenni, i quali partono da una base annua dell'1,25%, per poi attestarsi al 4,26% lordo dopo il 10° anno. Sul capitale investito, qualsiasi BFT si scelga, verrà applicata un'imposta di bollo dello 0,2 %. Per ottenere gli interessi maturati, bisognerà attendere un periodo variabile abbastanza lungo, che va dai 12 ai 36 mesi per i buoni ordinari e e quelli per i giovani. Infine, per tutti coloro che vogliono proteggere il proprio capitale dall'inflazione, ci sono i buoni indicizzati all'inflazione. Questo investimento garantisce un interesse di rendimento pari al carovita, a cui va sommato lo 0,75% di rendimento medio lordo. Sulla base dell'investimento prescelto e in relazione alla somma investita, è possibile calcolare il guadagno al netto delle tasse, ovvero il rendimento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come sottoscrivere buoni fruttiferi postali

I Buoni Fruttiferi Postali, identificati anche con l’acronimo BFP, sono dei titoli utilizzati da coloro che desiderano far fruttare i propri risparmi, utilizzando strumenti di investimento interessanti, ma poco complessi. I Buoni Fruttiferi Postali...
Finanza Personale

Come acquistare buoni fruttiferi dematerializzati direttamente online

Se si vuole investire in strumenti al risparmio, i buoni postali potrebbero essere una valida alternativa. Esistono infatti i buoni postali tradizionali che sono di solito cartacei e quelli che si acquistano su internet con una semplice sottoscrizione....
Finanza Personale

Come investire in buoni fruttiferi a 18 mesi alla posta

Se volete investire qualche soldo, però non sapete a quale ente affidarvi per la vostra gestione ed amministrazione, in quanto non siete sicuri, visto il periodo brutto di questi mesi, ed anni, però non li volete tenere in casa per ovvi motivi, vi spiegheremo...
Finanza Personale

Come investire in buoni postali dematerializzati

Ci sarà sicuramente capitato di voler investire una parte dei nostri guadagni, in modo che questi possano fruttare portando ad un incremento del capitale, ma di non sapere come fare. Sopratutto se non abbiamo mai eseguito questo tipo di operazioni, riuscire...
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento di un portafoglio

Un portafoglio è, solitamente, composto da più titoli finanziari caratterizzati da diverse caratteristiche, una di queste è il rendimento. Ovviamente il rendimento di un portafoglio non è dato dalla somma dei rendimenti dei singoli titoli che lo compongono....
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento di un investimento con Excel

Quello del rendimento di un investimento è un calcolo finanziario utilizzato per misurare in modo in cui viene investito il denaro, allo scopo di guadagnarne ancora di più. Per calcolare il rendimento di un investimento, bisogna dividere i guadagni...
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento medio di un investimento

Dovete calcolare il rendimento medio di un investimento che avete fatto, ma non sapete come fare?In questa guida vi aiuterò a calcolare il RENDIMENTO di un investimento. Le nostre fonti di rendimento possono includere i dividendi, i rendimenti di capitale...
Finanza Personale

Come calcolare il rendimento dei titoli di Stato

Il mercato azionario e della finanza per alcuni rappresenta una vera e propria giungla, dalla quale difficilmente se ne viene fuori. Il fatto è che esso può nascondere diverse insidie e diversi e numerosissimi ostacoli. Per cui bisogna sapersi districare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.