Come calcolare il costo di una spedizione

Tramite: O2O 06/06/2020
Difficoltà: media
110

Introduzione

Ci sarà capitato, almeno una volta, di dover spedire un oggetto ad un'altra persona che si trova in un paese diverso dal nostro e per fare è possibile rivolgersi a delle apposite agenzie di spedizioni. Inviare un oggetto, richiede costi differenti che variano a seconda del tipo di oggetto, del tipo di dimensioni e della ditta che effettuerà la spedizione. In questa guida, in particolare, vedremo come fare per riuscire a calcolare correttamente il costo di una spedizione, in modo da individuare la ditta di spedizioni e il tipo di spedizione più conveniente in funzione delle nostre esigenze. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi come calcolare il costo di una spedizione.

210

Occorrente

  • Internet
  • Account su Poste Italiane
  • Modulo di spedizione
310

Analizzare il carico delle spese

Non appena avremo in mano l'oggetto che vorremo spedire, dovremo iniziare a pensare a quanto ci costerà la spedizione. Innanzitutto, è bene specificare e chiarire sin da subito se le spese di spedizione risulteranno a nostro carico (mittente), oppure a carico della persona che riceverà il bene in questione (destinatario). Stabilito questo elemento iniziale, nel prossimo paragrafo vi aiuteremo a calcolare in modo approssimativo ma estremamente utile come calcolare il costo di spedizione.

410

Calcolare il peso della merce

Il primo elemento che dobbiamo considerare nell'ambito del costo di una spedizione, è il peso totale della merce da spedire. Quest'ultimo andrà moltiplicato per la tariffa fissa che di solito applicano le Poste Italiane e che va in base ad un singolo chilogrammo. Invece, altri corrieri, applicano tariffe differenti, che vanno comunque moltiplicate in base al peso effettivo della merce in questione. Il peso totale, lo dobbiamo tenere in considerazione conoscendo il peso volumetrico del pacco.

Continua la lettura
510

Individuare la località di spedizione

Per individuare la tariffa applicata sia da Poste Italiane che da altre ditte di spedizioni, dovremo tenere presente la località in cui andrà spedita. Il fatto che noi spediamo la merce in questione nel territorio nazionale (Italia), oppure all'estero, influenzerà il costo della spedizione. Per estero, intendiamo l'Europa, suddivisa in zona 1, zona 2 ed infine zona 3. Combinando la località con il peso effettivo della merce, andremo ad ottenere la tariffa base per ciò che riguarda il costo della spedizione.

610

Calcolare gli eventuali servizi aggiuntivi

Gli elementi finali che vanno a formare un costo della spedizione, sono rappresentati dagli eventuali servizi aggiuntivi, nonché le opzioni varie che riguardano la spedizione stessa che vorremmo effettuare. Tanto per fare un esempio, se volessimo assicurare un pacco, dovremmo specificarlo all'atto della compilazione del relativo modulo e pagheremmo un prezzo aggiuntivo che si sommerà alla tariffa base del costo di spedizione. Ora, non ci resterà che procedere alla somma del peso della merce, della tariffa applicata per la destinazione e degli eventuali servizi aggiuntivi ed opzioni di cui vogliamo avvalerci. Otterremo così il costo effettivo della spedizione.

710

Conoscere le tariffe di spedizione

A questo punto, tutto quello che ci resta da fare, sarà quello di conoscere tutte le tariffe di spedizione. Un lavoro immane? Niente affatto, perché sarà sufficiente recarsi presso la sede delle varie ditte di spedizione, oppure iniziare a svolgere un'accurata ricerca su internet. Una volta apprese le varie tariffe, non dovremo fare altro che seguire tutte le indicazioni riportate in precedenza, per riuscire a calcolare correttamente il costo di spedizione del nostro pacco e scegliere la ditta più conveniente in base alle nostre esigenze.

810

Cercare di ottenere delle agevolazioni

Per abbattere ulteriormente le spese sostenute, ecco poi una serie di indicazioni che, senza dubbio, potranno risultare utili. Se ad esempio ci si iscrive alla newsletter di Spedire.com, sarà possibile ricevere immediatamente notizie su codici sconto, coupon ed altre offerte vantaggiose che sono riservate agli iscritti e delle quali ci si può avvalere per risparmiare sui costi di spedizione. Un altro ottimo metodo per risparmiare è quello di seguire sui social le pagine degli spedizionieri e delle aziende che svolgono questo tipo di servizio. Molto spesso è proprio in questa sezione che vengono pubblicate le offerte più vantaggiose. In più, è sempre possibile acquistare crediti prepagati per le spedizioni. Questi permettono di risparmiare ulteriormente sul costo della spedizione, con la possibilità di acquisire alcuni crediti extra a seguito dell'acquisti di alcuni pacchetti specifici di prodotto. Inoltre, vi consentiranno in ogni caso di monitorare le operazioni di prenotazione della spedizione, perché ogni dato di pagamento viene memorizzato. Davvero un consistente risparmio di tempo e di denaro.

910

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come compilare un modulo di spedizione di un pacco postale

Se volete spedire un pacco, la società Poste Italiane sarà in grado di offrirvi un'ampia scelta di forme di spedizioni tra cui scegliere. La tipologia di pacchi varia dal classico pacco ordinario, che può essere spedito sino ad un peso massimo di 20...
Finanza Personale

Come evitare il costo di attivazione carta di credito prepagata Paypal

Al giorno d'oggi le carte di credito sono divenute uno strumento di uso comune. Semplici da usare, pratiche e sempre più sicure, trovano largo impiego per effettuare acquisti e pagamenti di molteplice tipologia. Le carte elettroniche però, spesso hanno...
Finanza Personale

Come detrarre il costo della RC auto dalla dichiarazione dei redditi

Per sfruttare al massimo il denaro investito nell'assicurazione è essenziale sapere come funzionano le franchigie associate a una polizza e quando viene presentato un reclamo. Fondamentalmente, la franchigia è la parte che viene "sottratta" dal pagamento...
Finanza Personale

Come calcolare il margine di contribuzione

è definito margine di contribuzione la differenza tra il costo variabile ed il prezzo unitario (ovvero il costo ed il ricavo). Come il margine di contribuzione supera i costi fissi si genera l'utile.Il margine di contribuzione può essere di due livelli...
Finanza Personale

Come calcolare l'ammortamento fiscale

Quando un'impresa esegue degli acquisti il quale costo si deve distribuire su più anni avviene l'ammortamento. Esistono due diversi tipi di ammortamento ossia l'ammortamento contabile, o civilistico, che serve per eseguire la contabilità e compilare...
Finanza Personale

Come calcolare l'aumento percentuale di un valore

Ecco pronta una bella ed interessante guida, che sarà molto utile a tutti coloro i quali decideranno d'imparare come calcolare l'aumento percentuale di un valore, evitando di commettere errori e sbagli, a volte anche gravi. Iniziamo subito questa guida,...
Finanza Personale

Come spedire un pacco

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di dover spedire un pacco in un altro paese ma di non sapere quale compagnia scegliere fra le molte esistenti e quali procedure seguire in modo che il nostro pacco arrivi tutto integro a destinazione. Esistono...
Finanza Personale

Come calcolare il ricarico della merce

L'attuale procedura relativa all'apertura di un negozio commerciale è meno lunga rispetto al passato. Negli ultimi anni la richiesta può avvenire generalmente tramite il web, mentre prima bisogna recarsi obbligatoriamente negli uffici pubblici competenti....