Come calcolare il costo del notaio per la compravendita di un immobile

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il contratto di compravendita di un immobile è il contratto definitivo, obbligatoriamente in forma scritta, con il quale il compratore e l'acquirente si impegnano a trasferire la proprietà dell'immobile. Il contratto di compravendita viene redatto da un notaio. Il notaio è l'unico professionista abilitato a redigere il contratto nelle forme necessarie e giuridicamente corrette.
Qui di seguito vi forniamo alcuni elementi su come calcolare il costo del notaio per la compravendita di un immobile.

25

La presenza del notaio

La presenza del notaio è fondamentale nella stesura del contratto di compravendita di una casa in quanto tutela tutti i nostri diritti da qualunque atto pregiudizievole. Ha il dovere di accertarsi dell'identità delle parti e che non vi siano ipoteche attive sull'immobile. È in grado di verificare se ci sono i presupposti per applicare sgravi o agevolazioni fiscali e controlla la certificazione di prestazione energetica. È obbligato a far rispettare le normative in materia di antiriciclaggio. Registra l'atto di compravendita all'Agenzia delle Entrate, paga allo Stato le imposte dovute e aggiorna il catasto.

35

Il calcolo della parcella notarile

Il calcolo della parcella notarile è piuttosto complicato perché dipende da diverse variabili. Oltre alle caratteristiche dell'immobile bisogna tenere conto anche del professionista al quale ci rivolgiamo (più o meno famoso e conosciuto), la città dove si trova l'abitazione, il quartiere e così via. La parcella del notaio può aumentare o diminuire anche in base alle difficoltà/complessità delle trattative, alle ore impegnate e all'urgenza che si richiede al professionista.

Continua la lettura
45

Decreto Ministeriale

Il decreto del Ministero di Grazia e Giustizia n. 140 prevede una tabella di riferimento per le spese notarili di acquisto di una casa. Il decreto precisa, comunque, che è a discrezione del notaio applicare i parametri di riferimento. I valori elencati nella tabella si riferiscono al valore dell'abitazione riportato nell'atto notarile.

55

Le imposte dovute

Le imposte dovute sono quei costi aggiuntivi relativi ai bolli, all'IVA e alle tasse legate alla transazione.
La prima imposta dovuta è quella relativa al registro del contratto che è del 2% se facciamo riferimento alla prima casa comprata da un privato o da impresa esente IVA. L'imposta catastale e l'imposta ipotecaria sono di Euro 50 ciascuna.
Se compriamo una prima casa da un'impresa soggetta ad IVA i costi aumentano e avremo, oltre alle imposte di registro, catastale e ipotecaria a Euro 200 cad., anche il pagamento dell'IVA del 4%.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Case e Mutui

Come calcolare le imposte sull'acquisto della casa

Quando decidiamo di acquistare una nuova abitazione, dobbiamo prendere in considerazione una serie di spese oltre al costo dell'immobile, relative a varie imposte e alle procedure necessarie per eseguire il passaggio della proprietà da un soggetto ad...
Case e Mutui

Come stipulare il rogito notarile

La guida che andremo a sviluppare nei passi che seguiranno, si occuperà di spiegarvi come stipulare il rogito notarile. Alcuni esperti del settore immobiliare, ancora oggi vanno a identificare quest'ultimo come il più solido degli investimenti, nonostante...
Finanza Personale

Come effettuare il rogito per la casa

Avete trovato la casa dei vostri sogni? Avete firmato il contratto preliminare (detto anche compromesso) di vendita di immobile? Bene, a questo punto non vi rimane altro da fare che rendere formale il passaggio di proprietà della casa acquistata. Davanti...
Case e Mutui

Come variare l'intestazione della visura catastale

In caso di trasferimento di proprietà, di donazioni, di compravendite, di successioni, ecc., è necessario eseguire un aggiornamento di intestazione degli immobili censiti presso il catasto per avere sempre l'esatta corrispondenza tra quanto presente...
Case e Mutui

Guida alle nuove imposte catastali

Le imposte catastali sono un tipo di tributo che è dovuto allo Stato in caso di compravendita, sia a titolo oneroso che gratuito (successione o donazione), di un immobile acquistato con o senza agevolazioni e non soggetto a IVA, salvo alcune eccezioni....
Finanza Personale

Come calcolare l'imposta di registro compravendita

L'imposta di registro di compravendita serve a registrare un documento per fini legali. La sua sicurezza sta nel fatto che il contenuto e la data non sono modificabili. Le imposte di registro si archiviano presso l'Agenzia delle Entrate, secondo un ordine...
Case e Mutui

Come controllare che un rogito abbia la regolarità catastale

Per quanto riguarda la regolarità catastale a partire dal 1° luglio 2010 è entrata in vigore una norma ben precisa, che richiede la verifica della regolarità catastale dei fabbricati prima del rogito. Il notaio dunque dovrà verificare che l’immobile...
Case e Mutui

Documenti necessari per acquistare casa

Il sogno di indipendenza e maturità di molti, si concretizza con l'acquisizione di un lavoro, ma soprattutto nell'acquistare una casa. Quasi sempre la liquidità necessaria per la compravendita di un immobile non è alla portata, il che comporta la conseguente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.