Come calcolare il costo del notaio per la compravendita di un immobile

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il contratto di compravendita di un immobile è il contratto definitivo, obbligatoriamente in forma scritta, con il quale il compratore e l'acquirente si impegnano a trasferire la proprietà dell'immobile. Il contratto di compravendita viene redatto da un notaio. Il notaio è l'unico professionista abilitato a redigere il contratto nelle forme necessarie e giuridicamente corrette.
Qui di seguito vi forniamo alcuni elementi su come calcolare il costo del notaio per la compravendita di un immobile.

26

La presenza del notaio

La presenza del notaio è fondamentale nella stesura del contratto di compravendita di una casa in quanto tutela tutti i nostri diritti da qualunque atto pregiudizievole. Ha il dovere di accertarsi dell'identità delle parti e che non vi siano ipoteche attive sull'immobile. È in grado di verificare se ci sono i presupposti per applicare sgravi o agevolazioni fiscali e controlla la certificazione di prestazione energetica. È obbligato a far rispettare le normative in materia di antiriciclaggio. Registra l'atto di compravendita all'Agenzia delle Entrate, paga allo Stato le imposte dovute e aggiorna il catasto.

36

Il calcolo della parcella notarile

Il calcolo della parcella notarile è piuttosto complicato perché dipende da diverse variabili. Oltre alle caratteristiche dell'immobile bisogna tenere conto anche del professionista al quale ci rivolgiamo (più o meno famoso e conosciuto), la città dove si trova l'abitazione, il quartiere e così via. La parcella del notaio può aumentare o diminuire anche in base alle difficoltà/complessità delle trattative, alle ore impegnate e all'urgenza che si richiede al professionista.

Continua la lettura
46

Decreto Ministeriale

Il decreto del Ministero di Grazia e Giustizia n. 140 prevede una tabella di riferimento per le spese notarili di acquisto di una casa. Il decreto precisa, comunque, che è a discrezione del notaio applicare i parametri di riferimento. I valori elencati nella tabella si riferiscono al valore dell'abitazione riportato nell'atto notarile.

56

Le imposte dovute

Le imposte dovute sono quei costi aggiuntivi relativi ai bolli, all'IVA e alle tasse legate alla transazione.
La prima imposta dovuta è quella relativa al registro del contratto che è del 2% se facciamo riferimento alla prima casa comprata da un privato o da impresa esente IVA. L'imposta catastale e l'imposta ipotecaria sono di Euro 50 ciascuna.
Se compriamo una prima casa da un'impresa soggetta ad IVA i costi aumentano e avremo, oltre alle imposte di registro, catastale e ipotecaria a Euro 200 cad., anche il pagamento dell'IVA del 4%.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come registrare un preliminare di compravendita immobiliare

Per sapere come registrare un preliminare di compravendita immobiliare (cosiddetto "compromesso") possiamo avvalerci di un consulente, un avvocato, un notaio (necessario per legge nel momento della stipula finale chiamata "rogito") oppure redigere da...
Case e Mutui

Come calcolare il valore catastale di un immobile

Il valore catastale (o meglio base imponibile) è una cifra ottenuta moltiplicando la rendita catastale dell'immobile, quale risulta da una normale visura catastale, per un coefficiente, determinato per legge e differente per ogni categoria catastale...
Case e Mutui

Come calcolare il valore di un immobile

In questo periodo critico per l'Italia prima di acquistare un immobile bisogna pensarci più volte a causa degli elevati costi. Il problema non sta nel fatto che gli immobili siano cari di prezzo, quanto piuttosto agli alti costi per il loro mantenimento...
Case e Mutui

Come calcolare il costo di una casa

Le case in Italia costano davvero tanto per un lavoratore medio. Considerando che non esiste più il posto fisso è difficile anche pensare ad un mutuo. Sia che vogliamo vendere che acquistare è molto utile una valutazione dell'immobile. Solitamente...
Case e Mutui

Come calcolare la superficie interna lorda di un immobile

Un'azione obbligatoria che viene eseguita durante la stesura di un progetto architettonico è il calcolo della superficie interna lorda. Questo indicatore serve per sapere la grandezza dell'appartamento ed i suoi metri quadrati utili. La superficie interna...
Case e Mutui

Come calcolare le imposte sull'acquisto della casa

Quando decidiamo di acquistare una nuova abitazione, dobbiamo prendere in considerazione una serie di spese oltre al costo dell'immobile, relative a varie imposte e alle procedure necessarie per eseguire il passaggio della proprietà da un soggetto ad...
Case e Mutui

Come Chiedere I Danni Al Notaio

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che hanno qualche problema, a capire come poter chiedere i danni al notaio.Iniziamo subito con il dire che il notaio è un professionista a cui ci dovremo di certo affidare, anche nei momenti...
Case e Mutui

Come annullare un contratto di compravendita immobiliare

La compravendita immobiliare si stipula tramite un contratto con il quale un soggetto, detto venditore, si impegna a trasferire la proprietà di un bene immobile ad un altro, definito acquirente, in cambio di un corrispettivo. Ai sensi della normativa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.