Come Calcolare Il Pro-rata Di Detraibilità Iva

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

L'Iva, che è l'imposta sul valore aggiunto, è una forma di tassazione indiretta che va a colpire i trasferimenti di ricchezza prodotta da servizi e beni intermedi oppure finali. Essa è una norma di recepimento di una direttiva comunitaria. Ai fini di determinare l'imposta, viene distinta in due tipi di operazioni: certe danno diritto alla detrazione ai fini del calcolo del tributo, mentre invece altre sono attività esenti. Le prime beneficiano di questo diritto in misura proporzionale alla quantità delle operazioni imponibili. Occorrerà calcolare il cosiddetto "Pro-rata" di detraibilità ai fini IVA. Le operazioni esenti invece sono definite dall'Art. 10 del PDR numero 633/72. Per le aziende oppure per i liberi professionisti che fanno operazioni occasionalmente esenti, il calcolo del imposta non rappresenta una difficoltà enorme. Contrariamente, quando tutte e due operazioni, fatte durante l'esercizio di riferimento sono frequenti il calcolo è leggermente più complesso. Continuate la lettura di tale tutorial per capire di cosa si tratta e come calcolare Il Pro-rata Di Detraibilità Iva. Buon lavoro!

25

Occorrente

  • Scritture Contabili correttamente redatte
35

Vi spieghiamo cosa è il Pro-rata

Questa percentuale viene calcolata facendo riferimento alla frazione dove al numeratore è indicato il valore delle operazioni imponibili più quelle escluse, ed al denominatore la somma del numeratore maggiormente tutte le operazioni esenti.
Il Pro-rata è la percentuale, che non sarà possibile detrarre ai fini del calcolo IVA, rapportata all'importo delle operazioni esenti.

45

Vi spieghiamo quelle operazioni assoggettate all'IVA

I valori che vanno a formare il numeratore, cioè tutte quelle operazioni assoggettate all'IVA, sono relative quelle non soggette o assimilate, oltre ai trasferimenti nel territorio Italiano con l'esclusione delle città di Livigno e Campioni d'Italia, anche tutte quelle relative le operazioni intracomunitarie. Parliamo quindi di operazioni non soggette con riferimento a cessione di aziende o rami di esse, scissioni, fusioni e trasferimenti. I passaggi interni di beni, cioè le "regalie" o le cessioni di campioni gratuiti se vengono considerati gli importi unitari massimi. Operazioni di factoring, cessione di oro, cessione di denaro in valuta oppure le attività che rientrano in uno dei regimi speciali, come la vendita di tabacchi, di sali, giornali e libri.
Sono esclusi dal calcolo, invece, ai fini della determinazione della percentuale in esame, le cessioni di beni ammortizzabili, operazioni esenti non oggetto di attività propria, passaggi interni tra attività separate, cessioni esenti all'Art. Ex 10 numero 27-quinquies. Al denominatore dovrà essere sommato invece, al numeratore calcolato precedentemente, le operazioni finanziarie e creditizie, di assicurazione, vitalizio, riassicurazione, operazioni in valuta estera oppure relativa alla riscossione dei tributi, lotterie, dei giochi e concorsi. Cessione di azioni o quote societarie nuovamente, cessione di fabbricati, affitto locazione, prestazione di mandato, intermediazione e mediazione.

Continua la lettura
55

Vi indichiamo in che modo si determina l'importo dell'IVA detraibile

Quando avrete fatto il prodotto ed ottenuto la percentuale di detraibilità dell'imposta, occorre sommare il risultato ottenuto così all'importo dell'IVA risultante sugli acquisti, il cui arrotondamento dovrà essere fatto prendendo le prime tre cifre decimali ed arrotondando per difetto oppure eccesso in base al numero sia superiore o inferiore a 0.005. In questo modo verrà determinato l'importo dell'IVA detraibile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come scorporare l'IVA da un importo totale

Per chi ha la partita IVA, può essere sicuramente utile se non addirittura necessario, riuscire a risalire al prezzo originale di un articolo, prima dell'applicazione dell'IVA per poterlo eventualmente acquistare correttamente, secondo dei calcoli corretti....
Aziende e Imprese

Come liquidare l'IVA: scritture di rilevazione e di versamento nei registri contabili

L'IVA è una tassa che deve essere versata allo Stato, molte volte viene direttamente trattenuta dalle buste paghe naturalmente, a prescindere se il lavoro è full-time o par-time altre volte invece, deve essere pagata a parte soprattutto se si è titolari...
Aziende e Imprese

Partita IVA regime dei minimi: 5 cose da sapere

Il regime dei minimi è un regime fiscale agevolato. Le vigenti leggi prevedono che le aliquote progressive alla tassazione comune vengano sostituite con l'Irpef in misura del 25% e che si venga esentati dal versare l'Iva. Il regime dei minimi può essere...
Aziende e Imprese

Come Controllare La Partita Iva Comunitaria

Colore che effettuano operazioni intracomunitarie, devono necessariamente diventare titolari di partita iva, i quali possono verificare la correttezza del numero di identificazione iva (partita iva) dei propri clienti accedendo al sistema di controllo...
Aziende e Imprese

Come verificare l'esistenza di una partita iva

La partita iva è rappresentata da una sequenza di 11 numeri, che identifica univocamente un soggetto o un'impresa che esercita un'attività rilevante dal punto di vista dell'imposizione fiscale indiretta. È molto importante verificare l'esistenza e...
Aziende e Imprese

Come determinare l'IVA di una testata editoriale

Molto spesso quando si parla di imposte è sempre indicato fare riferimento all'Iva. L'Iva è una tassa che viene inserita non solo per prodotti materiali ma anche per la vendita dei giornali. Per quanto riguarda infatti le testate giornalistiche editoriali,...
Aziende e Imprese

Come aprire partita iva

La partita IVA è una serie di cifre utili a identificare in maniera univoca il contribuente: è costituita da 11 numeri, di cui i primi 7 identificano lo specifico contribuente, mentre i successivi 3 servono ad identificare il codice dell’Ufficio delle...
Aziende e Imprese

Metodi di verifica della validità di una partita IVA

Come vedremo nel corso di questa guida, la partita Iva (rilasciata dall'agenzia dell'entrate), è una peculiare sequenza di numeri, ovvero un insieme di cifre, idonee ad identificare in modo univoco l'esercente di una certa attività (ad esempio un commercialista,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.