Come Calcolare Il Rei

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Il Risultato Economico Integrato, REI, è sicuramente e senza ombra di dubbio una grandezza molto importante quando ad esempio si dovrà andare a fare la valutazione reddituale riguardante un'impresa qualunque, sia che di tratti di una piccola, media o grande impresa. Questa grandezza verrà infatti utilizzata per la definizione del valore tramite un'opportuna capitalizzazione. Il REI si può ricavare comunemente dal reddito d'esercizio che una persona svolge quotidianamente utilizzando una semplicissima procedura specifica in questo tipo di campo. Il fine ultimo di questa breve, precisa e soprattutto utile guida è senza ombra di dubbio di spiegare come calcolare il Risultato Economico Integrato, o più comunemente conosciuto con l" acronimo REI.

24

Come detto e spiegato nella breve introduzione il Risultato Economico Integrato (REI) raramente esso coincide con l'utile netto di esercizio. Tale valore infatti rappresenterà il reddito normalizzato dell'impresa, ovvero quel reddito che non terrà mai conto di fenomeni straordinari verificatesi nell'esercizio, non considererà nemmeno l'effetto dell'inflazione causato nel tempo e invece includerà alcuni valori contabili che non saranno espressi all'interno del risultato d'esercizio da Conto Economico.

34

Per prima cosa per calcolare il REI si dovrebbe partire dal reddito prima delle imposte. Su questo (cioè il reddito) si dovrebbe neutralizzare l'effetto degli oneri straordinari e l' effetto dei proventi straordinari (facendo successivamente una media di questi negli ultimi periodi). In seguito si dovrebbero andare tolti i costi latenti, ovvero la remunerazione dei manager, fitti figurativi e interessi di computo e poi andrebbero fatte altre correzioni per i leasing e altri elementi estranei di gestione. Una volta normalizzato il reddito si dovrebbe calcolare su questo l'imposta d'esercizio e dovremmo quindi aver ottenuto il REI.

Continua la lettura
44

Vediamo un esempio di calcolo: l'azienda A ha un utile prima delle imposte pari a %u20AC1.500, nel corso degli ultimi anni gli oneri straordinari sono stati %u20AC1.000, %u20AC 1.500 e %u20AC 2.000. Mentre i Proventi straordinari sono stati %u20AC 3.000, %u20AC 2.000, %u20AC 4.000. I costi latenti ammontano a %u20AC 500. Per prima cosa vediamo gli oneri e proventi medi degli ultimi anni, basterà fare le rispettive medie ottenendo Proventi medi pari a %u20AC3.000 (3.000 più 2.000 più 4.000) diviso 3), e oneri Medi pari a %u20AC1.500 (1.000 più 2.000 più 1.500) diviso 3). A questo punto Sommiamo all'utile prima delle imposte (%u20AC 1.500) i proventi medi (%u20AC 3.000), togliamo gli oneri medi (%u20AC1.500) e i costi latenti (%u20AC500). Ottenendo un reddito normalizzato prima delle imposte pari a %u20AC 2.500. Il REI sarà dato da questo valore al netto delle imposte.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come calcolare il valore attuale dei flussi di cassa con dati economici mediante l'utilizzo del metodo proporzionale

Il flusso di cassa (o cash flow, come viene chiamato nella terminologia anglosassone) è la ricostruzione dei flussi monetari cioè la differenza tra tutte le entrate e le uscite monetarie di una azienda, nell'arco del periodo di analisi. Il Discounted...
Aziende e Imprese

Come applicare il CUP nell'ambito del Transfer Pricing

Chiunque di noi effettua ogni giorno diversi tipi di transazioni economiche, soprattutto societa' importanti ed affermate, ma anche piccole aziende. Conoscere le procedure ed i costi relativi a queste transazioni è molto importante, per una corretta...
Aziende e Imprese

Come Considerare, Valutare E Inserire In Bilancio Le Soppravvenienze Attive E Passive

Nell'ambito dell'economia aziendale, essere in grado di saper valutare ed inserisce in bilancio le sopravvivenze attive e passive, riveste un ruolo molto importante. Non a caso infatti all'università, al fine di conseguire una laurea in materia, lo studente...
Aziende e Imprese

Come preparare il conto economico

Il Conto Economico è un documento di bilancio che ha come finalità quella di dare per ogni periodo una serie di informazioni ai soci o al titolare dell'azienda in questione. Il suddetto Conto rileva, inoltre, quelli che sono i punti di forza e le aree...
Aziende e Imprese

Come calcolare la parcella del commercialista nelle società di persone

I commercialisti svolgono un lavoro piuttosto duro ed importante per chiunque di noi. Grazie a loro possiamo calcolare quante tasse dobbiamo pagare ed evitare così fastidiose multe. Per questo quando si apre una società è bene assumere anche un commercialista...
Finanza Personale

Come Calcolare Il Tri

Quando si parla di TRI, ci si riferisce al Tasso di Rendimento Immediato, derivante dal rapporto tra i frutti periodici di un investimento ed il capitale che è stato investito. Per rendimento, si intende, infatti, in economia come in fisica: il rapporto...
Finanza Personale

Come funziona il sistema fiscale in Irlanda

Il piccolo Stato dell'Irlanda con 4 milioni e mezzo di abitanti presenta il settore finanziario molto sviluppato anche perché in Irlanda ci sono incentivi di natura fiscale che vengono dati già dagli anni 90. Tutto il sistema legale di questo stato...
Aziende e Imprese

Come calcolare il prezzo di un'azione utilizzando il Multiplo di Mercato Price Earnings

Il mondo della finanza è un ambiente ricco di informazioni ed elementi di calcolo che spesso lo rende riservato solo a poche persone competenti nel mestiere. Tuttavia, se ci mettiamo d'impegno, potremo riuscire a muoverci abbastanza agilmente tra formule...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.