Come calcolare il rating bancario

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il rating bancario rappresenta un tipico strumento che consente di controllare, in maniera costante, il livello dei titoli obbligazionari e gli eventuali rischi a carico delle imprese. Generalmente il valore di questo parametro viene espresso in lettere. Inoltre, di conseguenza, a seconda del rischio viene espresso il premio che deve essere corrisposto da un'azienda che ha l'intenzione di sottoscrivere un determinato investimento. In questo breve articolo spiegheremo, pertanto, come calcolare il rating bancario. Si tratta di un argomento che può risultare particolarmente spinoso a coloro che non hanno dimestichezza con il settore finanziario. Tuttavia, attraverso alcuni passi coincisi riusciremo a fissare i concetti principali, in modo tale da riuscire a farci comprendere anche da chi non possiede solide basi in questo settore.

24

Dove si può consultare il rating bancario e come si determina

Il rating bancario viene calcolato ed aggiornato costantemente, e può essere consultato agevolmente, recandosi presso specifici quotidiani che si occupano di affari e di finanza. Queste riviste si trovano presso le banche oppure possono essere reperite direttamente online, in formato digitale. Per determinare il rating bancario, ci si basa su un codice prestabilito, che ciascun anno tende a variare nell'ambito di una normativa denominata "Basilea 2". Secondo questa norma, è previsto che gli investitori e le imprese debbano fornire i minimi requisiti e le garanzie necessarie per potere accedere all'investimento. Attualmente, è stato approvato il regolamento "Basilea 3", che ha introdotto alcune novità rispetto alla precedente riforma, e verrà applicato a partire da gennaio 2019, per tutti quanti i Paesi aderenti.

34

Ogni banca presenta i propri parametri di riferimento

A questo punto possiamo entrare maggiormente nel dettaglio, per andare a vedere come occorre procedere per effettuare il calcolo del rating bancario. Innanzitutto, è necessario chiarire il concetto che ciascuna banca presenta i propri parametri di riferimento, per effettuare questo calcolo. Questi aspetti sono l’analisi del patrimonio aziendale, uno studio del settore che interessa nello specifico l’azienda richiedente, la presenza di eventuali pendenze oppure di segnalazioni nel CRIF (ossia il Centro per il Rilevamento delle Infrazioni legate ai pagamenti), la capacità di liquidità e l’ordinamento dello staff dirigenziale. Il calcolo del rating è la conseguenza, pertanto, di un attento studio della posizione economica del soggetto oppure dell’azienda che emette o procede all'acquisto di un tipo di obbligazione. Al giorno d'oggi, possiamo affermare che la ricerca è semplificata dalla nascita di agenzie specializzate nel calcolo del rating, le quali si occupano di esaminare l’andamento e la situazione finanziaria di un soggetto oppure di un'impresa, in maniera particolarmente approfondita. Diverse banche, infatti, si affidano proprio alla professionalità di queste agenzie, per poter emettere un verdetto in tempi abbastanza stretti.

Continua la lettura
44

Con un rating alto il rischio di investimenti è minore

Tra l'altro, online sono anche disponibili diversi siti internet che elencano tutta una serie di simboli del rating. Generalmente, quando un’azienda presenta un rating particolarmente elevato, il rischio di investimenti dovrebbe essere minore, mentre i valori hanno una durata quasi sempre annuale, anche se molte di queste agenzie ne controllano mensilmente l’andamento. Spesso può anche capitare che la tendenza ad avere un rating verso il basso, venga opportunamente segnalata e monitorata in apposite liste. Questo viene effettuato per venire incontro, nel più breve tempo possibile, a chi ha necessità di conoscere lo status finanziario di un’impresa oppure di un soggetto (in questo caso le banche) in tempo reale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Banche e Conti Correnti

Fido bancario: cos'è e come funziona

Il fido bancario rappresenta uno strumento di credito che gli istituti bancari concedono ai propri clienti per consentirgli di possedere uno scoperto, oppure del denaro disponibile, che successivamente dovranno rimborsare non appena avranno un rientro...
Banche e Conti Correnti

Le differenze tra assegno bancario e circolare

L'assegno è uno strumento finanziario di pagamento. Spesso si sente parlare di assegni bancari e circolari, ma probabilmente molti non ne conoscono la differenza: tecnicamente si tratta di due modi di pagamento differenti.In questa guida tenteremo di...
Banche e Conti Correnti

Come aprire un conto bancario aziendale

Aprire un conto bancario aziendale costituisce un'operazione necessaria nel caso in cui siate titolari di una ditta, di un'azienda o di un esercizio commerciale, ma comunque è un'operazione abbastanza semplice da realizzare. Avrai bisogno di alcuni documenti...
Banche e Conti Correnti

Come ottenere un fido bancario

Quando un privato o più facilmente un'azienda, specialmente se è piccola, hanno una liquidità di denaro insufficiente rispetto alle reali esigenze, possono rivolgersi a una banca, chiedendo di poter usufruire di una speciale forma di finanziamento....
Banche e Conti Correnti

Come accreditare la pensione su conto corrente bancario

Quello della pensione è un periodo atteso da moltissimi lavoratori che, dopo una vita di lavoro e fatiche finalmente possono godersi il meritato riposo. Una volta giunti alla pensione si pone il problema di come accreditare i propria soldi sul conto,...
Banche e Conti Correnti

Come chiudere un conto corrente bancario

In un periodo di ristrettezza economica, avere un conto corrente bancario aperto comporta delle spese extra che potrebbero benissimo essere evitate. Se non avete molti soldi in banca, ad esempio, è inutile avere un conto; potete optare per un qualcosa...
Banche e Conti Correnti

Come ricaricare Postepay da conto corrente bancario

Le carte Postepay sono delle carte emesse da Poste Italiane sulle quali è possibile caricare somme di denaro ed adempiere così in modo semplice e diretto a transazioni, pagamenti e operazioni varie, ivi comprese le ricariche telefoniche. Questo tipo...
Banche e Conti Correnti

Tutto sull'assegno circolare e bancario

Nel caso in cui vi siano da affrontare delle spese di grosse quantità economiche il metodo più sicuro è sicuramente l'assegno. Questo è un documento fornito dalla banca in cui si è aperto il conto che consente di pagare grosse somme di denaro: così...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.