Come calcolare il costo del capitale con il CAPM

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Il Capital Assett Pricing Model (CAPM) è un modello di equilibrio dei mercati finanziari, proposto da William Shape in uno storico contributo nel 1964. In breve, il CAPM stabilisce una relazione tra il rendimento di un titolo e la sua rischiosità, misurata per mezzo di un umico fattore di rischio, detto beta. Il beta misura la sensibilità del rendimento di un titolo azionario ai movimenti del mercato, e ne esprime il rischio sistematico (non diversificabile). Nel campo delle valutazioni di impresa un passaggio fondamentale è rappresentato dalla stima del costo del capitale proprio (re). Quest'ultimo è comunemente definito come il rendimento medio atteso dal capitale di rischio investito nell'impresa, ossia il costo del capitale impiegato nei titoli, con rischio simile a quello dell'impresa considerata. In questa semplice e veloce guida vi spiegherò in maniera dettagliata come calcolare il costo del capitale con il CAPM.

24

Il costo del capitale (Ke) è quel tasso che remunera correttamente gli azionisti di un'azienda per il rischio che questi sostengono (legato all'andamento dell'impresa stessa). Infatti, se è vero che a maggior rendimento corrisponde sempre maggior rischio, un azionista, per investire il suo capitale, vorrà essere correttamente remunerato per il rischio che sostiene. Per questo il rendimento atteso degli azionisti è solitamente maggiore di quello di un obbligazionista ad esempio, che corre minori rischi.

34

Il CAPM lega quindi il Ke al rischio specifico non diversificabile (cioè non annullabile) di un'azienda (Beta); al rendimento delle attività prive di rischio (Rf), e alla differenza tra il rendimento di mercato (Rm) e quest'ultimo. In Particolare si avrà che Ke = Rf più Beta per (Rm-Rf). Si vede quindi come il modello scompone in due parti il rendimento dell'azionista: la prima è quella legata alle attività non rischiose, la seconda è costituita dall'extrarendimento tra attività rischiose e non rischiose del mercato ponderato in base alla rischiosità dell'impresa.

Continua la lettura
44

Vediamo un esempio pratico. Sul mercato si ha che: Rf = 3% (stimato facendo riferimento a titoli di stato), Rm = 7% (stimato facendo riferimento a uno specifico indice di mercato). Il Beta dell'impresa A è pari a 0,7 (Tale indicatore ci dice che le azioni dell'impresa hanno un andamento che storicamente tende a seguire il mercato ma che i movimenti dei rendimenti delle azioni sono meno accentuati di quelli del mercato). Vediamo ora il calcolo del costo del capitale per un azionista dell'impresa A. Questo è dato da: 3% (Rf) più 0,7 (beta) per 4% (Rm-Rf). Sarà quindi pari 5,8%.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Finanza Personale

Come Calcolare la quota capitale di una canone di Leasing

Il leasing è un contratto mediante il quale un soggetto proprietario mette a disposizione di un soggetto conduttore determinati beni mobili od immobili, per un periodo di tempo più o meno lungo, contro pagamento di un determinato canone da versarsi...
Finanza Personale

Come calcolare il costo di una spedizione

Ci sarà capitato, almeno una volta, di dover spedire un oggetto ad un'altra persona che si trova in un paese diverso dal nostro e per fare ciò ci rivolgiamo ad delle apposite agenzie di spedizioni. Inviare un oggetto richiede costi differenti che variano...
Finanza Personale

Come calcolare la percentuale di aumento di un costo

Visto e considerato che i prezzi sono in continuo aumento sulla maggior parte di ciò che utilizzi nella vita quotidiana, si può rendere necessario il calcolo dell'aumento della relativa percentuale per fini di previsione o contabili. Ci sono due metodi...
Finanza Personale

Come Si Calcola La Conversione In Rendita Di Un Capitale Assicurato

In un contratto assicurativo si possono individuare tre persone: il contraente che stipula il contratto, l'assicurato che è l'oggetto del contratto ed il beneficiario, cioè la persona che riceve i benefici. Spesso queste categorie coincidono con la...
Finanza Personale

Come raddoppiare il proprio capitale

Gli investimenti a cui si può destinare parte del proprio capitale sono molti e di diverso tipo. In questo particolare periodo economico c'è da dire però che sono pochi gli investimenti davvero vantaggiosi. La maggior parte di quelli che un tempo erano...
Finanza Personale

Come investire il capitale a rendimento garantito

Se siamo riusciti a mettere da parte un bel gruzzoletto di denaro, occorre valutare l'idea di investirli, in modo da conseguire un rendimento. Nell'ambito del mercato finanziario, le offerte sono molteplici e, a primo acchito, sembrano tutte vantaggiose....
Finanza Personale

Vivere di rendita: il capitale necessario

A chi non piacerebbe riuscire a vivere di rendita, senza dover alzarsi la mattina per andare a lavorare in un impiego che neanche piace, e magari fare turni di otto o anche più ore al giorno, per poi tornare a casa e non potersi godere il resto della...
Finanza Personale

Come annullare un investimento per perdita del capitale

Un investimento sbagliato è purtroppo una realtà all'interno della quale possiamo imbatterci tutti, nessuno escluso. Può capitare perché siamo stati consigliati male oppure perché eravamo disinformati totalmente sul tipo di investimento o anche per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.