Come Calcolare Il Break Even Point

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In economia, il Break Even Point è un dato fondamentale, conosciuto come il punto di pareggio del bilancio. Esso, infatti, indica l'andamento della produzione aziendale, ovvero indica se l'azienda sta guadagnando oppure se è in perdita. Per calcolare il Break Even Point, è necessario introdurre alcuni concetti ben espressi dalla tecnica BEA, Break Even Analysis, che mette in relazione tra loro il ricavo totale e il costo totale di produzione. Ecco, dunque, tutto ciò che c'è da sapere per calcolare il Break Even Point.

27

Occorrente

  • calcolatrice
37

BEA

La break even analysis (BEA) è una tecnica utilizzata per capire l'andamento aziendale. La prima cosa da calcolare è il ricavo totale che, in geometria, assume la forma di una retta la cui equazione può essere così scritta: RT = p x q dove: RT = ricavo totale; p = prezzo unitario del venduto; q = quantità del venduto.
Allo stesso modo, esiste un'altra funzione che definisce i costi totali, così calcolabili:
CT = CF + CV. I costi variabili possono essere considerati come quantità venduta per costi unitari. Dunque, possiamo scrivere: CF + Cu x q dove: CT = costo totale; CF = costi fissi (affitti, utenze, salari dipendenti ecc), CV = costi variabili e Cu= costo unitario. È facile capire che l'azienda sta guadagnando solo se il ricavo totale è maggiore del costo totale.

47

Esempio BEA

Grazie alle due semplici equazioni illustrate precedentemente, è possibile stabilire facilmente se un'azienda sta guadagnando oppure è in perdita. Supponiamo che, per un dato prodotto, il costo unitario Cu sia pari a 50 € e che il prezzo unitario di vendita p sia fissato a 65 €. Una volta calcolati i costi fissi aziendali CF che ipotizziamo pari a 1.000 €, è possibile determinare ricavo totale e costi totali.
RT = p x q >> RT = 65 x q
CT = CF + Cu x q >> CT = 1.000 + 50 x q
Risolvendo le equazioni sopra scritte è facile constatare che ad esempio, per 60 pezzi prodotti, si ottiene RT = 3.900 € CT = 4.000 € In questo caso, quindi, l'azienda sta lavorando in perdita. Il punto di pareggio (RT = CT) si supera dopo aver prodotto e veduto un minimo di 67 pezzi (basta sostituire nelle equazioni q = 67 per verificare che RT > CT).

Continua la lettura
57

BEP

Per il calcolo esatto del punto di pareggio, o break even point (BEP), basta eseguire il rapporto tra i costi fissi CF ed il margine di contribuzione (mc). Tale margine è definito dalla differenza tra il prezzo p ed il costo unitario Cu ed indica quante unità monetarie ottenibili dalla vendita contribuiscono alla copertura dei costi fissi, una volta sostenuti i costi variabili.
BEP = CF/mc = CF/(p-Cu)

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Farsi aiutare da un esperto le prime volte che si calcola il BEP.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Aziende e Imprese

Come organizzare un coffee break

Il coffee break è il momento di pausa che generalmente si ha quando si partecipa ad una riunione, un meeting, un corso di aggiornamento oppure un congresso. Durante questo periodo di tempo le persone devono rifocillarsi con qualche stuzzichino per incamerare...
Aziende e Imprese

Come aprire un internet point

L'internet point è un'attività che ha preso piede, soprattutto nelle grandi città, negli anni 2000. Oggi però internet ha molta più facilità di accesso rispetto a 15 anni fa, soprattutto grazie alle tariffe accessibile e agli strumenti nuovi quali...
Aziende e Imprese

Come funziona il fairplay finanziario

Il fairplay finanziario è stato introdotto dall'Uefa nel 2009 ed è entrato in vigore nel 2011 con lo scopo di portare tutte le società calcistiche ad auto-sostenersi dal punto di vista finanziario, proprio come dice il suo nome. Questo importante progetto...
Aziende e Imprese

Come calcolare la parcella del commercialista nelle società di persone

I commercialisti svolgono un lavoro piuttosto duro ed importante per chiunque di noi. Grazie a loro possiamo calcolare quante tasse dobbiamo pagare ed evitare così fastidiose multe. Per questo quando si apre una società è bene assumere anche un commercialista...
Aziende e Imprese

Come calcolare il ricavo, la spesa e il guadagno

In terza elementare,in molti problemi di aritmetica, si chiede agli alunni di calcolare il ricavo o il guadagno o la spesa e questi calcoli mandano in tilt anche i genitori che vorrebbero aiutare i loro figli quando costoro non riescono nel calcolo. La...
Aziende e Imprese

Come calcolare la percentuale del tasso di crescita annuo

La percentuale del tasso di crescita annuo viene calcolata utilizzando un valore iniziale e un valore finale per un determinato periodo di tempo, tenendo conto degli effetti dell'interesse composto. Ad esempio, se si desidera far crescere i ricavi aziendali...
Aziende e Imprese

Come Calcolare Il Roi Return On Investment

ROI è l'acronimo di "Return on Investment" che tradotto dall'inglese significa "Ritorno sull'investimento". Viene utilizzato per indicare l'indice che identifica la redditività del capitale investito. Praticamente serve per capire quanto il capitale...
Aziende e Imprese

Come calcolare i costi di produzione

Calcolare i costi di produzione di un'attività è uno dei passaggi indispensabili per la corretta gestione dei propri affari. Posto che tra gli elementi del calcolo vi possano essere una serie di varianti da prendere in considerazione in funzione del...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.