Come calcolare il grado di elasticità degli impieghi

Tramite: O2O 19/01/2017
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Quando ci si riferisce ad un'analisi patrimoniale generalmente si intende un'analisi che ha come obiettivo quello di verificare se una società ha raggiunto una posizione di equilibrio strutturale. In questo modo infatti l'azienda sopravvive come organismo indipendente. Pertanto bisogna tenere in considerazione gli indici di rigidità degli impieghi e gli indici di elasticità degli impieghi. Essi consentono di definire la composizione di un impiego che si basa sulla tipologia di attività che viene eseguita da una società (ad esempio una società commerciale, di trasporti oppure industriale). Se la struttura dell'impiego è elastica, l'azienda si adatterà in maniera più favorevole alle condizioni di mercato. Al contrario, se essa è rigida si verificheranno maggiori difficoltà. In questa guida pertanto verrà spiegato, in pochi ma fondamentali passaggi, come fare per calcolare facilmente il grado di elasticità degli impieghi.

25

Nell'ambito dell'analisi patrimoniale si distinguono gli indici di composizione degli impieghi (indici di struttura) e gli indici di composizione delle fonti (indici di autonomia finanziaria). L'analisi della composizione degli impieghi può essere effettuata tramite i seguenti rapporti: l'attivo corrente e l'attivo fisso. L'attivo corrente misura il grado di elasticità degli investimenti. Un alto valore è indice di una elevata flessibilità nella struttura degli investimenti. Il valore ottimale, in funzione anche del tipo di azienda esaminata, non dovrebbe comunque superare l'unità. Per quello che riguarda l'attivo fisso invece, il rapporto di cui sopra esprime il grado di rigidità degli investimenti mentre l'unità rappresenta il limite massimo negativo raggiungibile.

35

Nella sostanza quindi, è possibile affermare che l'indice ci dice quanto capitale investito è soggetto a tornare in forma liquida. L'indice è dato da un rapporto. Al numeratore troviamo l'attivo circolante, al denominatore invece troviamo il capitale investito nel suo complesso. Questo indice è compreso quindi per forza tra 0 e 1.

Continua la lettura
45

Se ad esempio un'impresa ha un attivo circolante pari a 100 e un capitale investito pari nel complesso a 200, possiamo stabilire quindi che, il grado di elasticità degli impieghi sarà pari a 100 fratto 200 ovvero 0,5. Come si nota facilmente in questo caso metà del capitale può tornare liquido. L'indice sarà più vicino a 1 al crescere dell'attivo circolante e si avvicinerà a 0 col suo diminuire.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come calcolare gli indici di elasticità dello stato patrimoniale

Per chi possiede un'attività, grande o piccola che sia, sa che è importante conoscere lo stato patrimoniale del proprio esercizio, ovvero avere una valutazione in termini economici sull'attivo e il passivo. Questi sono parametri che devono essere continuamente...
Aziende e Imprese

Come calcolare gli indici di rotazione dei crediti e dei debiti

Ogni azienda ha l’esigenza di tenere sotto controllo con una certa regolarità la propria disponibilità di liquidità, per evitare ripercussioni negative sull’intera attività. Per questo deve ricorrere all’utilizzo degli indici: l'analisi per...
Aziende e Imprese

Come calcolare gli indici di redditività

Gli indici di redditività sono tra gli strumenti più utili per una buona gestione d'impresa ed hanno la funzione di verificare la capacità dell'impresa di produrre reddito in grado di remunarare il capitale investito e generare risorse.Calcolare la...
Aziende e Imprese

Come calcolare il flusso di cassa

Tra i principali metodi di valutazione aziendale sono da annoverarsi i cosiddetti ''metodi finanziari'', basati sull'attualizzazione dei flussi di cassa che un'azienda è in grado di generare. Risulta essere particolarmente importante sapere come calcolare...
Aziende e Imprese

Come calcolare l'indice di dipendenza finanziaria in un'azienda

Coloro che si occupano di analisi di bilancio, l’investitore che necessiti di conoscere la solidità finanziaria dell’impresa dal punto di vista patrimoniale, l’azienda che debba finanziare le proprie attività chiedendo dei prestiti a qualche Istituto...
Aziende e Imprese

Come Calcolare e ad analizzare gli indici di liquidità di un'azienda

La gestione dell'azienda comporta anche la valutazione della sua situazione finanziaria. Uno degli strumenti utilizzati per eseguire una corretta analisi del bilancio d'esercizio sono gli indici di liquidità. Questi determinano se l'azienda sia in grado...
Aziende e Imprese

Come calcolare lo yeld to maturity

Lo "yeld to maturity" non è altro che il rendimento di un'obbligazione (con una scadenza) o titolo specifico. Si tratta di un tasso che viene calcolato solo nel caso in cui non lo si venda (o si concluda qualsiasi rapporto con tale obbligazione), prima...
Aziende e Imprese

Come calcolare il DSRA

Prima di capire come calcolare il DSRA occorre spiegare di cosa si tratta. L'acronimo DSRA indica Debt Service Reserve Account, che significa, più o meno, un conto di riserva di servizio per debiti il che di contro significa, tradotto dalla lingua finanziaria,...