Come calcolare il rating di un'azienda

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Sicuramente, il termine rating l'abbiamo sentito spesso negli ultimi anni. Influisce sulle economie degli Stati, sulle quotazioni in borsa e su altri fattori economici. Sostanzialmente è l'indicatore dell'economia moderna per misurare l'affidabilità e la solvibilità di un'azienda. Questo ci dice, se l'azienda è capace di restituire il debito nei tempi previsti, dando importanti riferimenti ai creditori. Il rating aziendale è stato introdotto con gli accordi di Basilea. Lo scopo è consentire alle banche di concedere crediti basandosi su questo indicatore. L'obiettivo è chiaramente, di stabilire il valore dell'azienda, valutandone con anticipo il grado di rischio di insolvenza. In base al valore calcolato viene assegnata una lettera riportata in una tabella apposita. Il rischio viene racchiuso in cinque classi, che vanno dalla lettera A alla lettera D. Ovviamente, migliore sarà il rating dell'azienda e più saranno favorevoli i tassi per i finanziamenti e le condizioni in generale. Lo stesso vale per i colori della tabella, che vanno dal verde (rischio basso) al rosso (rischio alto). In questa guida vedremo come calcolare il rating di un'azienda.

25

Solitamente, il rating di un'azienda viene calcolato direttamente dalla banca o da apposite agenzie. Il calcolo è un'operazione complessa, che si basa su elementi economico-finanziari. A questi aspetti, detti quantitativi, si aggiungono quelli qualitativi, come la credibilità, il management e l'analisi del settore.

35

Nel dettaglio, vengono esaminati gli ultimi tre bilanci per rilevare la situazione patrimoniale ed economica dell'impresa. Più approfonditamente si estrapolano alcune informazioni come la liquidità, la solidità e la redditività. Viene fatta poi, una valutazione della produttività, il tutto riferito e rapportato con l'andamento del settore di appartenenza.

Continua la lettura
45

L'ultimo elemento da tenere in considerazione, sono le negatività che aggiungono una situazione pregiudizievole all'esito finale.. Esse rappresentano tutti gli atti, le procedure e le segnalazioni che indicano insolvenze, protesti o altre situazioni in essere, sia a carico dell'azienda che di ogni singolo socio. Alla fine, tutti questi dati ed informazioni vengono elaborati da complicati algoritmi in possesso delle agenzie.

55

L'ultima parola però, spetta sempre ad un team di esperti e con esperienza che rielaborano i risultati. Questo è ciò che avviene a livello globale e nell'attuale economia. Ma se vogliamo un risultato indicativo, per conoscere come la nostra azienda è posizionata nel proprio settore, esistono dei siti on line che tramite l'inserimento di alcuni dati aziendali, permette un calcolo approssimativo del rating. Uno di questi, a titolo di esempio, lo troviamo a questo link.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Rating: cos'è e come funziona

Come avrete sicuramente compreso attraverso la lettura del titolo di questa guida, ora andremo a occuparci di rating. Nello specifico, andremo a spiegare cos'è il rating e quale sia il suo funzionamento.Il rating è semplicemente una metodologia attraverso...
Aziende e Imprese

Come funzionano le agenzie di rating

Quando si parla di agenzie di rating nel campo dell'economia generalmente si intendono quelle società che analizzano l'andamento finanziario e i dati che vengono poi messi a disposizione del mercato economico e dello Stato. Si tratta di un lavoro estremamente...
Aziende e Imprese

Come migliorare il rating di un'impresa

In Italia sono presenti tantissime aziende, le quali sono governate da un responsabile che può avere le azioni divise con altri soci oppure le possiede totalmente; nelle aziende viene stipulato un contratto che può essere di tipologia S. R. L. (società...
Finanza Personale

10 cose da sapere sulle obbligazioni

Il mercato finanziario è un mondo ai più sconosciuto e pieno di pericoli. Lo scopo di questa guida è quello di avvicinare gli individui non proprio esperti in materia, al più specifico mercato delle obbligazioni. Vediamo, quindi, le 10 cose da sapere...
Finanza Personale

Finanza: come scegliere il miglior investimento obbligazionario

Tentare un investimento, soprattutto se si tratta di obbligazioni, potrebbe essere una cosa abbastanza rischiosa. Sopratutto se non si conoscono i fattori da prendere in considerazione. La finanza è un mondo davvero vasto. Di seguito, cercherò di aiutarvi...
Aziende e Imprese

Come ottenere l'affidabilità creditizia

L'affidabilità creditizia è una valutazione, generalmente sotto forma di tabella, che la banca assegna a un determinato soggetto, sia esso individuo privato o azienda, nelle occasioni in cui questi richieda un prestito. Il rating dell'affidabilità...
Finanza Personale

5 cose da sapere sulle obbligazioni subordinate

All'interno del panorama finanziario, ci sono diverse tipologie di titoli, aventi caratteristiche tra loro differenti. Tra questa moltitudine di tipologie, esistono anche le obbligazioni subordinate, che saranno l'oggetto della nostra guida. Infatti,...
Finanza Personale

Come investire nei fondi etici

Gli investimento sono l'anima del sistema economico in cui viviamo. Purtroppo però, quando facciamo un investimento generico, non sappiamo mai se indirettamente andiamo a finanziare delle multinazionali senza scrupoli, oppure delle fabbriche di armi....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.